01 ott 2014, 11.49link html
L'ultimo third-party report è imminente. Probabilmente è solo questione di settimane.

Nessuno sa ancora nulla di ufficiale, Rossi stesso sostiene di non saperne nulla nemmeno lui, ma ci sono state indiscrezioni che però non sono state né negate né confermate da alcuno che fanno ben sperare.
Dai commenti di qualche ANOnimo su forum a tema (e che sembrerebbe essere ben informato) parrebbe infatti che:

1) l'effetto esista e sia notevole. Abbastanza marcato da poter pilotare una nuova rivoluzione energetica
2) lo studio dell'ECat stavolta sarebbe stato condotto in maniera completamente indipendente da Rossi e soci, lontano dalle sue fabbriche o comunque da ambienti da lui controllati, pare inoltre che stavolta gli scienziati siano stati liberi di analizzare tutto dell'ECat, non solo di compiere uno studio "a scatola chiusa"
3) lo studio abbia richiesto la collaborazione di svariati esperti ed istituzioni e per questo abbia richiesto un'analisi così lunga (soprattutto per via della lunga fase di peer-review)

L'unico dato ufficiale che parrebbe confermare il successo dei test è la richiesta al patent-office di sospendere il giudizio sul brevetto di Rossi per 2 mesi, presumibilmente per dare tempo all'analisi di diventare pubblica e quindi confermare l'esistenza dell'effetto Rossi obbligando di conseguenza il PO ad accettare il brevetto (fin'ora gli è stato negato perché l'effetto si suppone sia fasullo).
http://www.e-catworld.com/2014/09/27/patent-docume.../

Non resta che aspettare queste ultime settimane nella speranza che questo nuovo studio sia stato lungo e dettagliato a sufficienza da dissipare i dubbi precedenti.

Per il momento tutti i dubbi restano e le indiscrezioni vanno prese con le pinzette per le ciglia... ma supponendo che siano corrette e che l'effetto venga confermato... allora questo sarebbe un'importante milestone per l'intera umanità. Non solo per la scoperta di un nuovo effetto fisico di cui prima non si sapeva nulla, ma anche per il fatto che l'ECat, se davvero funzionante come pubblicizzato, ha in sé la potenzialità di riscaldare le nostre case in modo pulito ed economico rendendo quasi inutili non solo i combustibili tradizionali (petrolio, gas, carbone, ecc) ma anche quelli così detti "rinnovabili" (sole, vento, ecc).

La tecnologia probabilmente a quel punto si svilupperà velocemente fino a renderci completamente indipendenti dal punto di vista energetico (addio bollette di luce e gas).

Per ora è solo un sogno, una speranza, un augurio... ma entro poche settimane tutto questo potrebbe diventare molto reale... o potrebbe essere cancellato definitivamente. L'attesa è stata lunga, speriamo finisca per il meglio.