IBM svela nuovi hard disk fatati

Big Blue ha utilizzato un po' della sua polvere magica per il nuovo Deskstar da 120 GB. L'obiettivo resta il raggiungimento dei 400 GB entro il 2003

Armonk (USA) - Per i suoi nuovi modelli di hard disk, fra cui un Deskstar da 120 GB, IBM si Ŕ avvalsa di un po' della sua polvere "magica", battezzata "pixie dust".

Conosciuta con il nome tecnico di antiferromagnetically coupled (AFC), la tecnologia "pixie dust" consiste, come si spieg˛ nell'annuncio di maggio, in una pellicola in rutenio - un metallo prezioso simile al platino - che ha la caratteristica di stabilizzare i campi magnetici e consentire l'incremento della densitÓ di memorizzazione dei dati sul piatto di un hard disk.

IBM spera, grazie alla sua tecnologia, di raggiungere per prima il traguardo dei 400 GB, ma alcune fra le sue principali avversarie, Maxtor, Seagate e Fujitsu in testa, durante l'anno hanno a loro volta rivelato i propri assi nella manica per riuscire a produrre hard disk di capacitÓ sempre maggiore a prezzi competitivi e contenenti un esiguo numero di piatti.
IBM si aspetta di raggiungere presto densitÓ di memorizzazione di 100 Gbit per pollice quadrato - contro gli attuali 20-30 Gbit - e, entro il 2003, portare le capacitÓ degli hard disk a 400 GB nel settore desktop, a 200 GB in quello dei notebook e 6 GB in quello dei dispositivi mobile (Microdrive).

Pochi giorni fa Canon ha invece annunciato lo sviluppo di un nuovo materiale con cui si Ŕ detta in grado di portare la densitÓ di memorizzazione a 500 Gbit per pollice quadrato entro cinque anni.

Dopo aver introdotto la tecnologia pixie dust nella famiglia di hard disk per notebook Travelstar, che si Ŕ arricchita di due modelli a 60 e 40 GB, Big Blue ne ha ora esteso l'utilizzo ai drive Deskstar, che con il nuovo modello 120GPX hanno raggiunto la capacitÓ di 120 GB.
TAG: hw
6 Commenti alla Notizia IBM svela nuovi hard disk fatati
Ordina
  • Ed io ke ci dovrei fare con x00 GB? Ho 1 HD da 40 GB e ne occupo si' e no la meta', senza compressione ed includendo una decina di GB di AMV......

    Come se non bastasse, mentre i produttori d' HW sfornano memorie sempre + capienti, quelli di SW realizzano algoritmi di compressione sempre migliori (MPEG4 e derivati, JPEG 2000, MP3PRO, RAR 2, ACE 2, NTFS compressa, ...).

    Tanto x fare un' esempio di quanto si stia saturando il mercato, Win XP e' stato accusato di mangiare troppa poca memoria, mentre l' IBM ha il brevetto d' un chip x la compressione dei dati da inviare in RAM (avvenendo via HW non ci sarebbero problemi di velocita', mentre se funzia con la RAM potrebbe sicuramente essere applicato anke x altri device di memorizzazione ben + lenti, come gli HD, se mai ce ne fosse bisogno, ovviamente......)
    non+autenticato


  • - Scritto da: DKDIB
    > Ed io ke ci dovrei fare con x00 GB? Ho 1 HD
    > da 40 GB e ne occupo si' e no la meta',

    Lo dicevo anch'io qualche anno fa del mio HD da 80Mb....


    ....oggi ho qualche problemino con uno da 8Gb.

    non+autenticato
  • Dipende dall'uso che ne si fa. In un ufficio o a casa per un utilizzo internet/giochi/office 40 GB sono una enormità ed è improbabile riempirli tutti. Appena, però, si incomincia a lavorare con schede di acquisizione video in qualità Svhs o DV, allora 40GB diventano il minimo spazio indispensabile per catturare i video da elaborare e per montarli prima della compressione.
    non+autenticato
  • Suggeriresti forse di farmare lo sviluppo della teconogia? Ma che stai addì? Non farò altri commenti.
    non+autenticato
  • Ma dico, la tecnologia dovrebbe fermarsi solo perchè qualcuno non sa cosa farsene?
    Mia madre direbbe che il computer non serve a niente, che non serve né a stirare né a lavare i piatti... eppure c'è qualche miliardo di strXXzi che lo usa...
    Mi ricordo di un tizio famoso che diceva: con 64k di RAM è possibile risolvere qualsiasi problema...

    E qui chiudo il discorso. (alla Crozza)
    non+autenticato
  • Il tuo amico bill gatez diceva negli anni 80, "640kb sarannno sufficienti per tutti".

    E comunque ricorda che se aumenta la densità aumenta anche il transfert rate, trovando più dati nello stesso spazio. Ora mi dirai che la velocità del tuo hd è già sufficiente.
    non+autenticato