ooniprobe

L'app che verifica la presenza di sistemi di censura e sorvegianza del traffico Web e lo fa sapere al resto del mondo

Sistema Operativo:Android
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:19.000 KB
Click:53
Commenti:Leggi | Scrivi
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
Realizzata da The Tor Project, quest'app consente di effettuare dei test sulla connessione Internet disponibile nel proprio Paese. Come molti sanno, in diverse nazioni vengono applicate varie forme di censura sul Web per impedire alle persone di accedere a specifici contenuti. Il progetto OONI (Open Observatory of Network Interference) si pone come obiettivo quello di monitorare la rete globale per rilevare la presenza di sistemi di censura, di sorveglianza e manipolazione del traffico Internet. Per farlo OONI raccoglie dati da ogni parte del mondo, ma molte aree sono ancora scoperte. Così è stata rilasciata l'app ooniprobe (disponibile su Android e iOS), per sfruttare il contributo volontario degli utenti e raccogliere ulteriori dati per avere un quadro più completo della situazione globale.

L'app, quindi, consente di eseguire test periodici e raccogliere dati che verranno poi comunicati alla piattaforma online e messi a disposizione di chiunque ne avesse bisogno.

Al momento in cui proviamo ooniprobe l'interfaccia è ancora in lingua inglese, ma gli sviluppatori hanno fatto sapere che presto sarà disponibile in italiano. Toccando l'icona con le tre linee in alto a sinistra si accede alla schermata Settings da cui è possibile configurare le varie impostazioni. Da qui possiamo scegliere se effettuare i test in modo automatico e quali informazioni condividere. Visto che i test potrebbero rallentare l'uso del telefonino, conviene eseguirli manualmente.


La schermata principale di ooniprobe ci permette di scegliere quali test avviare.


Il primo è Web Connectivity che permette di verificare quali siti sono bloccati e come viene eseguito il blocco. Dall'analisi di questi dati è più facile trovare i metodi per aggirare i blocchi.


Il secondo test è HTTP Invalid request line che serve per scoprire la presenza di sistemi responsabili di censura e sorveglianza. Consente in altre parole di rilevare le varie tipologie di proxy usati per l'attuazione di censura, sorveglianza e manipolazione del traffico.


L'ultimo test è NDT Speed Test e consente di misurare la velocità e le prestazioni della rete effettuando connessioni a server MLAB vicini, caricando e scaricando dati casuali.


I risultati dei test vengono inviati all'Open Observatory of Network Interference e salvati sul telefonino. Possono essere consultati dalla finestra Past Tests.


Pur non avendo una utilità diretta per chi la installa, ooniprobe è un'app che ha un fine molto lodevole perché attraverso il contributo volontario degli utenti cerca di realizzare un quadro completo sullo stato della censura sul Web e fornire una visione più trasparente di come viene applicata nelle varie aree del mondo.

Carla Felicetti