Flexamail

Per navigare tramite client di posta su Twitter, Facebook ed altri siti non raggiungibili con i proxy aziendali

Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXpWindows VistaLinuxMacOSMac-OSXSymbianJavaWindows SevenAndroid
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:0 KB
Click:17
Commenti:Leggi | Scrivi (2)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Molte aziende impediscono ai propri dipendenti di navigare su particolari portali come Twitter, Facebook o altri siti, per questioni di sicurezza. Questo impedimento viene messo in atto attraverso delle opportune configurazioni di rete, regole sui servizi proxy e quant'altro sia oggi disponibile. Alcune volte superare queste barriere è praticamente impossibile. In realtà PI Download oggi vi vuole proporre un metodo per superare i blocchi delle reti aziendali e navigare sui siti preferiti semplicemente usando un qualsiasi client di posta, sia in locale (come Outlook, Outlook Express, Mozilla Thunderbird, ecc.) sia online (come GMail ed altri). Il client di posta invia e riceve email che normalmente non sono sottoposte a filtraggio, per cui diviene il modo più veloce per aggirare gli ostacoli e navigare sul Web senza restrizioni. Le email diverranno dunque il veicolo per trasmette e ricevere le informazioni richieste, ma ovviamente ogni mail deve essere inviata a qualcuno: il destinatario speciale che permetterà di navigare senza problemi è il servizio Flexamail.

Flexamail


Il servizio Flexamail è salito agli onori della cronaca grazie alla crisi in Egitto: quando il governo egiziano aveva impedito l'accesso alla Rete per isolare il paese, i gruppi di attivisti usavano Flexamail, fra gli altri strumenti, per accedere a Facebook e Twitter ed aggiornare i loro wall, comunicando così al mondo cosa accadeva nel paese. Ora, anche non avendo la pretesa di utilizzare il servizio per uno scopo analogo, Flexamail ben si adatta a tutte quelle situazioni in cui la navigazione sul Web è limitata. L'uso è oltremodo semplice. Per prima cosa bisogna iscriversi al servizio, direttamente dal sito http://www.flexamail.com/, cliccando su Join Now, inserendo tutti i dati richiesti e confermando l'iscrizione con un clic su Sign Me Up. Sull'indirizzo email indicato, giungerà una missiva elettronica di attivazione: basta un clic sul link Flexamail Signup Link, contenuto nel testo della mail, per attivare automaticamente l'account.

Una volta verificata l'iscrizione, bisogna imparare ad usare Flexamail attraverso il proprio client di posta, ma in realtà tutto sta nel ricordare gli indirizzi email a cui inviare le richieste. Per prima cosa, bisogna autorizzare Flexamail ad accedere ai propri account Facebook e Twitter: per far ciò, è sufficiente effettuare il login al servizio direttamente dalla homepage di Flexamail e cliccare sui link Click Here to authorize Flexamail to work with your Facebook account e Click Here to authorize Flexamail to work with your Twitter account. Bisogna poi inserire i propri dati di autenticazione a Facebook e a Twitter e cliccare su Consenti o Acconsenti alle richieste di accesso proposte. Così facendo, si autorizza Flexamail a recuperare i wall di Facebook e Twitter e di scrivere i contenuti inviati via mail direttamente sulle proprie bacheche.

Flexamail


A questo punto non resta che capire quali servizi Flexamail offre ai suoi utenti e come questi sono raggiungibili attraverso alcuni indirizzi email dedicati. Per prima cosa, si può dire che Flexamail permette a chiunque di conservare file sul proprio account: ad ogni utente sono associati 256 MB di spazio dove conservare e proteggere file di ogni tipo. I file possono essere aggiunti, semplicemente allegandoli alle email indirizzate verso particolari destinatari: ad esempio, inviando una email senza testo, ma con un file allegato, all'indirizzo store@flexamail.com, il file verrà conservato nello spazio dell'account e potrà essere scaricato solo dall'utente o via Web, accedendo con i propri dati di login, oppure con una mail senza testo e senza oggetto trasmessa all'indirizzo getfile@flexamail.com. Allo stesso modo, se si manda una missiva all'indirizzo share@flexamail.com con un file allegato, l'allegato verrà conservato sull'account Flexamail e di ritorno verrà inoltrata una mail di risposta all'utente contenente un link attraverso il quale anche altre persone potranno accedere al file, anche se non registrate a Flexamail. Lo sharing di un file con protezione si attiva attraverso una mail, senza testo e con un file allegato, inviata all'indirizzo protext@flexamail.com, indicando nell'oggetto la password di protezione. Flexamail risponderà con un link da condividere con i collaboratori più fidati, attraverso la quale solo chi è in possesso della password indicata potrà scaricare il file.

