All'asta tutti i domini registrati

Ci prova Register.com che sta organizzando un servizio per puntare una somma qualsiasi su un dominio internazionale qualsiasi. Una sorta di super-asta permanente che riguarda tutti i proprietari di domini Internet

Roma - Register.com, uno dei più importanti "registri" di domini internazionali riconosciuti dall'ICANN, ha lanciato le "aste sui domini esistenti".

Imprese o singoli possono ora piazzare "puntate" anonime su uno qualsiasi dei domini.com,.net e.org attivi online. Il servizio metterà i proprietari dei domini a conoscenza dei rilanci e darà loro la possibilità di cedere il proprio dominio in caso di puntate "interessanti". Un servizio, dunque, che crea una sorta di "asta permanente" su tutti i domini fin qui registrati.

Afternic Virtual Broker, questo il nome del "service", consente di presentare anonimamente le proprie offerte e, qualora queste siano accettate da chi dispone del dominio richiesto, provvede a mettere in contatto le due parti.
In tutto questo non mancano naturalmente i domini con estensione nazionale per i quali Register.com ha deleghe o accordi con terze parti, né i domini in offerta. Stando all'azienda, quasi la metà di tutti i domini registrati non vengono effettivamente utilizzati dai proprietari.

I manager di Register.com prevedono che, attraverso Afternic, potrebbero venir scambiati domini molto preziosi e dunque impongono una quota di 100 dollari per tutte le transazioni sotto i 2mila dollari e il 5 per cento della transazione quando supera i 2mila dollari.
TAG: domini