Software, le brevissime di oggi

Nero 6 Reloaded - SoftMaker Office 2004 per Linux - iView MediaPro 2, un gestore di file multimediali - Banda sotto controllo con Cybergauge - A caccia di spyware con Ad-Aware - Soluzione di sicurezza integrata per Linux

Ahead Nero 6 Reloaded
MAN distribuisce in Italia la versione localizzata di Ahead Nero 6 Reloaded, una release aggiornata (versione 6.6) del celebre pacchetto software per l'authoring e la masterizzazione di CD e DVD. La nuova versione include un insieme completo di strumenti per il montaggio video; plug-in per la codifica MPEG2, MPEG4 e HE-AAC; un media center per la visione dei contenuti multimediali sulla TV; un più potente tool per la creazione di slideshow con audio; maggiori modalità di backup; una nuova versione di StartSmart, l'interfaccia per l'accesso centralizzato ai vari programmi che compongono la suite; il supporto a 4 masterizzatori in contemporanea (32 nella versione Professional). Fra i nuovi programmi c'è nero MediaHome, che permette la visione di film e fotografie e l'ascolto della musica dal proprio PC sulla TV o l'impianto stereo di casa, e Nero PhotoSnap, che consente di ritoccare le foto digitali. In totale i componenti della suite sono 20: Nero Burning Rom 6, Nero Express 6, NeroVision Express 3, Nero BackItUp, Nero Recode 2, Nero ShowTime 2, Nero WaveEditor 2, Nero SoundTrax, Nero PhotoSnap, Nero PhotoSnap Viewer, Nero MediaHome, Nero CoverDesigner 2, Nero MediaPlayer, InCD 4, Nero ImageDrive, Nero CD-DVDSpeed 3, Nero DriveSpeed 2, Nero InfoTool 2, Contenuti e Modelli Extra, Nero StartSmart 2. Nero 6 Reloaded ha un prezzo di 79 euro e comprende il supporto tecnico on-line in italiano 24/24h.

SoftMaker Office 2004 per Linux
A breve distanza dal rilascio della versione per Windows, la società tedesca SoftMaker ha pubblicato la nuova edizione 2004 della sua omonima suite per l'ufficio anche per la piattaforma Linux. Questa suite si compone sostanzialmente di un word processor, TextMaker, e di un foglio di calcolo, PlanMaker, compatibili con i formati dei file di MS Office (inclusa la versione 2003). Sebbene esistano molti software open source gratuiti per Linux, primo fra tutti il più completo OpenOffice, SoftMaker fa leva soprattutto su leggerezza, velocità e maturità: tre elementi a cui si aggiunge la possibilità di utilizzare la stessa suite su Windows, Linux, FreeBSD, Pocket PC e Windows CE. Qui è possibile scaricare una versione trial del prodotto. Disponibile unicamente in lingua inglese e tedesca, con correttore ortografico in italiano, SoftMaker Office 2004 costa 69,95 euro.

iView MediaPro 2
iView Multimedia Pro (MediaPro) 2 è un'applicazione per la gestione dei file multimediali che permette di organizzare, presentare, modificare, pubblicare e catalogare oltre 130 diversi tipi di file, compresi gli standard usati dai produttori di fotocamere digitali. Tra le categorie di formati supportati vi sono immagini, audio, video, animazioni, vettoriali/illustrazioni, font, testo e DTP, HTML. Con il programma è possibile realizzare presentazioni con una griglia multipla, gallerie di immagini da usare in Internet, layout di cataloghi, e mini poster. Oltre a ciò, MediaPro può essere utilizzato come browser, organizzatore, sistema di presentazione multimediale, o semplicemente come una palette da usare con il drag and drop nel programma che normalmente si usa come editor, come sistema di scripting multimediale o per applicazioni di creazione di file HTML. Il software integra anche strumenti per ritoccare e migliorare le foto. La proiezione di diapositive può essere esportata come un filmato QuickTime Movie, eseguibile sia su computer Mac che Windows. iView MediaPro 2 è automatizzabile attraverso script usando AppleScript su Macintosh o Visual Basic su Windows. Disponibile per le piattaforme di Apple e di Microsoft, iView MediaPro 2 viene distribuito in Italia da Active Software al prezzo di 169 euro.

