Oracle si arma contro i virus

Grazie ad un accordo con Symantec, Oracle integra la tecnologia per la scansione antivirus offerta da CarrierScan Server 2.0 di Symantec all'interno del suo Internet File System

Cupertino (USA) - Oracle mette uno scudo fra sé i virus integrando nel suo Internet File System, una funzionalità dei database Oracle che consente di archiviare e organizzare un gran numero di contenuti Internet, il software CarrierScan 2.0 di Symantec.

L'integrazione, prevista per il prossimo gennaio, consentirà la scansione automatica di ogni file scritto o letto dall'Oracle Internet File System: la tecnologia di scansione è la NAVEX, che consente l'aggiornamento automatico delle forme virali e del motore di scansione senza interruzioni nel servizio.

CarrierScan rileva in automatico una grande tipologia di agenti virali, quali worm, macro-script e cavalli di Troia, e si rende in questo modo adatto a proteggere tutti i tipi di accesso messi a disposizione dall'Oracle Internet File System, fra cui quelli attraverso il Windows file system, i browser web, i client e-mail o l'FTP.
TAG: sw