Aruba: buco nella privacy degli utenti

Gli utenti del provider possono vedere le proprie fatture online ma anche spiare quelle degli altri utenti. Un altro problema, secondo alcuni, è il passaggio di Aruba ADSL sui sistemi di VirgilioTIN. Accuse di supporto allo spam

Aruba: buco nella privacy degli utentiWeb - Piove di nuovo su Aruba e questa volta per una falla nel sistema di gestione che, secondo alcuni utenti del provider, rappresenta addirittura una violazione della privacy. Una patata bollente per il fornitore di servizi internet che arriva in un momento già delicato per il passaggio dei suoi utenti ADSL alla nuova infrastruttura e per le accuse di supporto allo spam apparse sui newsgroup in questi mesi.

Il provider mette a disposizione dei propri utenti un comodo servizio online che permette a ciascuno di loro di visualizzare online le proprie fatture da Aruba, anche per scaricarle o, comunque, a titolo di importante informazione economica. Il problema è che oltre alle proprie fatture, ogni utente può visualizzare quelle di altri utenti.

In pratica, modificando semplicemente la URL generata dal sistema per consentire l'accesso al sistema di fatturazione, un utente può accedere alle pagine di altri abbonati Aruba. Su quelle pagine, come in tutte le fatture, sono presenti nome e cognome dell'utente, il suo indirizzo "fisico" e il suo codice fiscale o partita IVA. In effetti quelli sono gli unici dati presenti e non possono essere ricondotti né ad un ID utente né ad un indirizzo email o ad altri elementi che possano fornire ulteriori informazioni sull'intestatario della fattura. Disponendo dell'indirizzo, ha però osservato qualcuno, non è difficile individuare il numero telefonico dell'utente, numero che non viene certo fornito dalle pagine di Aruba.
Ma secondo gli utenti che hanno affollato i forum dedicati ai disservizi dei provider e quelli che hanno scritto in redazione, il problema di questi giorni è legato alla gestione del passaggio del servizio ADSL di Aruba su infrastruttura VirgilioTIN, come previsto dal recente accordo di cui ha parlato anche Punto Informatico.

Nei giorni scorsi il provider ha inviato una lettera ai propri abbonati ADSL per informarli dell'accordo stretto con VirgilioTIN e per spiegare cosa cambia di conseguenza.

"Si comunica - si legge nell'email - che prima di effettuare la migrazione sul nuovo servizio il cliente dovrà prendere visione delle nuove condizioni contrattuali e delle nuove caratteristiche del servizio, quindi dovrà confermare l'abbonamento per un anno a partire dalla data in cui sarà effettuata la nuova attivazione." Le eventuali modifiche apportate al servizio, spiega Aruba, non dovranno essere necessariamente subite dall'utente: "In ogni caso il cliente avrà facoltà di recedere entro 10 gg dalla data di attivazione del nuovo servizio, nel caso in cui questo non corrisponda alle proprie esigenze". Non solo, Aruba si impegna, nel caso in cui il cliente decida di non accettare le nuove condizioni, a garantire "il rimborso di quanto eventualmente già versato e non usufruito o l'annullamento di rate successive."
TAG: adsl
61 Commenti alla Notizia Aruba: buco nella privacy degli utenti
Ordina
  • Aruba ed il firewall