Banda sotto controllo con Cybergauge
Il distributore nazionale Alias ha introdotto in Italia la versione 6 per Windows e 4.2.1 per Mac di CyberGauge, un software per il monitoraggio della rete sviluppato da Neon Software. Cybergauge consente di gestire la banda passante, tenendo sotto controllo il traffico di tutti i dispositivi per i quali lavora e fornendo diagrammi in tempo reale che possono venire personalizzati a seconda delle singole esigenze. Il prodotto è in grado di prevenire incidenti e congestioni legati alla saturazione della banda avvisando l'amministratore di rete attraverso allarmi visivi e messaggi. Se la macchina che gestisce il monitoraggio si dovesse riavviare, il controllo rimane comunque attivo sui singoli dispositivi. I prezzi delle versioni di CyberGauge, distribuite in Italia da Alias, partono da 330 euro IVA esclusa.
Anti-Virus Linux Client e Server Security
F-Secure ha lanciato sul mercato Anti-Virus Linux Client e Server Security, la prima soluzione di sicurezza integrata che F-Secure dedica alla piattaforma Linux. Il nuovo prodotto, che include protezioni antivirus per client e server, può essere utilizzato dagli amministratori per controllare e monitorare la sicurezza di un ambiente misto, composto da server e workstation Linux e Windows. "Ad oggi non sono molti i virus Linux in circolazione", ha spiegato Mikko Hypponen, direttore dei laboratori di ricerca F-Secure. "Tuttavia, in presenza di ambienti misti, gli amministratori di rete devono essere in grado di effettuare la scansione di virus Windows anche in ambiente Linux. Inoltre, data la crescente diffusione di questo sistema operativo, è sempre più importante implementare sicurezza Linux nativa con aggiornamento in tempo reale". Il nuovo software di F-Secure include uno scanner antivirus residente in memoria, un firewall e una funzionalità di controllo dell'integrità del sistema. I prodotti Anti-Virus per Linux di F-Secure sono certificati per girare sulle distribuzioni di SuSE e Red Hat. Ulteriori informazioni su prezzi e licenze sono disponibili presso i channel partner autorizzati della società.

Ad-Aware Plus e Professional
Il distributore Alias ha annunciato la disponibilità di Norman Ad-Aware SE Plus e Professional sia per i singoli utenti che per le aziende. Questi nuovi prodotti sono stati studiati per proteggere i computer dai cosiddetti spyware, programmi indesiderati che si insediano in un PC - spesso senza che l'utente se ne accorga - visitando certi siti Web o installando certi programmi. Ad-Aware gira in background e, come una sorta di antivirus, monitorizza il flusso di informazioni proveniente da Internet e i programmi che girano nel sistema. Il software fornisce un certo numero di impostazioni attraverso cui è possibile definire il livello di sicurezza desiderato. Norman è partner di Lavasoft, la ben nota società svedese pioniera nel settore degli scanner anti-spyware. Norman Ad-aware SE Plus edition è stato progettato per essere utilizzato da utenti singoli, ed offre protezioni in tempo reale quando si sta navigando in Internet: il suo prezzo parte da 24 euro IVA esclusa. Norman Ad-aware SE Professional edition è invece dedicato al mercato aziendale e fornisce protezione attiva contro spyware e adware: il suo prezzo parte da 36 euro IVA esclusa.
TAG: mercato
8 Commenti alla Notizia Software, le brevissime di oggi
Ordina

  • Office 2004 e Antivirus F-Secure...

    ma mi faccia il piacere!!!!

    OpenOffice e Clamav tanto per citarne solo due...

    Colgo l'occasione per fare una piccola critica a PI :
    perchè ogni tanto non dedicate , o addirittura non lo create appositamente, uno spazio per i Software Liberi per questa piattaforma????

    Fin'ora ho letto il 99,9% di SW per win e talvolta mac , ma di linux solo le tristi uscite commerciali come le suddette.

    Non sarebbe il caso di essere più completi e pluralisti???

    Ok esiste freshmeat e chi usa linux è solito a cercarseli nell'immesno parco software disponibile...

    Ma potreste farlo anche voi , se volete mi propongo come relatore per questa sezione , sto giusto cercando lavoroCon la lingua fuori

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimoe...
    > Colgo l'occasione per fare una piccola
    > critica a PI :
    > perchè ogni tanto non dedicate , o
    > addirittura non lo create appositamente, uno
    > spazio per i Software Liberi per questa
    > piattaforma????

    Esimio "barone", più di una volta sono stato d'accordo con te (Fan Linux) ma in questo caso ti sbagli, esistono vari "canali" di PI (c'è anche nella barra del menu' in alto il link) e tra questi c'è anche, ovviamente e giustamente, uno dedicato al pinguino e all'open source.

