A Londra via web il porno invade le case

La Consumers Association sostiene che il 40 per cento degli utenti britannici si scontra con la pornografia online senza volerlo

Londra - Il 40 per cento degli utenti britannici sostiene di essersi scontrato con la pornografia online durante la connessione ad internet senza averla cercata. Lo afferma la Consumers Association che ha confermato i risultati di un proprio studio su internet e porno.

Sarebbero 7mila gli intervistati dall'Associazione dei consumatori e molti di loro hanno riferito di essere profondamente colpiti dalla diffusione della pornografia online. Qualcuno si è detto shockato di essersi imbattuto nel porno mentre navigava su web insieme ai propri figli.

Which?Online, il magazine dell'Associazione, ha riportato le dichiarazioni di alcuni degli intervistati. "Stavo cercando informazioni sulla band Boyzone - ha dichiarato Amanda Phillips, madre di famiglia - ho digitato vari nomi cercando il sito e poi mi sono trovata in una situazione assurda, con uomini nudi che apparivano sullo schermo". La soluzione adottata dalla signora Phillips è stata di visionare pagina per pagina quello che appare e solo successivamente chiamare la figlia di cinque anni per farle vedere quanto ha trovato.
L'Associazione dei consumatori ha intenzione di lavorare con gli indici e i motori di ricerca per rendere meno semplice l'accesso a siti pornografici. Non è chiaro, però, quale debba essere il prezzo di questa sorta di "censura preventiva" e se non sarebbe invece più efficace promuovere una maggiore consapevolezza della rete e degli strumenti a disposizione dei navigatori per scegliere le informazioni di interesse...
TAG: pornoweb
9 Commenti alla Notizia A Londra via web il porno invade le case
Ordina
  • incredibile... non hanno idea di cosa voglia dire girare x la rete, e rompono xke trovano siti porno!
    queste persone non ammettono ke sono completamente all'oscuro su tecniche di ricerca e sull'uso dei browser?

    resta il fatto ke ieri sera, ore 22.30 sulla 7, intervistavano una coppia di pornoattori contenti e convinti del loro buon rapporto, e subito dopo hanno intervistato una pornostar ventenne con il primato di aver scopato con 100 uomini. ore 22.30 ha detto di esserne orgogliosa e di voler arrivare ai 200 in un paio di anni.

    questo non e' porno, e' peggio.
    questo e' rovinare le coscenze, ma noi facciamo pippa.
    e rompiamo i cojoni con il porno sul web.

    fate i seri!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: faz
    > incredibile... non hanno idea di cosa voglia
    > dire girare x la rete, e rompono xke trovano
    > siti porno!
    > queste persone non ammettono ke sono
    > completamente all'oscuro su tecniche di
    > ricerca e sull'uso dei browser?

    La rete è alla portata di tutti, se da una parte questo ne aumenta i contenuti, dall'altra c sono + utonti ke girano, ke ci vuoi fare, piano piano imareranno...

    > resta il fatto ke ieri sera, ore 22.30 sulla
    > 7, intervistavano una coppia di pornoattori
    > contenti e convinti del loro buon rapporto,
    > e subito dopo hanno intervistato una
    > pornostar ventenne con il primato di aver
    > scopato con 100 uomini. ore 22.30 ha detto
    > di esserne orgogliosa e di voler arrivare ai
    > 200 in un paio di anni.

    Azz! me lo sono perso, ma nn mi pare d aver perso granke, nn mi sembrano nemmeno primati seri: ke fine ha fatto quella ke in un film si fa fott#re da 2 o 300 uomini in un pomeriggio? kissà, forse è una bufala...
    non+autenticato
  • "Il 40 per cento degli utenti britannici sostiene ..."

    Traduzione:

    il 2% degli utenti britannici era in cerca di warez e ha cliccato sul link sbagliato.

    il 38% degli utenti britannici era in cerca di siti porno, ma non lo ammetterà mai.
    non+autenticato
  • per pubblicizzare un sito porno, da sempre e fin'ora non ho mai visto eccezioni (casomai l'inverso), si usa un link testuale porno, o un banner porno.
    quindi...
    non+autenticato
  • beh la diffusione di internet e' dovuta soprattuto ai siti porno , pensate ke ben 7 anni fa avevo a 12 ebbi internet e andavo spesso sui siti , per curiosità e sono cresciuto benissimo senza complessi e niente , chiedetelo a qualche ragazza:)
    un sito da visitare
    www.matthardcore.com
    non+autenticato
  • Mi pare ke nn è in discussione la presenza del porno di per se, ma la bastardaggine con cui il porno spesso salta fuori facendo ricerke tutt'altro ke sessuali nel web, quindi puo dar fastidio sia xke si ha il proprio figlio di 5 anni di fianco, sia xke è SPAM, ossia informazioni nn rikieste durante la navigazione!. Cio nn toglie ke la signora in esempio i c@zzoni ke ha incontrato se li è studiati bene prima di kiamare la figliaOcchiolino

    Conclusione: nn c'è niente di male nel porno in rete, a patto di trovarlo davanti allo skermo solo se rikiestoOcchiolino

    PS: a 12 anni farsi le s#ghe è normale, a 5 no!


    - Scritto da: FisherMan
    > beh la diffusione di internet e' dovuta
    > soprattuto ai siti porno
    non+autenticato

  • Che Internet debba la sua diffusione ANCHE al porno (non la sua nascità però, che è dovuta alla Guerra Fredda) è una verità incontestabile. Però è anche vero che se io navigo con un bambino accanto, o anche solo mi disturba la presenza di immagini indecenti, posso sempre adottare uno dei tanti filtri che ci sono in giro (pure dentro i browser!!!)... ma vaglielo a spiegare tu a certa gente...

    - Scritto da: WireleZZ
    > Mi pare ke nn è in discussione la presenza
    > del porno di per se, ma la bastardaggine con
    > cui il porno spesso salta fuori facendo
    > ricerke tutt'altro ke sessuali nel web,
    > quindi puo dar fastidio sia xke si ha il
    > proprio figlio di 5 anni di fianco, sia xke
    > è SPAM, ossia informazioni nn rikieste
    > durante la navigazione!. Cio nn toglie ke la
    > signora in esempio i c@zzoni ke ha
    > incontrato se li è studiati bene prima di
    > kiamare la figliaOcchiolino
    >
    > Conclusione: nn c'è niente di male nel porno
    > in rete, a patto di trovarlo davanti allo
    > skermo solo se rikiestoOcchiolino
    >
    > PS: a 12 anni farsi le s#ghe è normale, a 5
    > no!
    >
    >
    > - Scritto da: FisherMan
    > > beh la diffusione di internet e' dovuta
    > > soprattuto ai siti porno
    non+autenticato
  • Internet e' nato a scopo militare e successivamente e' stato introdotto nel mondo "civile".
    Purtroppo si deve gran parte del suo sviluppo e/o affermazione grazie all'industria del porno e non
    solo in quanto e' facile trovarvi altra merda (tipo siti satanici, pedofilia etc...).
    Chi afferma il contrario e' perche' molto probabilmete e' diventato cieco a forza di farsi le pippe davanti allo schermo....
    E poi dicono che internet serve per studiare e comunicare....

                     DRAGON_COMBAT_76
    non+autenticato
  • ma non diciamo cazzate

    40% poi...
    andiamo...
    non+autenticato