Da ATI un Radeon 8500 undercloccato

Per mantenere un certo vantaggio sui concorrenti, ATI distribuirà agli OEM chip Radeon 8500 con una minore frequenza di clock

Markham (Canada) - ATI ha svelato un fratellino del recente chipset grafico Radeon 8500, in tutto e per tutto simile al primo ma operante ad una frequenza di clock minore: 250 MHz contro i 275 MHz dell'8500.

Identificato con il suffisso "LE", secondo ATI questo chip è sufficientemente potente per soddisfare anche i palati più fini. L'azienda distribuirà l'8500LE ai produttori di schede grafiche - OEM (original equipment manufacturer), ODM (original design manufacturer) and AIB (add-in-board manufacturer) - mentre commercializzerà l'8500 soltanto in bundle con i propri prodotti.

ATI decise di dare in licenza i propri chip grafici a terze parti lo scorso giugno, diversi mesi dopo che Nvidia, con l'acquisto di 3Dfx, rafforzasse ulteriormente la propria leadership sul mercato. Secondo gli analisti, con questa mossa ATI spera di guadagnare concorrenzialità e tenere testa ad Nvidia, specie sul mercato consumer.
Nonostante questa apertura senza precedenti, ATI sembra volersi garantire un certo margine di concorrenzialità nei confronti degli altri produttori fornendo loro chip "depotenziati" e tenendo per sé gli step più veloci della propria tecnologia. L'8500LE ne è un primo esempio e non c'è motivo di dubitare che questa stessa politica verrà adottata anche nel prossimo futuro.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia Da ATI un Radeon 8500 undercloccato
Ordina