Il Veliero

Browser e servizio per la navigazione dei più piccoli

Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXp
Lingua:In italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:17.536 KB
Click:2.554
Commenti:Leggi | Scrivi (22)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Il Veliero va, cantava Battisti, ed in questo caso il Veliero è carico di.. bambini che navigano su Internet!

Ecco un browser, che è anche un servizio Web, che permette di far navigare soltanto su siti selezionati da esperti (e/o supervisori) in maniera semplice e all'interno di una interfaccia colorata e giocherellosa.

Dal 2007 programma e sevizio sono diventati completamente gratuiti!

Va ricordato che l'installazione del Veliero consente di creare fino a 4 utenti sul browser (mamma, babbo, 2 bimbi ad esempio).

Se dal "lato bambino" il Veliero è semplice e controllato, dal "lato genitore" le cose si fanno un po' piu complicate, ma una rapida occhiata al manuale on line diagramma di flusso presente sul sito della software house può essere d'aiuto per capire bene il funzionamento di questa sicura barca per far navigare tutta la famiglia, dai più piccini ai grandi.

A bordo dell'imbarcazione ci sono parecchie persone: oltre all'equipaggio (fino a 4 persone), esiste anche il Nostromo (che supervisiona la navigazione configurando "la Sentinella"), gli aiutanti (pupazzetti animati che svolazzano qui e là), il Capitano (il garante dei siti abilitati o meno) ed infine i Timonieri, ovvero l'intero staff della società che cura il servizio e distribuisce il software.

I Timonieri possono ricevere informazioni su siti che hanno materiali "inquinanti" e quindi filtrarli per le successive navigazioni, o al contrario possono inserire tra i link consigliati i siti inviati dai vari genitori e Nostromi che partecipano alla "community" del Veliero.

A monte di tutto può venir attivata la Sentinella, che è in grado di controllare anche la navigazione con altri browser, ed è completamente configurabile e disattivabile solo da un genitore (previa password), e può attivarsi automaticamente all'avvio del sistema operativo.

Come sistema, e programma, è sicuramente da provare ed usare sopratutto per chi ha bambini in età scolare. L'interazione col servizio garantisce, almeno sulla carta, un controllo continuo condito da simpatiche informazioni (come quelle sulla Netiquette) che avvicinano i bambini all'uso di Internet in maniera consapevole e simpatica. Il programma blocca anche finestre pubblicitarie, ed integra una chat che permette di dialogare con altri navigatori di altri Velieri..

Chi vuole dare un occhiata, senza scaricare o installare nulla, sul sito potrà trovare alcuni brevi filmati che mostrano alcune delle procedure di utilizzo, e di controllo della navigazione.

Rispetto ad altri programmi e sistemi simili va sottolineato il fatto che il Veliero è tutto italiano, oltre ad esser diventato gratuito dopo un paio d'anni in cui richiedevano invece un esiguo abbonamento alla portata di tutti.

"Emozionanti avventure in acque sicure" recita lo slogan del sistema. La nuova versione contiene un nuovo motore "ecologico",una chat più stabile e la possibilità di monitorare da remoto le attività di navigazione.
22 Commenti alla Notizia Il Veliero
Ordina
  • Da oggi è disponibile IL VELIERO-famiglia GRATIS per tutti!

    Per chi non lo conoscesse, si tratta di un browser per bambini dai 5 ai 12 anni che permette la navigazione in siti di qualita’, scelti da esperti. Con il Veliero si possono anche fare ricerche grazie ad un motore interno che restituisce risultati privi di contenuti inadeguati.

    Ma il Veliero e’ anche molto altro, per questo si può visitare il nuovo sito:
    http://www.ilveliero.info

    Aiutateci a proteggere i bambini che usano internet: diffondete la notizia!!!!!!

    Daniela
  • che senso ha mostrare il browser con interfaccia tipica di MAC OSX, quando è un programma solo x Windows!!!
    non+autenticato
  • Il programma ha un'interfaccia tipica MAC e viene visualizzata esattamente così in ambiente Windows.
    D'altro canto esiste un'unica versione per Windows e l'interfaccia mostrata è stata proprio rilevata da una postazione Windows.
    Saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > che senso ha mostrare il browser con
    > interfaccia tipica di MAC OSX, quando
    > è un programma solo x Windows!!!


    E' quello che mi chiedo anch'io: se vi piace OSX compratevi un Mac.

    Comunque l'interfaccia di quegli screenshot è solo "simile" a quella del vecchio OSX, e i pulsanti sono un po' qua e un po' la.....cosa che su Mac non può succedere.
    non+autenticato
  • Mi pare che il livello culturale delle osservazioni sia piuttosto basso. Per avere un'interfaccia OSX bisogna comprarsi un MAC.
    Per avere una macchina rossa devo forse comprare una Ferrari? Uhm....
    MAC ha bel altri punti di forza credo.

    Saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi pare che il livello culturale delle
    > osservazioni sia piuttosto basso. Per avere
    > un'interfaccia OSX bisogna comprarsi un MAC.
    > Per avere una macchina rossa devo forse
    > comprare una Ferrari? Uhm....
    > MAC ha bel altri punti di forza credo.
    >
    > Saluti

    Appoggio totalmente la tua osservazione, ma come sai c'è gente che parla solo per dare fiato alla bocca, o posta solo per sgranchirsi le dita! ^_^
    In definitiva trovo questo progetto estremamente interessante! Qualcuno mi corregga se sbaglio, mi pare di aver capito che il sistema di fondo sia prossimo a quello di un proxy server controllato...giusto?
    non+autenticato
  • Ciao,
    mi sono occupato dello sviluppo del Veliero e provo a risponderti.
    Di fatto l'effetto risultante è analogo a quello di un proxy.
    Per ottenere tale risultato abbiamo messo in piedi un browser che utilizza un oggetto Microsoft (WebBrowser) che consente di controllare le varie fasi della navigazione; tale controllo di navigazione consiste in interrogazioni verso una serie di Web Services che esaminano una "white list" di siti diciamo così "opportuni". Il fattore nuovo è che attraverso questo meccanismo Il Veliero può far pervenire una richiesta di attivazione di un nuovo link anche da parte dei vari naviganti, nel momento in cui si trovano di fronte ad un "blocco" di navigazione, motivando l'interesse per il link.
    Non è adesso il caso di entrare nei dettagli delle varie funzioni, probabilmente ho già divagato troppo!
    Resto comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento.
    Un saluto
    Stefano Messina
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi pare che il livello culturale delle
    > osservazioni sia piuttosto basso. Per avere
    > un'interfaccia OSX bisogna comprarsi un MAC.
    > Per avere una macchina rossa devo forse
    > comprare una Ferrari? Uhm....

    Hai pensato, anche solo per un attimo, di aver sbagliato esempio?
    Sarebbe più appropriato chiedere: "Per avere una macchina con la scocca della 550 Maranello (o della Golf...) devo forse comprare una Ferrari (o una Volkswagen)? E la risposta è SI.




    > MAC ha bel altri punti di forza credo.
    >


    Mac (non MAC, non è un acronimo ma l'abbreviazione di Macintosh) ha altri punti di forza, ma la proprietà intellettuale va difesa in ogni caso, non è giusto che qualcuno sfrutti "a sbafo" il lavoro, anche solo grafico, di qualcun'altro.




    > Saluti

    ciao
    non+autenticato
  • Direi che si tratta di un peccato veniale, altro che scocca.
    Questi look grafici si chiamano skin, in gergo.
    Direi che è proprio un aspetto epidermico.
    Anche in ambiente Mac (visto che bravo, stavolta non ho scritto MAC), in cui ho lavorato diversi anni, esistono dei plug in per ricordare l'interfaccia winXP, nessuno si straccia le vesti per questo.
    Questo è quello che penso, rispetto comunque il tuo punto di vista, certamente non mi genufletto ma ti saluto.
    non+autenticato
  • non è piu' semplice kidexplorer.it? navighi dove vuoi e sei sicuro che i siti pornografici ne stanno fuori.
    non+autenticato
  • Ciao,
    mi hai incuriosito con il suggerimento di kidexplorer.
    L'ho installato e provando siti stranieri pornografici si ottiene la chiusura del browser.
    Se provi per esempio a restare in Italia e te ne vai su Jumpy (tanto per dirne una) riuscirai tranquillamente a farti una cultura di calendari di donnine varie.
    Ad esempio il link http://sexyscoop.1xr.net/ è perfettamente navigabile.
    Mi domando quindi se come genitore ti sentiresti tranquillo a lasciare tuo figlio nelle mani di KidExplorer.
    Io sinceramente no.
    Salutoni
    non+autenticato
  • Ciao,

    sono PaoloQ dello staff del Veliero e intervengo per dirti che Kidexplorer, nella versione che abbiamo testato in fase di "visione dei concorrenti", e' esclusivamente in lingua inglese, manca dell'help online e (soprattutto direi) permette l'esecuzione di Internet Explorer installato sul pc consentendo al bambino di navigare liberamente.

    Un saluto e a presto. PaoloQ


    non+autenticato
  • ma quale kidexplorer hai scaricato? inglese? non esiste in inglese, non c'è alcun "visione per concorrenti". non è che parliamo di 2 software diversi?
    non+autenticato
  • Ciao,

    spero di essere più chiaro in questa replica. Tra le decine di browser che lo staff del Veliero ha verificato durante la fase di "ricognizione" e "visione" dei software concorrenti del Veliero (sempre meglio conoscere lo stato dell'arte...) c'era anche "Kidsplorer" della società Devicode Technology, Inc.

    Credo che il software in oggetto fosse proprio questo. Lo puoi provare (in lingua inglese) a partire dalla hp del sito
    http://www.kidsplorer4.devicode.com/home.htm

    Resto a disposizione per altri chiarimenti. Un saluto. Paolo Quadrino
    non+autenticato
  • guarda che il sito che hai citato non è porno. io vedo le stesse cose su www.libero.it ...per dire...
    non+autenticato
  • ma funziona come una specie di firewall?
    non+autenticato
  • Ciao,

    sono Paolo Quadrino e faccio parte dello staff del Veliero. In realtà il browser non è un firewall, ma un software per la navigazione in rete che consente di visitare soltanto i siti che sono attivati dal supervisore in locale oppure centralmente dallo staff.

