Pyongyang, cinguettii di propagandala redazione 
19 ago 2010, 14.06
19 ago 2010, 18.49permalink
20 ago 2010, 09.39permalink
20 ago 2010, 12.12permalink
20 ago 2010, 04.13permalink
20 ago 2010, 08.00permalink
20 ago 2010, 09.31permalink
20 ago 2010, 11.59permalink
21 ago 2010, 23.31permalink
23 ago 2010, 17.30permalink
20 ago 2010, 11.43permalink
23 ago 2010, 12.47permalink
20 ago 2010, 12.02permalink
 Chiudi
Apri tutti i messaggi19 ago 2010, 21.09permalink
20 ago 2010, 04.15permalink
23 ago 2010, 17.38permalink
24 ago 2010, 09.48permalink
- Scritto da: Sandro kensan
> A parte il caso patologico della Korea del Nord
> mi pare che la Korea del sud rincorra molti paesi
> dittatoriali in fatto di censure e oscuramenti di
> siti e persino di
> Tweet.

Basti buttare un occhio sugli ultimi eventi sportivi di risonanza mondiale che la Corea del sud ha ospitato: Olimpiadi 1988 e mondiali 2002. Lo sport è sempre stato un grande strumento di propaganda per i regimi e si è visto come la nazione ospitante sia stata favorita, in quelle occasioni.