Tracciati gli utenti di telefonia mobile

Lo scoop del britannico Guardian riguarda tutta l'Europa e non solo. Gli operatori di telefonia mobile registrano gli spostamenti dei propri clienti? Almeno un'azienda britannica lo fa dal 1999. E in Italia? Quali garanzie?

Tracciati gli utenti di telefonia mobileRoma - Gli operatori di telefonia mobile tracciano gli spostamenti e l'uso dei servizi che viene fatto dai propri utenti? Questa è la domanda che sorge spontanea dopo la pubblicazione da parte dell'autorevole quotidiano londinese Guardian di un clamoroso scoop sulle pratiche di Virgin Mobile, operatore britannico.

L'accusa al carrier che fa capo al gruppo del miliardario Richard Branson è durissima: "Sta archiviando informazioni che consentono di tracciare con un'approssimazione di poche centinaia di metri gli spostamenti compiuti dai propri clienti negli ultimi due anni".

Il Guardian spiega che il tracciamento viene effettuato da Virgin Mobile attraverso l'archiviazione dei dati di accesso dell'utente alla rete mobile. Quando questi compie una telefonata, infatti, il sistema registra attraverso quale stazione base si sia "connesso" al network dell'azienda. In questo modo sarebbe possibile, soprattutto nelle città, dove maggiore è la densità di stazioni base, sapere la posizione dell'utente con un'approssimazione di poche centinaia di metri.
La situazione rischia di aggravarsi, tra l'altro, con l'arrivo delle reti di terza generazione che consentirebbero secondo il Guardian di tracciare l'utente con solo un paio di metri di approssimazione.

Secondo il quotidiano inglese, Virgin Mobile avrebbe iniziato a tracciare gli spostamenti dei propri clienti fin dal novembre 1999, quando lanciò i suoi servizi di telefonia mobile. Un'accusa che sembra aver già mobilitato le autorità di garanzia sulla privacy che hanno promesso un'indagine per verificare se quanto compiuto da Virgin Mobile contravvenga alle attuali disposizioni normative.

Sul piano legislativo, le norme britanniche non coprono specificamente le informazioni sugli spostamenti, sebbene si richieda alle aziende di non raccogliere informazioni non necessarie e di non mantenere i dati richiesti più a lungo di quanto necessario per i propri servizi. Una normativa che assomiglia, in questi aspetti, a quella italiana.

Con una certa baldanza, una portavoce di Virgin Mobile ha dichiarato: "Come network virtuale, i dati di localizzazione sono archiviati per nostro conto da One2One. Questi dati sono stati archiviati fin dal momento del lancio, quindi da due anni circa, e per il momento non abbiamo intenzione di distruggerli". E ha ricordato che i dati raccolti da Virgin Mobile per necessità di bollettazione sono mantenuti fino a sei anni.

Una rapida indagine sugli altri operatori britannici ha messo in evidenza come Vodafone, il maggiore degli operatori britannici, mantenga i dati di fatturazione per un solo anno e al solo scopo di sostenere eventuali inchieste anti-frode della polizia. Orange, altro celebre carrier, non ha voluto dire al Guardian quali dati vengono archiviati ma ha sostenuto che tutte le operazioni avvengono nel rispetto della legge. BT Cellnet, invece, non ha voluto rispondere.
78 Commenti alla Notizia Tracciati gli utenti di telefonia mobile
Ordina
  • Per la cronaca:

    Notizia appresa da conoscenze interne alla GdF e alla Procura.

    Nella mia citta' di circa 50'000 abitanti, la GdF ha la capacita' tecnica di registrare circa 30'000 conversazioni telefoniche contemporaneamente.
    Come vi potete immaginare questo significa che vengono automaticamente registrate le telefonate di qualunque persona abbia una posizione sociale appena superiore al "senzatetto".

    Non so per quanto tempo abbiano la capacita' di mantenere queste registrazioni, ma sicuramente per qualche mesetto.

    E' ovvio che le informazioni raccolte in questo modo sono illegali e che non possono essere usate in nessun processo, ma volete mettere cosa significa per un magistrato o un investigatore sapere tutto quello che ha detto un sospettato fin da prima che iniziassero le indagini ufficiali?
    Altra notizia:

    Per i controlli antimafia, all'incirca ogni 15 giorni vengono vagliate qualche centinaio di conversazioni prese a caso.

    Questo ovviamente senza che l'intercettato sia indagato, ma solo per fare dei controlli a campione nella speranza di beccare qualche nuovo reato.

    Non so se ho reso l'idea.

    Se qualcuno pensa ancora di vivere in uno stato basato sul diritto, farebbe meglio a rifletterci su....

    non+autenticato
  • Gulp, gulp!!!
    non+autenticato
  • Bufale, bufale... chi te l'ha raccontato, il Commissario Basettoni ? Sorride
    non+autenticato
  • ... come rimedio consiglio di comprare un cell in un ipermercato, di un'altra città, pagandolo in contanti ( oppure più semplicemente usato...) ed infine di comprare una sim anch'essa usata che risulta quindi intestata ad un'altro... Sorride così seguiranno e controlleranno qualcunaltro... semprechè ne valga poi la pena...
    non+autenticato
  • ARGOMENTO GIA' TRATTATO!
    sorry... guardate il thread "TRACING"...
    non+autenticato
  • E li frego.. basta staccare la batteria!