    Saluti Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Quelo
    > - Scritto da: Anonimoe...
    > > Colgo l'occasione per fare una piccola
    > > critica a PI :
    > > perchè ogni tanto non dedicate ,
    > o
    > > addirittura non lo create
    > appositamente, uno
    > > spazio per i Software Liberi per questa
    > > piattaforma????
    >
    > Esimio "barone", più di una volta
    > sono stato d'accordo con te (Fan Linux) ma in
    > questo caso ti sbagli, esistono vari
    > "canali" di PI (c'è anche nella barra
    > del menu' in alto il link) e tra questi
    > c'è anche, ovviamente e giustamente,
    > uno dedicato al pinguino e all'open source.
    >
    > Saluti Fan Linux

    Egreggio profeta , più volte ho trovato i suoi interventi interessanti e mi hanno trovato d'accordo.
    La ringrazio prt il chiarimento.
    Ma il fatto è che cercavo la risposta dentro di me.... e però è sbagliata !!!Con la lingua fuori

    Non me ne sono mai accorto prima.:$:$:$

    Barone dello Zwanlandshire
    Fan Linux


    ps: mi scuso per aver risposto solamente oggi , ma ieri ero presissimo per la questione Adunanza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Office 2004 e Antivirus F-Secure...
    > ma mi faccia il piacere!!!!
    > OpenOffice e Clamav tanto per citarne solo due...
    > Colgo l'occasione per fare una piccola critica a PI :
    > perchè ogni tanto non dedicate , o addirittura non lo
    > create appositamente, uno spazio per i Software Liberi
    > per questa piattaforma????
    > Fin'ora ho letto il 99,9% di SW per win e talvolta mac,
    > ma di linux solo le tristi uscite commerciali come le
    > suddette.
    > Non sarebbe il caso di essere più completi e pluralisti???
    > Ok esiste freshmeat e chi usa linux è solito cercarseli
    > nell'immesno parco software disponibile...
    > Ma potreste farlo anche voi , se volete mi propongo
    > come relatore per questa sezione, sto giusto cercando
    > lavoroCon la lingua fuori
    > Barone dello Zwanlandshire
    > Fan Linux
    10 e lode !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: yogurt

    Ah yoghi ma leggiti le risposte prima di posta' no?
    non+autenticato
  • > Si quei famosi gestonali in Java?
    > punto-informatico.it/p.asp?i=50109

    Ma che è sto articolo?
    Che vuoi badare ad un fisico che scrive software.
    Di certo un perito informatico può e dovrebbe saper scrivere software pure meglio di un fisico.
    Con la moglie laureata in economia e commercio che non trova lavoro?
    Certo che statalisti e superficiali si diventa.

    E che software in Italy?

    Ci sono i software, quelli fatti da persone intelligenti che non aspettano la manna dal cielo.

    Svegliarsi.
    non+autenticato
  • > Che vuoi badare ad un fisico che scrive
    > software.
    Ce ne sono molti più di quello che immagini
    > Di certo un perito informatico può e
    > dovrebbe saper scrivere software pure meglio
    > di un fisico.
    Scriverlo "dovrebbe" saperlo fare meglio, progettarlo non so.
    Quello che so è che in entrambi i casi il sistema scolastico italiano ha fallito.
    Per il fisico perchè si ritrova a fare il programmatore professionista e non a fare ricerca ed eventualmente programmazione per facilitarsi la ricerca, per il perito perchè (se ha il diploma da meno di 10 anni), è solamente uno con un pezzo di carta in mano.
    Un tempo chi arrivava alla teza media era bravo, poi allo stato si sono detti: "noi non vogliamo un popolo di ignoranti, alla terza media ci devono arrivare tutti".
    Il risultato fu che la qualità delle medie si abbassò, il popolo rimase ignorante ma con il titolo delle medie in mano.
    La stessa storia la puoi ripetere pari pari per le superiori prima e per le università oggi.
    Negli ultimi 10 anni la qualità dei nuovi laureati è in caduta libera. Il che nuon vuol dire che non ci sono più laureati bravi, quelli continuano ad esserci ma oggi si perdono in un mare di laureati per grazia ricevuta.
    Ora che anche il vertice della piramide dell'istruzione è stato reso inutile che cosa consigliare ai giovani che vogliono avere in futuro una vita agiata? semplice, di fare l'agricoltore, il falegname, l'elettricista o l'idraulico, il muratore o l'imbianchino: poco lavoro di testa, poco stress, tanta fatica muscolare così il corpo si mantiene pure bello sano.
    (ovviamente c'ho calcato un po' la mano, ma non tantissimo)
    > Con la moglie laureata in economia e
    > commercio che non trova lavoro?
    > Certo che statalisti e superficiali si
    > diventa.
    Questa poi non l'ho capita ma se il publigo impiego è più sicuro, meglio retribuito, si fa meno fatica e si va in pensione prima... perchè uno dovrebbe cercare altrove
    > E che software in Italy?
    >
    > Ci sono i software, quelli fatti da persone
    > intelligenti che non aspettano la manna dal
    > cielo.
    >
    > Svegliarsi.
    Certo, qualche gestionale o programmi di contabilità, da aggiornare sempre per correre dietro alle novità del legislatore. L'informatica in italia vive tutta grazie alla politica (ecco perchè ce n'è poca!!)
    non+autenticato