GPRS, Omnitel decide il rinvio

La scelta di spostare la data di lancio dei servizi di connessione dati veloce via wireless coincide probabilmente con il desiderio di attendere telefonini GPRS più evoluti

Roma - Quando Omnitel ha annunciato il varo dei propri servizi GPRS, seguita a ruota da Blu, si è avuta la chiara sensazione che finalmente stesse arrivando la tecnologia di connessione dati veloce via wireless di cui si è parlato tanto a lungo.

Omnitel, come anticipato da GSMBox, ha però deciso nelle scorse ore di rinviare il lancio dei servizi GPRS, che sarebbero dovuti partire ieri. Un rinvio che lede l'immagine dell'azienda in questo momento, sebbene sia imputabile a fattori tecnici. Tra questi, anche la possibilità di disporre di un numero sufficiente di telefonini GPRS di nuova generazione, capaci di ottenere il meglio dalla nuova tecnologia wireless, considerata da molti un "ponte" o un "traghetto" verso la telefonia mobile di terza generazione, quella che verrà introdotta dall'UMTS.

Va detto che quando la GPRS Card di Omnitel sarà effettivamente lanciata, probabilmente tra gennaio e febbraio 2001, la copertura sul territorio dei servizi wireless veloci dell'azienda dovrebbe aver raggiunto l'attuale copertura dei servizi GSM. Con questa "mossa", inoltre, Omnitel potrà offrire ai propri clienti il nuovo Motorola T 270, telefonino più evoluto (comprende anche tecnologia Bluetooth) con software più aggiornato rispetto al modello utilizzato per le fasi sperimentali, il T 260.
Il "problema", per Omnitel, non è solo di aver dovuto ritardare un lancio tanto atteso ma anche "l'aggressività" dimostrata da Blu, operatore che fino a questo momento conferma la propria tabella di marcia per i servizi GPRS.