Palm svela l'erede di Treo

PalmOne ha aggiornato i suoi smartphone con un nuovo modello che dovrà competere con i sempre più agguerriti rivali basati su Windows Mobile e Symbian OS

Milpitas (USA) - Palm fiutò giusto quando lo scorso anno acquisì Treo, uno smartphone che oggi, da solo, rappresenta metà del fatturato di PalmOne. A quasi un anno e mezzo di distanza dalla fusione con Handspring, la società di Milpitas ha ora svelato un nuovo modello, il Treo 650, che introduce molte migliorie pur senza stravolgere il design e le funzionalità dell'originale.

Il Treo 650 ha mantenuto forma e dimensioni simili a quelle del Treo 600, tuttavia ha linee più dolci, un'antenna di forma cilindrica leggermente più compatta e tasti più piatti. Sul fronte delle caratteristiche tecniche, il nuovo Treo si distingue dal precedente soprattutto per l'adozione di uno schermo e di una fotocamera integrata con risoluzioni più elevate e un processore più veloce: il display è ora di 320 x 320 pixel contro i 160 x 160 pixel del Treo 600; la fotocamera è da 1,3 megapixel contro i precedenti 0,3 megapixel; e il processore è un Intel PXA270 da 312 MHz contro il precedente chip da 133 MHz di Texas Instruments.

Treo 650
Altre importanti differenze sono date dalla sostituzione della memoria RAM del vecchio modello con una memoria flash capace di conservare i dati utente anche quando finisce o si scollega la batteria. Il quantitativo di memoria integrata è invece rimasto invariato, pari a 32 MB (23 MB disponibili all'utente).
Accanto a GSM e GPRS, la versione europea del Treo 650 supporta anche le giovani reti mobili EDGE, tecnologia che in Italia è stata lanciata la scorsa primavera da TIM.

Il nuovo Treo integra poi Bluetooth, una batteria da 1900 rimovibile da mAh (la cui autonomia dichiarata è di 6 ore di conversazione e 300 ore di stand-by), la tradizionale tastiera QWERTY fissa, e slot di espansione SD/MMC. Le dimensioni del dispositivo sono di 11,3 x 5,9 x 2,3 cm, mentre il peso è di poco inferiore ai 180 grammi.

Sotto il profilo del software, il Treo 650 include il browser Web Blazer 3.0 in grado di supportare Javascript e di gestire in modo migliore le pagine con frame; il client di posta elettronica VersaMail 3.0, che ora include la capacità di sincronizzarsi con Microsoft Exchange; Dataviz Documents to Go 7, che consente di aprire i documenti creati con Word, Excel e PowerPoint, e il RealPlayer, con cui si possono riprodurre i file MP3 ed altri formati audio.

Al pari del recente PDA Tungsten T5, anche il nuovo modello di Treo adotta ancora Palm OS 5: per la precisione, la 5.5. Il nuovo Palm OS 6, che contiene importanti ottimizzazioni e funzionalità pensate proprio per gli smartphone, farà probabilmente capolino sul mercato non prima del prossimo anno.

PalmOne verrà introdotto verso la fine dell'anno sul mercato statunitense e, a partire dal 2005, nel resto del mondo. Il prezzo del prodotto, che dovrebbe aggirarsi sui 500-600 euro, verrà stabilito dai vari operatori di telefonia che lo rivenderanno agli utenti finali.
18 Commenti alla Notizia Palm svela l'erede di Treo
Ordina
  • il treo 650 è davvero formidabile come apparecchio telefonico. Qualita, sensibilità, capacità di ricezione e trasmissione delle chiamate è eguagliabile solo da apparecchi nokia. In particolari posti, dove la ricezione è davvero precaria (con medesimo gestore) con molti altri telefonini non è possibile effettuare e/o ricevere chiamate.. mentre con il treo650 si!!
    non+autenticato
  • In sintesi: Treo 600, comprato nel dicembre 2003, fin dal'inizio ha dato problemi. Soluzione del supporto tecnico: aggiorna il firmware. Aggiornato periodicamente il firmware, a luglio 2004, dopo l'ultimo aggiornamento, il Treo impazzisce completamente: la parte wireless si disconnette da sola almeno treo o quattro volte al giorno, le batterie iniziano a ricaricarsi sempre più lentamente, finché il palmare va in reset completo da solo più volte. Ripristinati i dati 5 volte in un solo giorno e 5 volte ripersi a causa del full reset, scrivo alla PalmOne in Italia. Mi arriva la classica risposta automatica: vi ricontatteremo in tre giorni lavorativi. Ho scritto varie volte: stessa risposta, nessun contatto. Alla fine mando un fax in UK. Questi mi rispondono, mi assegnano un case number. Siamo arrivati a settembre. Mi chiedono di mandargli per la decima volta tutti i dati del Treo. Lo faccio, aspetto altri sette giorni in attesa che qualcuno mi dica come e a chi rimandare indietro il Treo per la riparazione. Silenzio. Dopo un'altra settimana scrivo in USA. Al terzo tentativo qualcuno mi risponde. Ci vogliono sei e-mail per far capire il problema. Infine mi danno un numero (non verde) da chiamare a Milano. Lo faccio e finalmente qualcuno mi dà la procedura per la spedizione del Treo via TNT. Naturalmente sbagliano l'indirizzo per la restituzione. Gli riscrivo per farlo correggere. Mi arriva come risposta l'affermazione che gli indirizzi URL per acquistare gli accessori sono sul sito!
    Chi risponde dall'altra parte non sembra capire molto bene l'italiano. Un altro scambio di e-mail e finalmente, dicono, hanno corretto l'indirizzo. Alleluja. Tre mesi per ricevere una risposta dalla palmOne, uno solo per sapere come far riparare il pezzo. E ancora attendo di vedere se e come lo hanno riparato.

