http://www.bbc.co.uk/news/world-europe-24037545

Fabrizio Pedroni runs the family firm Firem, which makes electrical parts and heating elements for domestic appliances.

Like many other struggling Italian small businesses Mr Pedroni decided to lower his production costs by moving to Poland. But fearful that his workers would stage angry sit-ins and block his factory, he chose not to tell them of his plans.

Instead while the workers were on holiday, he secretly dismantled the machinery and disappeared overnight.


Purtroppo porcheria del genere sarà sempre possibile finché il governo non prenderà in mano la situazione e dirà:
"Vuoi andare a fabbricare roba in Polonia? Bene. Ma vendila in Polonia, non qui... troppo comodo fabbricare dove costa meno perché puoi violare i diritti di chi genera la tua ricchezza e rivendere dove ti pare" e finché gli espropri e le statalizzazioni delle aziende che vogliono fare le "furbe" (mettendo avanti i loro luridi interessi [che spesso si riduce a mero collezionismo di denaro] e mettendo in strada decine/centinaia/migliaia di dipendenti che non hanno niente altro che quel lavoro per sopravvivere) non diventeranno la norma. Ma per fare questo serve un governo che non sia un governo fantoccio, come quelli che abbiamo avuto negli ultimi 20 anni o più.

Ci stanno derubando e non si tratta del morto di fame che DEVE rubare per vivere, ma di sporchi collezionisti di denaro, è ora che i ladri, quelli veri, paghino per i loro crimini.
-----------------------------------------------------------
Modificato dall' autore il 11 settembre 2013 14.31
-----------------------------------------------------------
 Chiudi
Apri tutti i messaggi11 set 2013, 14.57link html
11 set 2013, 16.35link html
19 set 2013, 11.48link html