Multa colossale al pirata antiWindows

500mila dollari di danni e due anni di carcere: questa è la pena per Paul Stamatis, pirata californiano

San Francisco (USA) - Aveva cercato di costruire una fortuna personale vendendo software Microsoft contraffatto al mercato nero. Arrestato lo scorso febbraio insieme a due complici, ora a Paul Stamatis è stata irrogata una condanna davvero pesante.

L'uomo dovrà scontare due anni di carcere dietro le sbarre e restituire a Microsoft la somma di 500mila dollari.

Stamatis operava insieme al complice Chia Yu Ku. Questi realizzava le copie dei software Microsoft, Windows e Office in particolare, ne creava dei pacchetti vendibili con copertine fasulle e le passava a Stamatis e a Robert Gaboury. Questi, pare insieme ad altri complici accusati di crimini minori, si occupavano della vendita in tutti gli Stati Uniti. In particolare, Stamatis avrebbe svolto il ruolo del "grossista" distribuendo le copie ai suoi "rivenditori", come Gaboury appunto.
Quest'ultimo, che ha patteggiato in tribunale dichiarandosi colpevole non solo di aver violato i trademark ma anche di aver "cospirato per violare i copyright" ha ricevuto una condanna ad un anno, di cui sei mesi da passare agli arresti domiciliari. Ku, che ha patteggiato, è ancora in attesa di sentenza.
TAG: microsoft
11 Commenti alla Notizia Multa colossale al pirata antiWindows
Ordina
  • Con l'uscita del miglior (peggiore) sistema operativo di sempre, Micosoft fa sapere che è stata implemetata una nuova protezione, si chiama Windows XP.
    Il file è grande quanto tutto il cd. Inutile dire che se lo installate vi riduce l'hard disk in spazzatura.

    Ok, ho fatto un po di satira...
    BASTA COPIARE SOFTWARE DELLA MICROSOFT!!!
    Installatevi tutti Linux, la copia di un software così mediocre la fanno solo gli inferiori mentali.
    non+autenticato
  • > BASTA COPIARE SOFTWARE DELLA MICROSOFT!!!
    > Installatevi tutti Linux, la copia di un
    > software così mediocre la fanno solo gli
    > inferiori mentali.
    e qui la feature piu interessante...usando il sistema m$ si smette di pensare...quindi loro sono protteti...piu protezione di cosi...
    ;-0)
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luca
    > Con l'uscita del miglior (peggiore) sistema
    > operativo di sempre, Micosoft fa sapere che
    > è stata implemetata una nuova protezione, si
    > chiama Windows XP.
    > Il file è grande quanto tutto il cd. Inutile
    > dire che se lo installate vi riduce l'hard
    > disk in spazzatura.
    >
    > Ok, ho fatto un po di satira...
    > BASTA COPIARE SOFTWARE DELLA MICROSOFT!!!
    > Installatevi tutti Linux, la copia di un
    > software così mediocre la fanno solo gli
    > inferiori mentali.

    Poveraccio, dai poi ti passa!Sorpresa
    non+autenticato
  • Windows, se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide
    Saluti e in bocca allo zio Bill
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mac
    > Windows, se lo conosci lo eviti, se lo
    > conosci non ti uccide
    > Saluti e in bocca allo zio Bill

    Concordo pienamente... W il Mac ( e anche Linux)
    non+autenticato
  • Sono questi i veri pirati, che duplicano il sw a scopo di lucro, con una falsificazione del pakaging originale e con un vero e proprio sistema di business fraudolento.
    Hanno fatto bene a beccarli !
    non+autenticato
  • Non hai neanche idea di chi siano i veri pirati, purtroppo c'è una vera e proria ignoranza in merito dovuta sia dai mass/media che dalla cattiva interpretazione degli stessi.
    Probabilmente per te il vero pirata è il corsaro nero, quindi guardati peterpan invece di usare il pc!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Già MS non dice niente se ci masterizziamo il so dell'amico (e lo sa che lo facciamo tranquillamente), ma se poi addirittura lo vendiamo.... mi sembra logico che s'in---zi!!!!
    non+autenticato
  • ...e questa ne è la prova.
    Se avesse distribuito Linux nessuno gli avrebbe detto nulla.
    Vabbè, certo che non ne avrebbe ricavato una mazza, come si dice a Roma...
    E allora?
    Meglio pane e cipolle a casa propria che pane e cipolle in galera, no?
    Sorride)
    non+autenticato


  • - Scritto da: JamesT. Kirk
    > ...e questa ne è la prova.
    > Se avesse distribuito Linux nessuno gli
    > avrebbe detto nulla.
    Naturalmente se si costruiva una sua distribuzione (sennò si sarebbe trovato nelle medesime condizioni ... leggi attentamente le licenze di Red Hat, Suse ecc.)

    > Vabbè, certo che non ne avrebbe ricavato una
    > mazza, come si dice a Roma...
    Non è detto ... però gli sarebbero occorsi skills tecnici e commerciali che pirati come lui sicuramente non hanno.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Andrea
    > Già MS non dice niente se ci masterizziamo
    > il so dell'amico (e lo sa che lo facciamo
    > tranquillamente), ma se poi addirittura lo
    > vendiamo.... mi sembra logico che
    > s'in---zi!!!!

    Secondo me si rendono conto che se uno non lo vuole pagare non lo paga comunque, punto!

    Credo che la mentalita' che va per la maggiore tra i privati sia: "se lo trovo copiato bene altrimenti non lo installo proprio".

    Quindi guadagno zero per guadagno zero preferiscono comunque averne installato uno in piu'. Fa numero.

    Certo che se quello si mette a venderlo loro iniziano addirittura a perderci, non si tratta piu' solo di mancato guadagno e quindi reagiscono, giustamente!
    non+autenticato