    E quelli mi escono con un nuovo modello TOTALMENTE incompatibile con gli accessori del precedente? Se investissero un po' più in supporto, forse sarebbe meglio. Un telefonino da ?850 che non è fornito neanche di risposta automatica quando è collegato a un auricolare meriterebbe almeno un minimo di supporto, non un trattamente che non si dà neanche a chi ha comprato un palmare da ?150.

    Dr. Dario de Judicibus
    www.dejudicibus.it
  • considerando che gia ora il qtek2020(uscito da un anno)
    lo vendono con 128 mega di ram e, non mi sembra sta gran innovazione...bah!!! si pero ha edge ok!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > considerando che gia ora il qtek2020(uscito
    > da un anno)
    > lo vendono con 128 mega di ram e, non mi
    > sembra sta gran innovazione...bah!!! si pero
    > ha edge ok!

    Il sistema operativo usato dal Treo è il Palm 5.5, molto meno avido di memoria degli OS per palmari derivati da Windows, come quello usato dal Qtek. 32 MB sono quindi più che sufficienti, senza contare l'espandibilità con una memoria flash.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > considerando che gia ora il
    > qtek2020(uscito
    > > da un anno)
    > > lo vendono con 128 mega di ram e, non mi
    > > sembra sta gran innovazione...bah!!! si
    > pero
    > > ha edge ok!
    >
    > Il sistema operativo usato dal Treo è
    > il Palm 5.5, molto meno avido di memoria
    > degli OS per palmari derivati da Windows,
    > come quello usato dal Qtek. 32 MB sono
    > quindi più che sufficienti, senza
    > contare l'espandibilità con una
    > memoria flash.

    pare che uno con la memoria debba farci girare solo il sistema operativo, maddai!
    l'iniziatore del 3d ha ragione, a me ad esempio iniziano ad andar stretti i 64mb di ram dell'hp2210. e non c'è espansioneche tenga, alcune cose devi per forza tenerle sulla ram...

  • - Scritto da: avvelenato
    > pare che uno con la memoria debba farci
    > girare solo il sistema operativo, maddai!

    anche le applicazioni richiedono meno memoria di altri sistemi operativi come winCE e Symbian. lo pagano i programmatori: il palmOS è più tosto da programmare (anche perché è meno recente), hai a da fare i conti con lo stack, paginazione memoria, ecc.
  • Non si capisce dove siano finiti i diritti dei consumatori.
    Ma davvero.
    In quanto non mi si può dire che al giorno d'oggi tutto sia permesso.
    Ma l'assurdo è che un prodotto così tecnologicamente avanzato non disponga di una batteria di ricambio.
    Infatti, nel caso si voglia sostituire la batteria di un palm treo bisogna sostituire tutto l'apparecchio.
    Oppure ordinare una batteria in America, e sostituirsela. Cosa peraltro facile.
    Ma quello che non si capisce è come mai, non sia possibile far eseguire la stessa operazione dall'assistenza italiana.
    Che in alternativa alla sostituzione dell'intero apparato, promuove l'applicazione di una batteria esterna.

    E questo non vale solo per treo, o palm.
    Ma perlomeno.
    non+autenticato
  • peccato che il 650 abbia la batteria intercambiabile!!!!Troll
    non+autenticato

  • > peccato che il 650 abbia la batteria
    > intercambiabile!!!!Troll

    Sì sì. Bravo, vedo che hanno "preso" anche a te...

    Prova a cambiare la "cover" se sei bravo.

