Virtual PC alla 4.0

Connectix ha annunciato la nuova versione dell'emulatore PC per sistemi Mac. L'azienda propone un'interfaccia rinnovata e sostiene che è più veloce del suo predecessore

San Francisco (USA) - Ampiamente utilizzato da molti utenti Mac, il Virtual PC di Connectix arriva ora alla versione 4.0. Lo ha annunciato la stessa Connectix spiegando che l'interfaccia è stata rinnovata e che il sistema è più veloce.

Virtual PC, applicazione che consente di far girare su Mac una quantità di applicazioni Windows e di interagire in rete con sistemi Windows, ha da tempo conquistato quote importanti di mercato. Secondo Connectix, la velocità generale di Virtual PC è doppia rispetto alle versioni precedenti, con anche qualche chicca in più come il rinnovato supporto per la Velocity Engine destinato a migliorare le prestazioni su G4.

L'azienda sostiene di aver messo pesantemente le mani nell'architettura del software per consentire un supporto più ampio delle applicazioni più impegnative, anche sul piano grafico, sebbene risulti comunque limitato il supporto per i videogames, come peraltro ammesso dalla stessa Connectix.
Tra le capacità del nuovo sistema è da segnalare la "flessibilità" dello spazio di memoria occupato dall'applicazione, che sfrutta un "disco virtuale" di dimensioni variabili a seconda delle richieste per l'esecuzione di specifiche applicazioni. Ultima nota riguarda il fatto che la nuova versione di Virtual PC non gira sulla beta pubblica di Mac OS X: Connectix ha spiegato che ci sta lavorando sopra ma che ancora non è pronta al "balzo".
TAG: apple