    Ho segnalato nel forum di ARUBA nei giorni scorsi, che spesso la velocità di connessione non arriva a 14.000 kbits/sec ( poco più di un cellulare GSM ) .Ho invitato gli abbonati a dotarsi di strumenti di valutazione sulla velocità di connessione ( ad esempio utilizzando il programma gratuito NETPERSEC ) che sovente questo provider offre.
    Sono stato censurato dal forum, in quanto accompagnavo tali rilevazioni, secondo un tecnico di ARUBA, ad una affermazione che faceva rilevare che nemmeno in Afghanistan vige più la censura ( era chiaramente ironico il tutto, daro che raffrontavo tipi di censura non comparabili per gravità. Era molto evidente il tutto, ma non evidentemente per il solerte funzionario di ARUBA, il quale ha colto il pretesto per escludermi dal forum : FACEVA COMODO FORSE TOGLIERE UNA VOCE CHE INVITAVA GLI ABBONATI A VERIFICARE LA QUALITA' EFFETTIVA DEL SERVIZIO offerto da Aruba.
    Servizio che segue un trend in evidente discesa, per evidenti ragioni, inversamente proporzionale alla crescita di abbonati che tale provider stà raccogliendo. Come per Galactica, la grande campagna pubblicitaria evidentemente paga ; almeno per il momento ).
    Tutto piuttosto scontato, tranne il fatto che il firewall di cui è dotato il mio computer, mi segnala ultimamente frequentissimi tentativi di intrusione . Proprio da parte di ARUBA e solo da parte di questi.
    Dato che non me ne intendo molto, qualcuno è in grado di chiarirmi il problema ?
    Cordiali saluti
                   Quagliotti Franco
    non+autenticato
  • E' possibile che in Italia (anno 2001) una azienda di servizi (quale dovrebbe essere Aruba) puo' proporre contratti cosi' altamente vessatori per i propri clienti, censurare le richieste di aiuto alla fruizione del servizio, operare decisioni di parte con noncuranza delle esigenze dei clienti?
    Dopo anni di battaglie in difesa dei consumatori (con risultati anche positivi, vedi telefonia) possibile che in Italia si sia ancora nel Far-West per quanto riguarda i provider internet?
    E lo Stato, garante dei diritti ai Cittadini, con quale criterio mantiene la concessione n°473 (Ministero delle telecomunicazioni) a sifatta azienda?
    Ad essere sempre disponibili ad accettare i sopprusi con rassegnazione, quale migliore scenario si avra' per il futuro?
    Da Galactica (galaflat) ad Aruba (adsl)....dalla padella alla brace!

    mp2
    non+autenticato
  • Sono un ex-cliente Aruba.
    Anche io ho ricevuto la loro comunicazione a meno di 48 ore di disattivazione del servizio.
    Una comunicazione che di fatto costituisce una disdetta del servizio da parte di Technorail s.r.l. (Aruba) a meno di sottoscrivere un nuovo contratto. Non hanno avuto nemmeno la decenza di dichiarare apertamente che si trattava di una comunicazione di disdetta. Bisognava capirlo tra le linee dove la frase "l'utente che non desideri stipulare nuovo contratto avrà facoltà di recedere dal presente..." E che succede con coloro i quali desideravano continuare ? Ci sono volute diverse e-mail per ottenere una risposta chiara ed a tutt'oggi non ho ricevuto conferma di disdetta alcuna. Però sono senza servizio ormai.
    Sono disgustato. Il contratto dice che Technorail può disdire quando vuole senza preavviso. Sì, c'è però un limite per decenza ed educazione. In questo caso manca ancora non soltanto il preavviso, ma la disdetta da parte loro vera e propria.
    Saluti
    non+autenticato
  • Non so quanti di voi abbiano perso del denaro a causa della geniale idea di aruba di darci un preavviso inesistente, ma a me è capitato.
    Sto valutando la possibilità di muovermi legalmente per ottenere una rivalsa - però non nascondo che i soldi che ho perso io sono francamente pochini, e che non mi va di far perdere tempo a un giudice per una roba del genere. Tuttavia, se ci fosse qualcun altro intenzionato a rivalersi, la cosa potrebbe assumere un senso...

    pgcd

    PS: ammetto di avere un po' il dente avvelenato - aruba mi sta cybersquattando la versione .com del mio dominio ormai da tempo... (non linko perché è inutile, e se a qualcuno interessa non è difficile trovarla).
    non+autenticato
  • Riprendo quanto ho già detto rispondendo ad un altro post, che è:

    Io sono un "vecchio" cliente di Aruba e ho
    sempre difeso questo provider che ha anche il coraggio di mettere in piazza in un forum i suoi problemi.

    Però ho abbandonato e sono assai inc...

    Dall'oggi all'ieri la nostra linea ADSL è andata giu'. Dovevo rispondere entro il 7/11 e il 5/11 era già tutto giu!!
    Inoltre se avessi detto sì, per 14gg non avrei avuto linea, cosa assurda ed inaccettabile.

    E noi ci lavoriamo sulla linea .... Il giorno che la linea è andata giu, abbiamo perso 4h ore per
    trovare una soluzione alternativa momentanea.

