PassLocker

Gestisce password e le conserva in maniera piuttosto sicura, anche con chiave hardware. Crea password casuali mnemoniche e altro ancora

Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXp
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:2.222 KB
Click:1.303
Commenti:Leggi | Scrivi (5)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
P4rrucchiera! Sfido chiunque a rintracciare una password così: è una delle infinite casuali password generate da questo evoluto e completo gestore di parole chiave, accessi a siti, numeri segreti e qualsiasi altra cosa si voglia tenere lontana dagli occhi altrui.

La creazione di password sicure e facili da ricordare è solo una delle frecce al suo arco, perché PassLocker nasce soprattutto per stipare, ordinare e gestire (e conservare!) grandi quantità di dati riservati offrendo allo scopo molte piccole utility e comodità.

TripleDES è sinonimo di algoritmi di cifratura moltiplicati per tre, in nome della super-protezione di tutto quel che il programma andrà man mano a conservare.

Degna di nota la funzione "PassKey" che consente di creare una chiave hardware per proteggere l'accesso ai dati di PassLocker. Una volta creata una parola d'ordine generale (PassPhrase) è possibile salvare su qualsiasi dispositivo mobile e non (chiavette USB comprese ma non solo) un file che funziona come chiave soltanto se viene utilizzato sul disco sul quale è stato salvato.

In poche parole una chiavetta USB, con il file PassKey salvato sopra, diventa la chiave per aprire lo scrigno di PassLocker, e senza di essa tutto l'archivio è inaccessibile.

Per prevenire la malevola azione di keylogger (software demoniaci che registrano quanto si digita su tastiera, password comprese) il programma offre persino una tastierina visuale da cliccare col mouse, da utilizzare per inserire parole chiave in maniera ancor più sicura.

Password, numeri seriali di applicazioni, nomi e codici per accedere a siti web e tutto quel che viene memorizzato può essere copiato con un clic negli appunti di Windows, appunti che vengono svuotati quando si esce dal programma, tanto per continuare a sottolineare l'attenzione alla sicurezza di PassLocker!

L'intero database di dati personali, tre volte protetto e cifrato, può essere salvato in copie di sicurezza, importato ed esportato, a patto di avere la giusta PassKey e chiave hardware ove richiesta.

Ben fatto e versatile anche il generatore di "P4rrucchiera" e altre password numeriche, alfabetiche ed alfanumeriche, con tanto di controllo del livello di sicurezza offerto dalla password scelta.

Last but not least, PassLocker è un programma Made in Italy anche se in inglese. Per fortuna il generatore di password mnemoniche consente di scegliere anche l'italiano per creare parole chiave "comprensibili" anche nella lingua di Manzoni. (Luca\S)

Programmi simili:
PINS
KeePass
Tanti altri gestori per password su PI Download

5 Commenti alla Notizia PassLocker
Ordina
  • Dal 2008 esiste anche una versione in italiano
    non+autenticato
  • P4rrucchiera è una delle password meno sicure che potessero essere citate. E' una password da vocabolario modificata con trucchi che qualsiasi brutal-force software conosce.
    non+autenticato
  • Non so, forse P4rrucchiera si, ma p4rRU[chI&r@?
    Mi sembra che il programmino in questione faccia password simili, ossia effettua un mix di caratteri speciali, lettere case sensitive e numeri difficili da crakkare. Sinceramente non so se tali password mnemoniche siano più o meno sicure di una password completamente casuale, ma sicuramente non sono attaccabili col brutal force.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Non so, forse P4rrucchiera si, ma p4rRU[chI&r@?
    > Mi sembra che il programmino in questione faccia
    > password simili, ossia effettua un mix di
    > caratteri speciali, lettere case sensitive e
    > numeri difficili da crakkare. Sinceramente non so
    > se tali password mnemoniche siano più o meno
    > sicure di una password completamente casuale, ma
    > sicuramente non sono attaccabili col brutal
    > force.

    Bhe, e' prassi per i programmi di brute force testare parole da dizionari, facendo anche le sostituzioni piu' tipiche ed utilizzate: 1 al posto delle L o delle i, zero al posto delle 0, @ al posto della a ecc...
    non+autenticato
  • Tali password sono state oggetto di studio da parte di ricercatori americani e sono state classificate come MSMP (More Secure Mnemonic Password) che seppure possiedono maggiore sicurezza rispetto ad una normale password mnemonica (es. parrucchiera), hanno alcuni difetti come per esempio il fatto che usandole sei portato sempre ad impiegare le stesse chiavi per più accessi e sistemi, il chè ovviamente, rende più vulnerabile la chiave ed il sistema su cui viene utilizzato.
    non+autenticato