Le proteste, ma sopratutto gli scioperi, in un paese serio, come lo definì la persona di colore da santoro, un governo si sarebbe già dimesso. renzi ha contro, e con ragione visto lo sfacelo che sta attuando, sia i sindacati che una grossa parte dei suoi deputati ed iscritti al PD. Allora perché non si dimette? Facciamo una retrospettiva ed una analisi dei tempi passati. Un governo, di qualunque colore fosse stato, ha, ed ha avuto, gli iscritti al partito che governa, e simpatizzanti, con un peso decisivo alle elezioni, e quindi un governo ha sempre ascoltato la base, o si dimetteva. Oggi parrebbe che non sia cambiato niente, la gente è la stessa, e gli elettori, salvo qualche fuoriuscito (come me), sono sempre gli stessi, i sindacati pure.Invece è cambiato tutto, perché renzi se ne frega dei dissidenti, degli scontenti, di chi ha bruciato le tessere, non per niente ha detto “Insomma chi vuole andare via è libero di farlo: «Faccia pure», e non mi interessa niente di Vendola o Landini”

Quindi anche uno che non si interessa di politica dovrebbe domandarsi “se se ne frega della coalizione (vendola), se se ne frega dei sindacati, se se ne frega dei dissidenti nel suo partito, se se ne frega di tutti, o è matto o c’è un motivo, un governo ha sempre temuto la perdita di voti, come mai renzi se ne frega?”. Non è matto, basta fare due conti: ha dalla sua parte i voti di FI, ecco svelato il mistero. I voti di berlusconi sono soverchianti rispetto a quelli che perde, ecco la verità, schifosa, incosciente. renzi deve seguire quello che la UE e la merkel, mattatoio di incolpevoli cittadini, gli ha ordinato, farci dare lacrime e sangue pur di pagare gli interessi (più il capitale) degli investitori, speculatori senza freni, del nostro debito. E per fare questo deve fare leggi che chiama di “stabilità”, ma stabile per chi? Per noi cittadini che stiamo soffrendo, tasse, chiusura di aziende, licenziamenti, tagli a sanità, servizi, scuola, ecc?

Questa è stabilità secondo voi?Lo sapete che nel 2008, anno di inizio della crisi europea, per colpa della Lehman Broters e della J.P Morgan, due grosse banche USA, fallite, ha fatto fallire anche le nostre banche, S.Paolo, Unicredit, per dirne due, e che quindi essendo in sofferenza la legge dei mercati dice che “sono troppo grandi per farle fallire”? (Too Big to fail). E renzi fedele a questo principio dice alla UE (INCOSCIENTE), OBBEDISCO!! E obbedendo fa soffrire noi cittadini. La Grecia è già fallita, noi che facciamo? Dobbiamo aspettare vilmente, senza protestare, la stessa fine? Lo sapete che stiamo rischiando un nuovo rialzo dello Spread perché probabilmente la BCE svenderà titoli di stato, e quando i titoli di stato vengono svenduti, gli interessi si alzano, ed anche lo Spread? I mercati, la Golman, la Morgan, la Germania, non si sono accontentati del nuovo LTRO, TLTRO, QE, e quindi siamo nuovamente attaccati. Cosa succederà quando e se tutto questo avverrà? Voterete ancora renzi? Avrete ancora fiducia di chi del nostro paese non gliene frega niente?

Le ultime uscite di renzi sono da "gombloddo", ha detto che "C’è disegno per spaccare Italia", dunque cari cittadini, sappiate che i sindacati, i lavoratori, i dissidenti, i lavoratori della Thyssenkrup, Landini, la Camusso,hanno in previsione di spaccare l'italia, mentre nvece la vergogna di avere un verdini in parlamento, quando disse chiaramente di aver preso mazzette, e che vergognosamente si prende pure il vitalizio, oltre la "normale" pensione, e che ora è indagato per la P3, non significa spaccare l'italia, tra l'italia onesta e l'italia di disonesti ancora in parlamento, come il senatore cuffaro, quello non è spaccare l'italia, noooo. I cittadini, anche quelli che avevano fiducia in renzi, hanno capito con chi sta, ed hanno capito che chi vuole spaccare l'italia per svenderla al miglior offerente, è proprio lui.
-----------------------------------------------------------
Modificato dall' autore il 03 novembre 2014 16.54
-----------------------------------------------------------
caviccun
1.993