Da un commento che ho trovato sul corriere della sera:

Da quest'anno per partecipare a competizioni di Bridge (ci vuole la forza di tenere 13 carte in mano), anche di basso livello, occorre il certificato del medico sportivo poiché la federazione gioco bridge è iscritta al CONI (ma già da alcuni anni) con relativa spesa e perdita di tempo. Alle competizioni bridgistiche partecipano anche ottimi giocatori che hanno subito una semiparesi o sono ridotti in carozzella.
8080
1.236