Asia, lÓ dove la Rete cresce

Entro il 2004 gli utenti Internet che si collegheranno dall'ampia regione Asia-Pacifico saranno quattro volte il numero attuale. Una crescita rapida trainata dal Giappone ma anche dalla diminuzione dei costi di accesso

Roma - Il legame diretto tra velocitÓ di diffusione dell'accesso ad Internet e riduzione dei suoi costi Ŕ testimoniato dall'ultimo studio di Dataquest sull'utenza asiatica. La societÓ di rilevazione prevede infatti entro il 2004 la quadruplicazione degli utenti grazie proprio al calo dei prezzi delle nuove tecnologie e delle tariffe per la connettivitÓ.

Secondo Dataquest, tra quattro anni il numero di utenti dell'area Asia-Pacifico sarÓ arrivato ad almeno 188 milioni di individui. La "fetta" pi¨ imponente di questi Ŕ legata alla diffusione sempre pi¨ capillare di Internet in Giappone, dove entro il 2004 la societÓ di rilevazione prevede che vi saranno 72 milioni di utenti.

"L'uso della Rete nella regione - ha spiegato alla Reuters un analista della divisione asiatica di Dataquest - ha davvero iniziato a crescere, grazie all'effetto combinato di migliori infrastrutture di connessione, tariffe pi¨ basse e contenuti in lingua locale in forte aumento. Tutti incentivi per andare online".
Oltre al Giappone, a "tirare" la corsa dell'accesso sarÓ la Cina, con 51 milioni di utenti previsti, e l'India, con altri 10 milioni. I "ritardatari" includeranno invece l'Indonesia, dove su 220 milioni di persone avranno accesso alla Rete solo 5,1 milioni di utenti.
TAG: mondo