MS: ecco come agiscono i cracker

Nuovo articolo tecnico di Microsoft

Internet - Sul proprio sito, all'interno dell'area TechNet, Microsoft ha pubblicato un articolo che spiega ai meno esperti come "un criminale può infiltrarsi nella vostra rete".

"Uno dei più grandi misteri nella gestione della sicurezza è il modus operandi degli hacker criminali", recita l'introduzione all'articolo. "Se non conoscete come possono attaccarvi, come potete proteggervi da loro? Preparatevi ad essere illuminati".

A fine articolo si trova anche un breve decalogo su "come tenere i cracker fuori dalla propria rete".
TAG: microsoft
20 Commenti alla Notizia MS: ecco come agiscono i cracker
Ordina
  • i cracker , crakkano i programmi , gli hacker entrano nei PC
    se non distinguiamo ste cose , che li scriviamo a fare gli articoli ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?
    stupidotto
    mi spieghi cos'è il reverse? per entrambi la differenza non cambia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?

    http://www.wowarea.com/italiano/articoli/hacker.ht...
    http://it.wikipedia.org/wiki/Hacker

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=7887...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?

    te ancora non ci hai capito una mazza...Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?

    ma no, parlava di quelli salati in superficie
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?

    Sti articoli sono scritti per venire in contro alle tue facoltà mentali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > i cracker , crakkano i programmi , gli
    > hacker entrano nei PC
    > se non distinguiamo ste cose , che li
    > scriviamo a fare gli articoli ?

    cazzate; se non sai le distinzioni, che li scrivi a fare i commenti?

    hacker = smanettoni buoni
    cracker = smanettoni cattivi (cracking di programmi, intrusioni, furti di database, pirateria personale o per commercio ... criminali informatici di vario tipo)
    darkside hackers = molto bravi e molto cattivi, spesso semplici "figure malefiche" che con la loro bravura perseguono solo caos e devastazione, non necessariametne per procurarsi qualcosa se non che il puro godimento nel male.

    non so dove diavolo l'ho letto, ma non è certo stato l'altro ieri
    non+autenticato
  • Ma nessuno dei "criticoni" che postano qui si è dato la briga di leggere l'articolo originale??
    Mi sembra che il termine "cracker" sia il parto dei signori di Punto Informatico... sempre attenti a dare una informazione al di sopra delle parti e non faziosa, e con un profondo spirito di analisi tecnica......
    Fede al confronto mi sembra Cronkite..
    non+autenticato
  • per caso studi al CEPU?
    non+autenticato
  • "A fine articolo si trova anche un breve decalogo su come tenere i cracker fuori dalla propria rete: Non installate Windows ne alcun altro prodotto Microsoft sul vostro pc."

    A bocca aperta

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "A fine articolo si trova anche un breve
    > decalogo su come tenere i cracker fuori
    > dalla propria rete: Non installate Windows
    > ne alcun altro prodotto Microsoft sul
    > vostro pc."
    >
    > A bocca aperta
    >
    ciccino ma che dici?
    ma secondo te anche se installi linux oppure le osannate bsd
    tieni fuori gli hacker/cracker o come li vuoi chiamare tu, se controlli ad esempio su bugtrap esistono parecchi exploit per linux e company? se non lo configuri-aggiorni come si deve puoi installare qualunque os che tanto ti entrano capito ignorantone!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "A fine articolo si trova anche un breve
    > decalogo su come tenere i cracker fuori
    > dalla propria rete: Non installate Windows
    > ne alcun altro prodotto Microsoft sul
    > vostro pc."
    >
    > A bocca aperta
    >

    sei sicuro?

    ti comunico una cosa che ti farà molto male:

    dall'inizio dei tempi, i server più craccati (defacement, ecc..) sono proprio gli unix like è in particolare linux

    vallo a dire a quelli di Zone-h

    PS. Domanda... Avete mai conosciuto una banda di cracker?