    Insomma per noi il danno/fastidio è evidente. Inoltre commercialmente mi sembra un approccio a pera. Così perderanno molti clienti mentre la logica (e la civiltà) avrebbe voluto che spostassero tutti su TIN, con un MINIMO di tempo
    di down (che ne so, 1gg ad esempio) e che poi ti chiedessero cosa volevi fare.

    Così di clienti ne avrebbero persi ben pochi!

    ----------------------------------------------
    Ora aggiungo una domanda per tutti (senza fare polemica inutile, grazie)

    Secondo Voi è un comportamento normale?
    O testimonia che Aruba è in grosse difficoltà?
    Non Le conveniva avvisare tutti un mese prima e poi fare comunque come ha fatto?
    Insomma è un gesto disperato?
    Grazie!
    non+autenticato
  • Nel contratto per ADSL precedente si parla di tre mesi di preavviso in caso di variazione delle condizioni .....
    non+autenticato
  • Al costo proposto, quest'anno faccio circa 100.000 visitatori su 3/4 siti, se faccio conto di quanto mi sono costati grazie ad Aruba il bilancio non può essere che positivo.
    Se Internet prende sempre più piede anche contro lo starnazzare delle cornacchie di malaugurio di questi mesi, si deve a persone come queste, e per 120.000+IVA non chiederei di più.
    Comunque i medi piccoli che sanno usare internet meglio dei grandi, i soldi li fanno...
    Il forum funziona, qualche volta le risposte arrivano tardi, ma arrivano sempre in tempo accettabile, il tutto funziona, qualche volta un pò lento, ma ripeto, so cosa ho pagato, certo che chiedo una discreta banda, lo devo fare, cerco di averla, ma se proprio voglio ci sono altre offerte ben chiare che mi permettono di fare di più. Certo che con questo prezzo non posso chiedere a Linkbruttocane di ospitarmi anche a casa a cena !!!

    P.S.
    C'è gente in giro a cui non darei un pc ma un pallottoliere che sembra il dio dei webmaster !

    non+autenticato
  • Io sono un "vecchio" cliente di Aruba e ho
    sempre difeso questo provider che ha anche il coraggio di mettere in piazza in un forum i suoi problemi.

    Però ho abbandonato e sono assai inc...

    Dall'oggi all'ieri la nostra linea ADSL è andata giu'. Dovevo rispondere entro il 7/11 e il 5/11 era già tutto giu!!
    Inoltre se avessi detto sì, per 14gg non avrei avuto linea, cosa assurda ed inaccettabile.

    E noi ci lavoriamo sulla linea .... Il giorno che la linea è andata giu, abbiamo perso 4h ore per
    provare una soluzione alternativa momentanea.

    Insomma per noi il danno/fastidio è evidente. Inoltre commercialmente mi sembra un approccio a pera. Così perderanno molti clienti mentre la logica (e la civiltà) avrebbe voluto che spostassero tutti su TIN, con un MINIMO di tempo
    di down (che ne so, 1gg ad esempio)e che poi ti chiederssero cosa volevi fare.

    Così di clienti ne avrebero persi ben pochi!



    non+autenticato
  • Non pretendo la luna!...ma il servizio accordato (e prepagato) SI!
    Nessuno ha bisogno di servizi a basso prezzo e di scarsa qualità....o no?
    non+autenticato
  • Decenza vorrebbe che Aruba Technorail s.r.l. avesse saputo gestire la sua crescita in modo serio e ragionevole.
    Parlate del forum che funzionerebbe ma dimenticate che il servizio tecnico telefonico al numero 0575-51571 è sostanzialmente inaccessibile a chiunque non sia "fortunato" come dicono loro (dopo decine di e-mail nei mesi), semplicemente perché non conoscono il significato del "capacity planning" e "quality of service".
    Il picco dell'indecenza è stato raggiunto a ragionamento freddo : con 48 ore di anticipo annunciano che ci saranno dei disservizi per una migrazione.... che in realtà è una comunicazione di disdetta da parte loro, ma trasmessa nel modo più viscido. Eppure lo sapevate. Perché non ci avete avvertito prima ? Perché non lo avete dichiarato palesemente di cosa si trattava in realtà ? Mettersi per un attimo nei panni dei clienti no ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)