Opera 5 conquista la scena!

Arriva gratis grazie ai banner. Questa la strategia di Opera Software per spingere il suo browser gratuito tra i giganti. La versione 5 per Windows è ora disponibile per il download. E le altre piattaforme?

Opera 5 conquista la scena!Oslo - Si chiama Opera ma il suo obiettivo è rimanere, almeno per quanto riguarda le dimensioni, "un'Operetta". Piccola taglia, velocità e pieno rispetto per gli standard sono da sempre stati il punto forte di questo browser; così sicuro di sé da aver sempre preteso un prezzo per i suoi servigi.

Ma da oggi le cose sono cambiate, almeno per quanto riguarda gli utenti Windows. Anche Opera, infatti, è divenuto "gratis", o meglio, "adware": niente più soldi per acquistare la licenza d'utilizzo, in cambio della visualizzazione di banner pubblicitari. Ma chi i banner proprio non li digerisce può sempre registrare il prodotto per un prezzo di 39$.

Non è chiaro se questa stessa politica commerciale verrà applicata anche alle altre versioni del browser, quelle per BeOS, EPOC, Linux e Mac: al momento la cosa appare probabile solo per il Mac, la cui versione è però ancora nella fase iniziale di alpha testing.
Opera 5.0 integra per la prima volta un sistema di wizard per la ricerca in rete e per la messaggistica istantanea, inoltre migliora l'ottimizzazione della memoria, la stabilità e la compatibilità con tutti i maggiori standard del Web: criptazione a 128 bit, TLS 1.0, SSL 2 e 3, CSS1 e CSS2, XML, HTML 4.01, HTTP 1.1, ECMAScript, JavaScript 1.3 e, per il momento ancora in via sperimentale, DOM e WAP/WML.

Attualmente Opera Software dichiara di avere 1,5 milioni di utenti registrati e l'obiettivo è quello di incrementare sensibilmente, il prossimo anno, la sua quota di mercato. La piccola software house è intenzionata a pubblicizzare Opera non più come prodotto alternativo, ma come stato dell'arte nei software per la navigazione sul Web.

Opera 5.0 è liberamente scaricabile qui per una manciata di megabyte.
TAG: mercato