Veyon

Controllare i computer di una rete locale con un paio di click

Sistema Operativo:LinuxWindows Seven
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito GNU GPL
Dimensione:1.560 KB
Click:306
Commenti:Leggi | Scrivi
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
Le aule di informatica sono molto diffuse in ambienti come scuole, università, centri convegni e persino uffici aziendali di medie dimensioni. Quando si mette una piccola o grande rete locale di computer a disposizione di un certo numero di persone, sarebbe bene controllare cosa stiano facendo, per assicurarsi che svolgano il compito loro assegnato. Dare semplicemente un computer in mano a degli studenti liceali, sperando che lo usino per eseguire degli esercizi invece che per cercare meme su Facebook è come dare croccantini a un gatto sperando che non li mangi. Per mantenere un certo controllo bisognerebbe girare continuamente tra i PC, per seguire il lavoro degli studenti (o dei dipendenti, nel caso di sale conferenza aziendali). Ma può essere una soluzione poco pratica e non sempre applicabile, soprattutto se nel frattempo bisogna anche spiegare qualcosa. La soluzione arriva da Veyon, il successore del famoso iTalc. Si tratta di una utility di controllo remoto che permette di gestire i computer all'interno di una LAN o di una VPN, controllando da un "master" lo schermo dei vari "client" (o "slave") in tempo reale utilizzando il protocollo VNC. Sono anche presenti varie funzioni molto utili per interagire con gli altri computer, inclusa la possibilità di trasmettere a tutti loro il proprio schermo, valida alternativa all'uso di un videoproiettore.


Installare Veyon è piuttosto facile, basta utilizzare l'apposito pacchetto per il proprio sistema GNU/Linux o anche Windows. L'installazione è unica, si usa lo stesso pacchetto sia per il computer master che per i client. Il programma si può quindi installare su tutti i PC della propria rete locale, e poi tramite la finestra di configurazione sarà possibile scegliere quale dei computer potrà controllare gli altri. Sugli altri, Veyon può funzionare come un servizio di sistema, quindi in modo impercettibile all'utente caricandosi automaticamente all'accensione del PC.


La schermata principale di Veyon Master, dedicata soltanto al computer che controllerà gli altri presenta una toolbar con le varie funzionalità del programma e un elenco dei vari computer di cui è composta la rete locale. Per ciascun computer, se acceso, viene visualizzato il desktop in tempo reale, così è possibile controllare che nessuno stia facendo un uso improprio dei PC.


Selezionando uno dei computer è possibile, oltre a vedere in tempo reale il suo schermo, eventualmente anche in fullscreen cliccando su Remote view, controllarne il mouse e la tastiera usando l'opzione Remote control. Si possono anche inviare messaggi all'utente usando Text message, per ammonirlo o dargli consigli. I messaggi appariranno sul computer client con un'apposita finestra. ╚ possibile persino scattare e memorizzare degli screenshot del client per tenere traccia di quello che l'utente sta facendo.


Un'altra funzionalità interessante consiste nella demo, disponibile come fullscreen demo o come window demo. In questo modo è possibile inviare ad alcuni o a tutti i computer della rete locale il proprio schermo, affinché possano vedere quello che il master sta facendo. La differenza tra le due modalità è che nella prima viene trasmesso l'intero schermo, mentre nella seconda soltanto il contenuto della finestra attiva. Si tratta di una valida alternativa all'uso di un videoproiettore: con questa funzionalità, ogni persona vede apparire direttamente sul proprio display ciò che si trova sullo schermo del PC master. Una funzione comoda non soltanto per mostrare attività pratiche, ma anche per presentazioni o filmati.

Luca Tringali