Proiettarsi negli EMP di Epson

Per proiettare immagini prese dalle fonti più disparate con una qualità invidiabile, erogata da un sistema che pesa meno di sette chili

Proiettarsi negli EMP di EpsonSesto San Giovanni - Si chiamano EMP7600 e EMP7700 e sono i nuovi proiettori sfornati da Epson. Le bandiere di questi due nuovi "cannoni" sono la risoluzione XGA (1024x768) e la luminosità (2200 ANSI Lumen per l'EMP7600 e 3000 ANSI Lumen per l'EMP7700). Prestazioni importanti se si pensa che il tutto sta in soli 6,8 chili, praticamente sono portatili.

I nuovi videoproiettori hanno pannelli DreamLCD con tecnologia TFT al polisilicio e promettono di combattere efficacemente la discrination area, quella zona del pannello LCD dove un campo elettrico generato dai transistor crea un disturbo visibile come un?area di limitata trasparenza alla luce dello schermo.

Il resizing è affidato al DAR (Digital Active Resizing) che effettua il ridimensionamento dell?immagine interpolando sia il segnale orizzontale che quello verticale. Così, anche quando i segnali in entrata hanno risoluzione maggiore o minore di quella fisica XGA del pannello LCD, l?immagine risulta più morbida e vivida.
Tra le caratteristiche dell'EMP7600 e del EMP7700 si trobano anche porte per la connessione a computer, videoregistratore/DVD e un interfaccia DVI (Digital Visual Interface) per le schede grafiche di nuova generazione.

Entrambi i modelli utilizzano la correzione elettronica della distorsione trapezoidale. Quando il videoproiettore viene inclinato infatti, l?immagine subisce una distorsione trapezoidale e la funzione di correzione elettronica della distorsione trapezoidale (keystone) corregge questo problema sino a ben 30° di inclinazione.
TAG: hw