Flexamail


Al di là delle opzioni di storage e di file sharing, l'utilità del servizio si esplica nel poter navigare sui siti non approvati dalle configurazioni delle reti aziendali. Flexamail è in grado di effettuare il parsing di un intero sito Web, per inviarne le pagine via email all'utente che ne fa richiesta. Per navigare in un sito non approvato, bisogna procedere in questo modo: preparare una mail senza testo, il cui oggetto contenga il sito web di interesse nel formato www.nomesito.dominiodiprimolivello (ad esempio, www.cnn.com); la mail deve poi essere inviata all'indirizzo www@flexamail.com. Di risposta, si riceverà il sito indicato direttamente nel corpo della mail: visitare il sito è semplicissimo, in quanto ogni volta che si clicca su un link, parte automaticamente una mail di richiesta con l'indirizzo desiderato, alla quale poi giungerà come risposta la pagina linkata che si vuole visitare. Se l'email con l'indirizzo web in oggetto viene mandata a txtwww@flexamail.com, l'utente riceverà in risposta una mail contenente il sito da visitare, ma questa volta depauperato delle caratteristiche HTML e multimediali, anche se ancora navigabile. Qualora si interpelli invece il servizio raggiungibile all'indirizzo txtwwwnolinks@flexamail.com, il sito giungerà in formato solo testo e senza link navigabili. Invece, attraverso una mail a pdfwww@flexamail.com, il servizio si occuperà di convertire il sito indicato nell'oggetto in un comodo file pdf: con questo metodo, però, i link non saranno riscritti, quindi per visitare le sottopagine del sito bisogna copiare il link dal PDF ed inviarlo come oggetto in un'altra email, destinata sempre a pdfwww@flexamail.com.
Infine, con una missiva elettronica all'indirizzo google@flexamail.com, si lancia una ricerca in Google, con la keyword indicata nell'oggetto della email.

Flexamail


Anche accedere a Facebook e Twitter è semplice come mandare un'email: ad esempio, inviando una mail a facebook@flexamail.com, il servizio risponderà inoltrando nella casella di posta dell'utente tutte le attività recenti degli amici, riportate nel wall di Facebook. Inoltre, cliccando sul nome di un amico nella mail di rispota, sarà possibile trasmettere una mail di richiesta a Flexamail, per ricevere nella posta le ultime attività Facebook dell'amico stesso. Per aggiornare la propria bacheca è invece sufficiente mandare una email a facebookwall@flexamail.com, indicando nel testo quanto si voglia scrivere sul proprio profilo. Quando Flexamail riceverà la missiva elettronica, si occuperà di collegarsi al profilo Facebook dell'utente e di aggiornare il profilo come da richiesta. La stessa cosa accade con Twitter, i cui indirizzi email dedicati sono:

- twitter@flexamail.com: restituisce una email con i 20 tweet più recenti; per ottenere un numero maggiore di tweet, è sufficiente indicare nell'oggetto della mail da inviare il numero desiderato, da 20 fino a 200;

- tweet@flexamail.com: aggiorna il Twitter dell'utente con il testo indicato nell'oggetto; ovviamente, saranno presi in considerazione solo i primi 140 caratteri;

- tweetpic@flexamail.com: come tweet@flexamail.com, ma consente di allegare un'immagine da pubblicare insieme al tweet;

- twittersearch@flexamail.com, twitterpersonsearch@flexamail.com: permettono di effettuare ricerche in Twitter su parole o persone; le chiavi di ricerca devono essere riportate nell'oggetto delle email, seguite eventualmente da un numero XX, compreso fra 20 e 100, indicante quanti risultati si vuole avere nella mail di risposta del servizio.

- twitterfollow@flexamail.com: per seguire un utente su Twitter; il nome della persona da seguire deve essere riportato nell'oggetto della mail.

Flexamail


Insomma, Flexamail trasforma un account di posta in un browser per navigare su Internet senza restrizioni. Il sistema potrebbe anche essere utilizzato per surfare sul Web dai cellulari ed è particolarmente indicato soprattutto per gli utenti che non hanno una tariffa forfait per la navigazione in mobilità. Infatti, lo scambio di email genera sempre un traffico minore e con alcuni operatori, entro certi limiti, questo traffico non viene neanche tariffato.
Conoscere tutte le potenzialità di Flexamail ed avere a disposizione tutti gli indirizzi email del servizio è semplice: neanche a dirlo, basta inviare una mail vuota a help@flexamail.com per ottenere istruzioni ancora più complete.

(G. Barbieri)









2 Commenti alla Notizia Flexamail
Ordina