    Uno nuovo te ne fanno comperare.

    Medita.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > peccato che il 650 abbia la batteria
    > > intercambiabile!!!!Troll
    >
    > Sì sì. Bravo, vedo che hanno
    > "preso" anche a te...
    >
    > Prova a cambiare la "cover" se sei bravo.
    >
    > Uno nuovo te ne fanno comperare.
    >
    > Medita.

    Scusa ma che intendi con "cambiare la cover", riguardo al cambio della batteria?
    Da qui
    http://www.palmone.com/us/products/smartphones/tre...
    sembra che si apra normalmente! Hai qualche dettaglio in più?
    non+autenticato
  • > Scusa ma che intendi con "cambiare la
    > cover", riguardo al cambio della batteria?
    > Da qui
    > www.palmone.com/us/products/smartphones/treo6
    > sembra che si apra normalmente! Hai qualche
    > dettaglio in più?

    Intendo dire che se devi cambiare un pezzettino di plastica, tipo il guscio non te lo fanno.
    Ma ti obbligano a sostituire tutto l'apparecchio.

    Ma allora che garanzia è?

    E lo dico in quanto m'è capitato.
    E me lo tengo rotto ed inusabile.

    Consideralo usa e getta.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > Intendo dire che se devi cambiare un pezzettino di plastica,
    > tipo il guscio non te lo fanno.
    > Ma ti obbligano a sostituire tutto l'apparecchio.

    Se e' ancora in garanzia (minimo di legge: 2 anni) la cosa non ti riguardarda: e' un problema del rivenditore.
  • come e sta storia?
    non c'e batteria di ricambio?
    che altr palmari ci sono?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > come e sta storia?
    > non c'e batteria di ricambio?
    > che altr palmari ci sono?

    Comprati un Sony Clié, un Treo, per esempio, e prova a chiedere all'assistenza di sostituirti qualche cosa, tipo la batteria o lo sportellino in plastica.

    Lì sta la beffa, ben nascosta, e a danno dei consumatori.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > Comprati un Sony Clié, un Treo, per esempio, e prova a
    > chiedere all'assistenza di sostituirti qualche cosa, tipo la
    > batteria o lo sportellino in plastica.

    Se l'apparecchio e' ancora in gartanzia, le possibilita' son 3:
    1- sei un troll;
    2- appena ti vedono si mettono a ridere e non ti cagano;
    3- sei tanto simpatico ke appena ti vedono pensano "Mo' adesso gliela faccio vedere io a 'sto qua......".

    Le possibili soluzioni sono, rispettivamente:
    1- ... contento te;
    2- fatti un corso per aumentare l'autostima o qualcosa del genere: saran pure stronzate, ma tanto non potrai certo peggiorare ^^'' ;
    3- rilassati e sorridi.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Infatti, nel caso si voglia sostituire la
    > batteria di un palm treo bisogna sostituire
    > tutto l'apparecchio.

    fortunatamente, col 650 si può cambiare facilmente.

    > Oppure ordinare una batteria in America, e
    > sostituirsela. Cosa peraltro facile.

    allora qual'è il problema? io l'ho sostituita un paio di volte (una nel 180, una nel 600). certo, se sbagli qualcosa nell'apertura dello chassis potresti avere problemi di garanzia, ma col 650 hanno risolto.

  • E' dal 1999 che utilizzo vari Palm, i Treo 180, 270 e adesso il Treo 600.
    Non riescono mai a dotarli dell'ultima tecnologia.
    Al Treo600 manca Bluetooth, adesso c'è bluetooth, ma manca l'UMTS, visto che inseriscono un client email potenziato potrebbe far comodo.
    Capisco che ogni anno così si cambia il palmare, ma su un aggeggio da 800 euro potrebbero essere più generosi.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > Al Treo600 manca Bluetooth, adesso c'è bluetooth, ma
    > manca l'UMTS, visto che inseriscono un client email
    > potenziato potrebbe far comodo.

    A me sarebbe invece interessato il Wi-Fi (anke nella versione b: presumo infatti ke la g sia troppo esosa per un palmare/smartphone).

    Il palmare della Dell, considerando ke essendo basato su Windows CE e' ben piu' esoso sul piano hardware, ha caratteristike analoghe a questo smartphone (salvo ovviamente la connettivita' ad una rete cellulare), pero' s'interfaccia alle reti Wi-Fi e costa meno (con la II batteria ad alta capacita', una SD da 128 MB e la custodia rigida viene 500 Euro).

    Ovviamente pragonare un palmare ad uno smartphone e' improprio (telefonare con un palmare e' dura), pero' concordo ank'io sul fatto ke potessero fare di meglio.