La Germania consiglia Google Chromela redazione 
06 feb 2012, 18.26
 Chiudi
Apri tutti i messaggi06 feb 2012, 21.11permalink
06 feb 2012, 21.13permalink
07 feb 2012, 22.27permalink
07 feb 2012, 17.12permalink
 Chiudi
07 feb 2012, 15.09permalink
07 feb 2012, 18.09permalink
08 feb 2012, 09.08permalink
08 feb 2012, 15.36permalink
- Scritto da: Funz
>> in memoria di quella scheda/tab, quindi se
>> "cade" lei non cade l'intero browser; tale
>> comportamento
>
> Sono anni che non mi "cade il browser",

il che non vuol dire che non accada ancora a vari utenti (basta leggere tanti forum, incluso l'ufficiale) e secondo determinate situazioni che si possono incontrare nella grande eterogeneità del web.
Inoltre, SE hai compreso cosa sono e come funzionano le tecnologie che ti ho citato e che costituiscono le fondamenta di Chrome, avrai anche capito che non sono colmabili in alcun modo tramite l'adozione di script/scriptini/estensioni (disponibili tranquillamente anche per chrome) da parte di Firefox.

> Con la sandbox e 50-60 processi separati, quale
> sarebbe l'impatto sul mio
> PC?

Sul mio primo netbook (asus 1000h), con basico atom monocore, Win7pro32bit, 2GB ram, Chrome (in realtà uso il clone Iron) gira senza fare una piega (ovviamente rallenta un po' il tutto quando apro una cinquantina e più di tab ma, come già detto, si può fare in modo che usi un unico processo per tutte le pagine appartenenti ad un medesimo dominio, invece che un processo per ogni pagina, e lo si può far comportare anche normalmente così come il meno "blindato" multithreading di firefox).

>> usa la sandbox dell'os windows
>> (lo fa anche l'IE recente) e quindi
>
> Domanda da ignorante: tutto questo solo
> sull'ultimo Windows,
> vero?

Iniziato in maniera più evoluta a partire da Vista e affinato con 7.

>> livelli di integrità annessi (molto importanti
>> per l'isolamento dalle zone calde del sistema
>> operativo). Firefox in tal senso è ancora
>> mooooolto indietro.
>
> Dopo un decennio di "indurimento" casalingo direi
> che il mio Firefox è decisamente più sicuro

Oggettivamente non è così: cioè se li prendi entrambi lisci, Firefox è oggettivamente meno sicuro di Chrome nelle fondamenta e questo divario tecnologico delle fondamenta non è colmabile in alcun modo tramite l'uso di estensioni/script (peraltro anche chrome ne ha a palate di questi, incluso il suo noscript, ecc.).
Per quanto riguarda privacy e tracciamento utente, è da tempo che Chrome permette di disabilitarli (incluso il clientID) e comunque esistono ottimi cloni compatibili di Chrome che in tal senso hanno sradicato tutto partendo dai sorgenti (i già citati Iron, Dragon, ecc.) di chromium (sul quale è basato anche chrome ufficiale).

Detto questo, per questioni di sviluppo pure io uso Firefox, per la precisione alcuni suoi più efficienti cloni (soprattutto in campo ottimizzazioni velocità e consumo risorse) e nativi 64bit.
Anonimo
rbauer
 
 
 
09 feb 2012, 17.10permalink
07 feb 2012, 20.53permalink
07 feb 2012, 22.41permalink
08 feb 2012, 09.09permalink
 Chiudi
Apri tutti i messaggi07 feb 2012, 17.15permalink
21 feb 2012, 11.07permalink