    Io si..., e vi garantisco che sono proprio ghiotti di server linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > "A fine articolo si trova anche un breve
    > > decalogo su come tenere i cracker fuori
    > > dalla propria rete: Non installate
    > Windows
    > > ne alcun altro prodotto Microsoft sul
    > > vostro pc."
    > >
    > > A bocca aperta
    > >
    >
    > sei sicuro?
    >
    > ti comunico una cosa che ti farà
    > molto male:
    >
    > dall'inizio dei tempi, i server più
    > craccati (defacement, ecc..) sono proprio
    > gli unix like è in particolare linux
    >
    > vallo a dire a quelli di Zone-h
    >
    > PS. Domanda... Avete mai conosciuto una
    > banda di cracker?
    >
    > Io si..., e vi garantisco che sono proprio
    > ghiotti di server linux

    Tu che li hai conosciuti, quali sono i motivi che li spingono a fare quello che fanno? soldi?
    non+autenticato

  • > sei sicuro?
    >
    > ti comunico una cosa che ti farà
    > molto male:
    >
    > dall'inizio dei tempi, i server più
    > craccati (defacement, ecc..) sono proprio
    > gli unix like è in particolare linux
    >
    > vallo a dire a quelli di Zone-h
    >
    > PS. Domanda... Avete mai conosciuto una
    > banda di cracker?
    >
    > Io si..., e vi garantisco che sono proprio
    > ghiotti di server linux
    ciccino come si chiama la crew di codesti elementi?
    sono italiani?
    non+autenticato
  • sicuramente non lo viene a dire a te.... uno che chiama gli altri ciccino mi sa tanto da utonto
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ti comunico una cosa che ti farà
    > molto male:
    >
    > dall'inizio dei tempi, i server più
    > craccati (defacement, ecc..) sono proprio
    > gli unix like è in particolare linux
    >
    > vallo a dire a quelli di Zone-h
    >
    > PS. Domanda... Avete mai conosciuto una
    > banda di cracker?
    >
    > Io si..., e vi garantisco che sono proprio
    > ghiotti di server linux

    Per forza che i server piu' crackati siano *x: ai cracker difficilmente interessa crackare il server di un'azienda leader nel settore della produzione di ciotole per cani (che utilizzera' il suo simpatico IIS Windows 2003), ma i siti importanti e grossi, che, guardacaso, girano tutti su piattaforma *x.
    Ora c'e' da capire se ne capiscono di piu' i system administrator di Google o della Fabbrica del Mobile di Monteacuto Lombardo (paese fittizio)
  • - Scritto da: Anonimo
    > PS. Domanda... Avete mai conosciuto una
    > banda di cracker?

    Mio cuGGIno, mio cuGGino ha fatto questo e quello... il defacement e i calci in culo...
    non+autenticato
  • > Io si..., e vi garantisco che sono proprio
    > ghiotti di server linux

    Perche' linux e' la piattaforma di gran lunga piu' utilizzata per i server. su internet. Ovviamente e' piu' difficile da gestire, e di pseudo-amministratori-convinti-di-essere-esperti purtroppo ce ne sono a bizzeffe.

    Linux e' intrisecamente piu' sicuro di windows. Ma come ogni sistema operativo, va tenuto aggiornato e sorvegliato.
    non+autenticato
  • Qualcuno di voi si ricorda di quando uscì il bug dell' UNICODE per IIS 4?
    Un ecatombe di siti defacciati con un tool che poteva usare anche mia nonna ( e non sto scherzando ).
    Oppure al posto dei tools si potevano usare richieste HTTP come questa per visualizzare cartelle o interi db ( compresi quelle delle passwords ):
    http://www.abc.it/scripts/..%c1%1c../winnt/system3...:\
    E giù minchioni che si credevano "hackers" col loro codazzo di lamers che pensava di stare davanti a dei guru del cracking.
    Difficile, eh?
    E poi venitemi a parlare della sicurezza di Windows e dei suoi "daemons".
    non+autenticato