La mano lunga delle discriminazioni di bitla redazione 
15 apr 2008, 00.00
15 apr 2008, 03.04permalink
15 apr 2008, 08.07permalink
15 apr 2008, 08.44permalink
15 apr 2008, 09.26permalink
15 apr 2008, 10.23permalink
15 apr 2008, 12.07permalink
15 apr 2008, 13.23permalink
15 apr 2008, 14.15permalink
15 apr 2008, 19.18permalink
15 apr 2008, 14.47permalink
15 apr 2008, 16.42permalink
15 apr 2008, 19.20permalink
15 apr 2008, 08.39permalink
come sempre, come è appena accaduto, non vince chi tace, chi molla, chi si defila, chi guarda e spera.

vince chi si muove, chi non molla mai, chi attacca continuamente senza mai demordere. Per questo i cattivi vincono, perchè agiscono, agiscono sempre.
Anonimo
funfur
 
 
 
15 apr 2008, 13.10permalink
15 apr 2008, 14.27permalink
15 apr 2008, 21.24permalink
15 apr 2008, 15.32permalink
15 apr 2008, 21.28permalink
15 apr 2008, 22.14permalink
15 apr 2008, 14.23permalink
15 apr 2008, 21.29permalink