01 feb 2012, 22.12link html
gatto, prima di te ci fu un altro a pensare di poter sottomettere la sempiterna e gloriosa Società ai propri capricci e alle proprie regole, di poterne scegliere i singoli precetti, scartando quelli sgradevoli così come un bambino toglie le vene di grasso dal prosciutto.
Egli era ben altra persona rispetto a te, e grazie alla sua instancabile tenacia, si accattivò le simpatie di una crescente moltitudine di persone, attratte dalle sue bizzarre e inconcludenti idee sul concetto di libertà e di territorio, sul rifiuto totale dei propri doveri di nascita e sulla sconclusionata ricerca di un posto, dove poter vivere senza obblighi e doveri, ma solo con diritti.
Ne convinse a migliaia.
Poi arrivò l'esercito: i più fortunati morirono in battaglia, gli altri a migliaia furono crocifissi nudi lungo la Via Appia.

E quelli che avevano rinunciato a seguire Spartaco pensarono: "cazzo ce l'ho vista giusta!"
jokanaan
1.460