è una gran brutta idea.

http://www.bbc.com/news/technology-27663130

Tutte le foto che la gente mette volontariamente su Facebook, Google+, social network vari ed eventuali, ma anche video Youtube, giornali, archivi di vario tipo, persino messaggi privati non cifrati fra privati come email... possono (e sono) scansionate dall'NSA per identificarvi e tracciarvi.

E se lo fa l'NSA è probabile che lo facciano anche altri governi visto che il riconoscimento facciale non è poi questa incredibile tecnologia fuori portata.

Qualsiasi archivo che contenga i vostri dati può oggi e/o in futuro essere usato contro di voi... e state sicuri che non sarà MAI usato a vostro favore [ su questo punto mi ricollego a questo mio altro post http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=38905... ].

Non solo, ma questo apre la strada a falsi positivi... falsi positivi che crescono con il numero di foto disponibili... falsi positivi che potrebbero costarvi molto caro.

Un po' come la leggenda urbana che le impronte digitali sarebbero univoche (fatto mai dimostrato in alcun modo, solo supposto)... eppure nonostante si sappia che non esiste una sola prova al mondo al riguardo c'è gente accusata e incriminata ogni giorno nel mondo per questo http://www.telegraph.co.uk/science/science-news/10...... un giorno quell'impronta digitale che avete consegnato al vostro governo per la carta di identità elettronica o altro documento potrebbe essere inserita in qualche database e poi successivamente scansionata durante un'indagine e usata per accusarvi di qualcosa, magari un omicidio o un rapimento di persone che mai avete visto in vita vostra... sperate solo per quel giorno di avere un'ottimo alibi perché se non ce l'avete saranno razzi amari.
21 ago 2014, 01.41link html
22 ago 2014, 00.22link html
22 ago 2014, 02.49link html
23 ago 2014, 02.47link html
23 ago 2014, 13.37link html
23 ago 2014, 14.03link html
25 ago 2014, 12.55link html
02 set 2014, 17.00link html