Quake III open source

Quei maghetti della id Software sembrano in procinto di fare un grosso favore la mondo degli sviluppatori e rilasciare al pubblico il codice sorgente di Quake III. Non è ancora chiaro, però, se la licenza sarà GPL

Web - Dopo aver rilasciato sotto licenza GNU GPL Doom e Quake I (e solo alcune parti di Quake II), sembra ora la volta di Quake III Arena e Quake III Team Arena, i due gioconi che contano milioni di fan in tutto il mondo.

L'obiettivo dichiarato di id Software è quello di rilasciare la versione integrale del codice sorgente di questi giochi sotto licenza open source, anche se non è ancora chiaro se si tratterà di GPL.

Il team della id è sempre stato molto sensibile al mondo dell'open source, consentendo in questo modo il porting dei loro giochi su diverse piattaforme, fra le quali anche Linux.
John Carmack, boss della mitica software house, si è detto entusiasta di poter condividere gran parte della propria tecnologia software con la comunità open source, incoraggiando in questo modo il crescere di nuove giovani promesse nel campo dei videogame.