    :))

    ps: la tim cmq dovrebbe essere indagata secondo me, perchè rivende i dati a terzi per analizzarli stando a quello che lessi in giro un po' di tempo fa, ora non so se vodaphone faccia lo stesso (credo proprio di si) certo che però i ca*§i loro potrebbero anche farseli no?
    non+autenticato
  • tranqui fra un po ti fanno i chip con le batterie incorporate di dimensioni microniche...parla dopo...
    ;-0)

    >certo che però i ca*§i loro potrebbero
    > anche farseli no?
    siamo in italia...mai visto uno che si fa i cazzi suoi ??? non che altrove sia meglio comunque...

    non+autenticato
  • Mah.. sta microtecnologia la vedo ancora lontana, anche perchè non gliene frega un cacchio, tanto quasi nessuno si prende la briga di staccare la batteria quando si fa una passeggiata, ergo, continueranno a fare i ca#*i loro totalmente indisturbati, ma figuratevi, hanno messo ripetitori abusivi pure su palazzo Chigi! (fonte: Striscia la Notizia, anno 2000)
    non+autenticato
  • VOGLIO ESSERE RINTRACCIATO!!!

    Allo SMAU un tizio della TIM parlava di una nuova scheda TIM particolare che avrebbe dato la possibilità di conoscere la propria posizione come se il cell. fosse un GPS, solo un po' meno preciso.
    Chiamando il 119 non ne sanno nulla.

    Ma se tecnicamente è possibile, perchè nessun operatore fornisce questo servizio su richiesta?

    Sarebbe sufficiente collegare il cell. al computer (portatile) per avere la propria posizione, utilizzando qualche software?

    P.S. I GPS per computer costano troppo (>500.000 lire)

    Ciao Paolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo
    > VOGLIO ESSERE RINTRACCIATO!!!
    >
    > Allo SMAU un tizio della TIM parlava di una
    > nuova scheda TIM particolare che avrebbe
    > dato la possibilità di conoscere la
    > propria
    > posizione come se il cell. fosse un GPS,
    > solo un po' meno preciso.
    Tecnicamente TUTTI i cellulari possono essere triangolati con l'approssimazione di qualche centinaio di metri.. basterebbe predisporre un numero automatico che invia al cellulare le sue coordinate, via voce o via SMS..
    ovviamente non sarebbe in tempo reale come la fantomatica scheda che dici tu, ma vuoi mettere l'idea di poter usare tutti i cellulari come bussole?
    Hmm, quasi quasi brevetto l'idea Occhiolino
    non+autenticato
  • Gli operatori del 119 ne sanno poco perchè e' un servizio ancora in via di sperimentazione. I servizi geolocalizzati sono il futuro di molti VAS(Servizi a Valore Aggiunto) dei gestori. Entro pochi mesi sarà comunque possibile attivarlo anche su un normale GSM, senza nemmeno bisogno del computer... e ti potrai portare in tasca il tuo piccolo GPS personale a costi quasi zero... Prova a ricontattare il 119 poco dopo Natale...
    non+autenticato
  • Esistono dei cellulari (telefoni) che hanno questo servizio incorporato nel telefono per maggiori informazioni vai sul sito www.benefon.fi già provati sul territorio italiano funzionano alla grande e sono precisissimi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pipo
    > Esistono dei cellulari (telefoni) che hanno
    > questo servizio incorporato nel telefono per
    > maggiori informazioni vai sul sito
    > www.benefon.fi già provati sul territorio
    > italiano funzionano alla grande e sono
    > precisissimi.

    Ma fammi capire una cosa:
    Quei cellulari che vende benefon hanno il GPS e cartine incorporati?

    Per quello che vorrei, devo avere un particolare cellulare o vanno tutti bene?
    Mi serve una scheda SIM particolare o va bene quella che già ho?Qualsiasi operatore?

    Io ho una normale scheda TIM.
    Ho un Nokia 3210 con cavo seriale per PC.
    E potrei attivare il NetMonitor, ma non so come sfruttare le informazioni date per trasformarle in coordinate terrestri.
    Ho un computer portatile
    Ho AutoRoute2001 Fan Windows e GPSDrive (Linux opensouce).
    Potrei riprogrammare GPSDrive x linux se sapessi quali info prelevare dal Cellulare.

    Come posso fare?

    Ciao Paolo
    non+autenticato
  • Sarà perchè mi sento puro come un giglio (si fa per dire, capitemi) ma sinceramente non vedo motivi di preoccupazione.

    Chissenefrega se qualcuno sa che il mio cellulare domenica scorsa è andato a Montisola e la domenica prima a Serle?

    Siccome io non vado a mettere le bombe sotto i tralicci e nemmeno pratico l'abigeato, ben venga un qualcosa che può contribuire a scoprire chi sta nell'illegalità.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)