RPGMaker MV

Creare giochi RPG senza scrivere codice

Sistema Operativo:LinuxMac-OSXWindows Seven
Lingua:Non in italiano
Prezzo:proprietario commerciale
Dimensione:1.000.000 KB
Click:15
Commenti:Leggi | Scrivi
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Alternativo
Chiunque abbia usato un computer per giocare avrà almeno una volta sognato di creare un proprio videogioco da distribuire agli amici (o da vendere). Già più di dieci anni fa esisteva uno strumento capace di realizzare questa fantasia: RPG Maker. Un ambiente di sviluppo per realizzare videogiochi RPG, con mappe bidimensionali e combattimenti basati su animazioni, molto simili ai giochi che negli anni'90 avevano molta fortuna sia sui PC che nelle sale da gioco. Negli ultimi anni il programma è stato migliorato, pur mantenendo la sua interfaccia originale molto intuitiva, ed è basato sulla piattaforma Steam. Grazie a questo, funziona su tutti i sistemi supportati da Steam, incluso GNU/Linux. Il programma è a pagamento, ma spesso lo si trova in saldo sullo store ufficiale.



Disegnare le mappe degli RPG è estremamente semplice: si ha a disposizione un'area divisa in quadrati, e ogni quadrato può essere riempito con un tipo di terreno (o un oggetto) presente nella libreria. Quindi, basta selezionare il pattern che si vuole (erba, terra, pietre, case, alberi, ecc...) e ricoprire l'area di disegno. Si possono anche modificare alcune caratteristiche dei vari pattern, come il colore, oppure creare dei pattern propri.



Anche la creazione dei personaggi è semplice: si possono scegliere dalla libreria (o da file disegnati di proprio pugno) i protagonisti, i nemici, le loro armi, i vestiti o armature, e oggetti vari da raccogliere durante il gioco. Si possono anche stabilire delle animazioni generiche e degli eventi a cui rispondere con ogni animazione.



Dopo aver costruito la propria storia, si può esportare il gioco come file eseguibile, un programma come tutti gli altri che non encessita di RPG maker per funzionare. Il gioco può essere esportato per Windows, MacOSX, GNU/Linux, e persino Android o iOs e in versione web per caricarlo sul proprio sito, in modo da condividerlo con gli amici.


Luca Tringali
TAG: