un po' lungo ma è molto interessante.

Spiega diverse cose fra cui il cambio di semantica dei termini usati oggi al fine di cancellare interi concetti scomodi, come ce la stanno mettendo in c*lo sia con le pensioni che i giovani di oggi si troveranno dimezzate quando sarà il loro turno che con il servizio sanitario che sta andando verso un'americanizzazione (ovvero sta passando dal pubblico al privato) e tutto questo a favore delle banche e di chi è già ricco.

Parla di nazionalizzazione senza indennizzo di banche e grosse industrie (cosa che sostengo oramai da tempo). Parla delle rivoluzioni in corso nel mondo musulmano e dei vari cambiamenti nel mondo. Parla della crisi e dello stato politico in Italia ed Europa. Parla dei demagoghi (lui usa il termine "populisti") del M5*, dell'erosione dei diritti. Parla del ruolo disastroso dei sindacati e della politica nostrana e di come la sinistra italiana si stia dissolvendo e sia complice della destra.

Fa poi un'analisi approfondita del M5* molto interessante e di come questo movimento porterà ad un peggioramento delle condizioni delle persone perché fondamentalmente contrario alla democrazia costituzionale e di come sia un movimento di stampo sostanzialmente totalitario pur dicendo che non ha nulla a che fare, almeno al momento, con il fascismo di cui in molti li incolpano. Critica poi la "sinistra" attuale per come fingano di non vedere dove va a parare il M5* e in alcuni casi addirittura li sostenga per sopperire alla propria incompetenza e ai propri fallimenti.

Insomma è un video da vedere anche se il linguaggio di una persona evidentemente colta come Ferrando può non essere molto semplice da capire soprattutto per chi è abituato a seguire TV e giornali.
10 lug 2013, 19.35link html
13 lug 2013, 14.57link html
13 lug 2013, 15.47link html
 Chiudi
13 lug 2013, 01.31link html
13 lug 2013, 14.25link html
13 lug 2013, 15.50link html
13 lug 2013, 16.27link html
13 lug 2013, 16.54link html
13 lug 2013, 18.17link html
13 lug 2013, 18.25link html