    Al momento dell'esecuzione del Veliero ci si connette automaticamente al server (utilizzando la propria connessione) che consente l'accesso ai siti autorizzati e selezionati dagli esperti su indicazione anche degli stessi naviganti previa visione e approvazione sulla base dei contenuti, della qualità grafica e della usabilità.

    Per questo motivo "Il Veliero" è contemporaneamente un browser e servizio. Invece di navigare con i più diffusi browser, il bambino accede alla rete con un'interfaccia più semplice e può navigare soltanto sui siti del Veliero.

    Maggiori informazioni puoi trovarle a partire dalla homepage
    http://www.ilveliero.info
    e installare una versione competa valevole per 30 giorni.

    Spero di esserti stato di aiuto!
    A presto. Paolo Quadrino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao,
    >
    > sono Paolo Quadrino e faccio parte dello
    > staff del Veliero. In realtà il
    > browser non è un firewall,

    ..e grazie per la risposta e per il vostro intervento nei forum !Sorride

    aggiungo che invece, chi dispone di un firewall, dovra' ricordarsi di configurarlo in modo da fargli riconoscere Il Veliero e La Sentinella come applicazioni "buone" che possono e devono comunicare con la Rete

    LucaS

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao,
    >
    > sono Paolo Quadrino e faccio parte dello

    > Maggiori informazioni puoi trovarle a
    > partire dalla homepage
    > www.ilveliero.info
    > e installare una versione competa valevole
    > per 30 giorni.
    >

    Complimenti davvero per l'idea in fondo è l'uovo di Colombo ma come tale spero abbia un buon successoSorride
    Solo 2 domandine al volo...
    12 euro per un anno giusto? Ma parlandoci chiaro....avete intenzione di restare su queste cifre? (Ovviamente con i possibili aumenti del caso dovuto al naturale aumento del costo della vita) Intendo cioè che non vorrei che dopo un anno o 2 che una famiglia si abitua a alsciare il figlio davanti al pc senza problemi poi la tariffa aumenti di colpo a magari 50 euro....(Direi che non saresi i primi a fare una cosa simile...).
    Altra domandina al volo....avete una lista dei siti autorizzati alla naviagazione?

    ti ringrazio e ribadisco i migliori auguri per un servizio che sembra promettere ottimi risultati e stai certo che qualche cliente ve lo mando ben volentieri è un problema sentito da molti questo.
    non+autenticato
  • Ciao,
    sono Daniela De Paoli e faccio parte dello staff del Veliero (una delle ideatrici).
    Quello che ci ha mosso alla creazione di questo software è stata proncipalmente l'esigenza di rendere sicuri i bambini che si ritrovano a navigare in internet senza un adulto vicino. Sono insegnante di scuola elementare e so che è un problema serio perchè sta succedendo sempre di più che i bambini (e i ragazzi) abbiano una familiarità con computer e rete, maggiore rispetto agli adulti che ne sono responsabili (ho avuto esperienza di certe "figurine" stampate da internet che giravano in classe).
    Quello che ci auguriamo è di poter tenere un costo molto basso per le famiglie: il prezzo lancio è di 12 euro, quello standard dovrebbe essere di 24 (2 euro al mese!) per un anno. Siamo fiduciosi di poterci riuscire! Sorride

    Per la seconda domanda: credo che mi capirai se ti rispondo che dando la lista dei siti rischio di annullare parte dell'efficacia del veliero e che verrei meno al rispetto per il lungo lavoro di ricerca fatto dalle persone che hanno offerto le loro competenze. Ti ricordo comunque che il Veliero è gratuito per 30gg: se non resisti alla curiosità lo puoi installare! Sorride

    Ciao! Daniela
  • Forse chiedere la lista dei siti e' esagerato:|
    non+autenticato
  • Forse chiedere la lista dei siti e' esagerato:| (...:s ho spinto invio senza volerlo, chiedo scusa).
    Io come esperienza ho utilizzato un altro prodotto (dove ho, purtroppo, trovato diverse falle, una sola: l'accesso libero e felice a tutti gli altri browser). Li la lista dei siti era memorizzata in un database di Microsoft Access, non protettoArrabbiato, quando me ne sono accorto mi sono leggermente alterato: non so se un bambino di otto anni puo' capire come si usa Access, pensare che nella cartella del programma, dove il database e' in bella vista, si puo' aggiugere www.sessosenzacuore.com (non so se esiste piu' ma non e' un sito erotico)... spero che questo prodotto (non l'ho ancora provato, mio figlio ha due anni) abbia piu' a cuore la sicurezza, non per gelosia, ma per motivi molto piu' seri.

    Buon lavoro,
    Giacomo Alessandroni
    non+autenticato