"Salviamo i ciclisti, aiutateci a fermare la strage di chi ha scelto la bici per spostarsi in città". Rimbalza in rete, e continua a registrare decine di adesioni al minuto, l'appello lanciato contemporaneamente da oltre 40 blogger ciclisti, numero in continua crescita. L'iniziativa prende le mosse da un'iniziativa del 'Times' di Londra, che il 2 febbraio scorso, dopo un grave incidente subito da una loro giornalista ora in coma, aveva aperto la sua home page con un appello simile, chiedendo al governo inglese una serie di azioni da porre immediatamente in campo per tentare di fermare una strage che ha contato, in 10 anni, ben 1.275 ciclisti uccisi.

http://www.adnkronos.com/IGN/Sostenibilita/Tendenz...

Ok, mi sta anche bene che la gente vada a divertirsi.
Quello che non mi sta bene è quando rompi le balle per divertirti.

Nessuno ti vieta di correre in bici, ma non farlo nella tangenziale, in centro strada, in città senza rispettare la segnaletica, in gruppi di 20 sempre in centro strada, spostarti a destra e sinistra senza guardare se c'è qualcuno dietro e cose del genere.

Vuoi più sicurezza? Inizia a mettere gli specchietti sul manubrio e non usare strade trafficate, non ci sono trade poco trafficate? Beh, io non vado a nuotare in mezzo alla darsena ma vado in piscina, perché non vai a correre in pista?
Wolf01
3.342
 
 
09 feb 2012, 19.32link html