http://science.slashdot.org/story/14/07/06/1724258...

Si è scoperta un'area del cervello che se stimolata con determinati impulsi elettrici ad una certa frequenza può di fatto "metterci in pausa". La persona che riceve questi segnali mentre sta svolgendo normali attività come leggere un libro pare entrare in "pausa" e una volta disattivati gli impulsi riprende le sue normali funzioni senza alcuna memoria di quanto accaduto.

In realtà questo esperimento è stato fatto su una sola persona, ci vorranno altre verifiche prima di trarre qualsiasi conclusione e francamente mi pare si tratti di un'ipotesi per lo meno azzardata... quella zona potrebbe infatti essere semplicemente una zona di "connessione" di più parti del cervello e, bloccando quella, ovviamente l'intero cervello entra in "pausa" finché il blocco non è rimosso.

Se tuttavia è vero che la persona "bloccata" in questo stato non prova nulla né ha poi ricordi di quanto le accade in questo stato, potrebbe essere comunque una scoperta importante... si potrebbe pensare ad esempio di indurre lo stato di "pausa" celebrale in questo modo in determinate situazioni come ad esempio per evitare che la suddetta persona soffra durante un'operazione chirurgica, ecc (ovviamente ammesso di riuscire a riprodurre la cosa senza dover inserire elettrodi nel cervello a meno che questo non sia comunque auspicabile invece di una normale anestesia).
 Chiudi
08 lug 2014, 18.15link html