JPEG 2000, standard ormai vicino

JPEG 2000 è ormai a un passo dall'essere approvato standard internazionale. Più potente dell'attuale JPEG, promette di spazzare via non solo il suo predecessore, ma anche il GIF. Con un occhio al video

Vancouver (USA) - Ad un anno esatto dalla stesura delle prime specifiche, l'ISO è finalmente pronta per promuovere a standard internazionale il formato di compressione candidato per sostituire l'attuale e diffusissimo JPEG: il JPEG 2000.

L'approvazione a standard del JPEG 2000 Parte 1 avverrà il prossimo 2 gennaio, mentre passerà allo stato di Final Committee Draft la Parte 2, che contiene estensioni alla Parte 1, e a quello di Committee Draft 1.0 la Parte 3, meglio noto come Motion JPEG 2000.

JPEG 2000, del quale è possibile leggere un approfondimento su queste pagine, adotta una nuova tecnologia di compressione nota come "wavelet", più efficiente, rispetto a quella attuale, di circa il 20%. Accanto alla compressione a perdita di informazioni, JPEG 2000 offrirà anche una modalità "lossless" simile a quella di GIF, TIFF e PNG.
JPEG 2000 si candida dunque a standard universale per la grafica sul Web, visto che non mira a sostituire solo l'attuale JPEG, ma anche GIF e il suo sostituto free, PNG. E con la terza parte dello standard, il Motion JPEG 2000, si parla addirittura di compressione video, un formato che potrebbe rivaleggiare con l' MPEG4 nello streaming a basso bitrate.