eBay non vende le rovine del WTO

Manganelli, bottiglie rotte, proiettili di gomma: tutto ciò che è rimasto sul terreno degli scontri veniva messo all'asta online

Web (internet) - Ormai è divenuto uno sport mettere all'asta su eBay qualsiasi cosa, producendo in alcuni casi una buona pubblicità per il sito. Ora si è saputo che eBay ha rimosso d'autorità una serie di oggetti in vendita messi all'asta in quanto facenti parte dei "resti" dei "campi di battaglia" di Seattle, le aree dove sono avvenuti gli scontri nei giorni del meeting dell'Organizzazione mondiale del commercio.

Manganelli, bottiglie rotte, proiettili di gomma, pietre tirate contro i poliziotti, contenitori vuoti di gas lacrimogeni ("tear gas fun pack"): tutto era stato messo all'asta come souvenir dei moti di Seattle. eBay ha giustificato la chiusura delle pagine sostenendo che la propria policy non consente di mettere all'asta cose della cui proprietà non vi è certezza e ha evidenziato la severità delle leggi contro la diffusione non controllata di armi?