- Scritto da: yoda____
> semplice innovazione o una vera e propria manovra
> monopolistica
> proprietaria?
>
> sto parlando del caso in cui sono incappato
> ovvero i nuovi HD a sector size non più di 512 ma
> da 4096
>
>
> pare che solo gli OS apple e windows 8 lo reggano
> e se venissero installati di default sui pc ora
> come ora l'uso di linux sarebbe totalmente
> castrato perchè per ora non è compatibile così
> come gli altri vecchi
> OS
>
> http://en.wikipedia.org/wiki/Advanced_Format
>
> For example, Windows Vista, Windows 7, Windows
> Server 2008, and Windows Server 2008 R2 support
> 512e format drives with certain hotfixes
> installed (but not 4Kn),[10] as do contemporary
> versions of FreeBSD[11][12][13] and
> Linux.[14][15] Mac OS X Tiger and onwards can use
> Advanced Format drives [16] and OS X Mountain
> Lion 10.8.2 additionally supports encrypting
> those. Windows 8 and Windows Server 2012 also
> support 4Kn Advanced Format.[10] Oracle Solaris
> 10 and 11 support 4Kn and 512e hard disk drives
> for non-root ZFS file systems, while version 11.1
> provides installation and boot support for 512e
> devices.[17]
>
> ci sarebbe da farne un articolo di PI
>
> che dice il linaro wakko?
>
> io ne ho comprato uno ignaro di tale nuova
> caratteristica e ora non mi ci va nè l'immagine
> di clonezilla d windows 7 nè
> linux

Non sapevo di questo nuovo formato, d'altra parte non mi interesso granché di hardware.

Cmq non credo che il motivo sia quello che hai detto, anche perché ai produttori di dischi interessa poco come li usi (se per installarci Windows o Linux, o che versione)... a loro basta che li usi (e che li compri).

Da quello che ho letto con questo nuovo formato, a parità di disco, si riuscirà a recuperare oltre il 10% in più di spazio.

Ora come ora ogni settore ha un suo CRC, questo serve al firmware del disco per capire se i dati scritti nel settore sono corretti (non deteriorati) e questo controllo è trasparente all'utente _però_ occupa spazio sul disco (ogni settore deve avere appunto uno spazio riservato per il CRC). Con settori più grandi ti serve meno spazio per il CRC... e con l'aumentare delle dimensioni dei dischi hai sempre più settori (e quindi spazio "sprecato" per i CRC)... per questo si vogliono settori più grandi.

Comunque, sempre da quanto leggo, i dischi in vendita attuali dovrebbero supportare una modalità di "retrocompatibilità" chiamata 512e. In altre parole il SO e i software di partizionamento vedono il disco come formato da settori da 512 byte, ma fisicamente i settori sono da 4k.

Questo crea tutta una serie di problemi che sono ben elencati sul sito MSDN http://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/de... ma che non dovrebbero impedire l'uso di tali dischi sui SO moderni (da Win7 in su e quasi certamente anche Linux).