Intel cambia tutto: chip a 0,03 micron

Il chipmaker sostiene si tratti del transistor più piccolo mai prodotto, un concentrato tecnologico che le permetterà di costruire, entro 10 anni, processori 10 volte più potenti degli attuali. La legge di Moore può resistere

Intel cambia tutto: chip a 0,03 micronSan Jose (USA) - "La potenza dei microprocessori raddoppia ogni 18-24 mesi" recita l'ormai arcinota Legge di Moore, e fino ad oggi l'industria dei microchip sembra avergli dato ragione. Il numero di transistor contenuti nei microprocessori è incrementato costantemente seguendo un trend molto vicino a quello ipotizzato da Moore, e sembra che anche per questo decennio la nota legge conserverà la sua validità.

Intel ha infatti annunciato lo sviluppo del transistor più piccolo al mondo, spessore 0,07 micron, anticipando così quella strada che porterà, entro 5 o 10 anni, al raggiungimento dei 10 GHz di clock.

La dimensione di 0,07 micron, ossia sette milionesimi di centimetro, si riferisce alle dimensioni medie dei suoi componenti, ma il cosiddetto "gate", quello spazio aperto che all'interno del transistor regola il flusso della corrente elettrica, è di soli 0,03 micron: questo è sottile come 3 atomi, due di ossigeno e uno di silicio (con una struttura ossigeno-silicio-ossigeno).
"Siamo ormai davvero vicini al limite", ha dichiarato Richard Doherty, direttore delle ricerche presso l'Envisioneering Group. E le sue parole vengono in parte confermate da Gerald Marcyk, direttore del Components Research Lab di Intel: "Per il momento non ci sono barriere fisiche che ci si parano davanti, ma fra una decina d'anni potremmo incontrare le prime serie difficoltà. Il maggior problema sarà rappresentato dagli ossidi di silicio, composti che potrebbero non lavorare a questi livelli".

Dunque la previsione di Moore potrebbe non sopravvivere al prossimo decennio? Nessuno sembra poterlo affermare con certezza, ma è chiaro come le tecnologie dei semiconduttori arriveranno prima o poi a scontrarsi con barriere fisiche apparentemente non valicabili: sarà questa una delle sfide più affascinanti dei prossimi decenni.
TAG: hw