Tre pesi massimi contro i brevetti

I padri di tecnologie chiave come Linux, PHP e MySQL si appellano all'Europa: non adottate i brevetti sul software se volete democrazia e sviluppo. Appello ai webmaster: promuovete la campagna anti-brevetto

Roma - Linus Torvalds, Michael Widenius e Rasmus Lerdorf, vale a dire i deus ex machina di Linux, MySQL e PHP, hanno lanciato un appello all'Unione Europea affinché non vengano adottati i brevetti sul software, al centro di una contestatissima proposta di direttiva temporaneamente bloccata da un recente intervento della Polonia.

In una accorata lettera i tre guru delle tecnologie aperte hanno chiesto ai governi dei paesi membri "di opporsi all'adozione senza dibattito della proposta". "Nell'interesse dell'Europa - scrivono - una proposta tanto ambigua, pericolosa e illegittima sotto il profilo democratico non deve diventare una posizione comune degli stati membri".

I tre hanno anche chiesto a tutti i webmaster di agire e di pubblicare sul proprio sito uno statement contro la proposta e un link al sito cardine della protesta contro la direttiva, quello di NoSoftwarePatents.
Tra le molte cose, Torvalds, Widenius e Lerdorf fanno notare come mediamente un brevetto in Europa costi tra i 30mila e 50mila euro e come il nuovo regime costringerebbe a dotarsi di un ampio portfolio di brevetti per attivare politiche di "cross-licensing" con le altre imprese, di fatto tagliando fuori gli sviluppatori indipendenti e le piccole imprese del software.

"Per il bene dell'innovazione e di un mercato del software competitivo - concludono i tre - speriamo sinceramente che l'Unione Europea colga l'opportunità ed escluda il software da ciò che è brevettabile, guadagnando così un vantaggio competitivo nell'era dell'informazione".
190 Commenti alla Notizia Tre pesi massimi contro i brevetti
Ordina
  • la vera fregatura della brevettabilità del software non è la brevettibilità in se stessa, ma il costo dei brevetti. Io potrei anche essere d'accordo con la brevettabilità del software, ma a COSTO ZERO. Scommetto che le grandi aziende di software NON sarebbero più così entusiaste della brevettabilità del software se questa fosse gratis, e non difficile capire perchè...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la vera fregatura della
    > brevettabilità del software non
    > è la brevettibilità in se
    > stessa, ma il costo dei brevetti. Io potrei
    > anche essere d'accordo con la
    > brevettabilità del software, ma a
    > COSTO ZERO. Scommetto che le grandi aziende
    > di software NON sarebbero più
    > così entusiaste della
    > brevettabilità del software se questa
    > fosse gratis, e non difficile capire
    > perchè...

    Risolverebbe mezzo problema per crearne un altro (intero).

    Risolverebbe mezzo problema perchè i costi di un brevetto non sono solo quelli per depositarlo, ma anche (e spesso soprattutto) per difenderlo in tribunale.

    Ne creerebbe un altro perchè a quel punto tutti depositerebbero 10 cag... ehm brevetti al giorno, perchè tanto non si sa mai, e il meccanismo collasserebbe alla velocità della luce...
    TeX
    957
  • Il mondo non è fatto di sole aziende...

    Ed infatti, i brevetti, proteggono solo le aziende, anche se un privato chiede un brevetto, ha sempre uno scopo aziendale, nel lungo termine.

    Il problema è che il diritto alla libertà personale (di produrre un software, libero e gratuito) è in contrasto con l'esistenza del brevetto INDUSTRIALE.

    IL BREVETTO SUL SOFTWARE VIOLA LA LIBERTA' DELLE PERSONE.

    LE AZIENDE DOVRANNO RIVEDERE LE LORO LOGICHE DI PROTEZIONE IN FUNZIONE DELL'ESISTENZA DELLE PERSONE.
    non+autenticato
  • ma si, viviamo di ideali. Io quando vado dal benzinaio gli dico che la benzina che costa troppo viola la mia libertà di andare in giro e quindi me la mette gratis perchè per lui il fatto che le persone siano felici è meglio. Fermiamo le aziendi si, poi voglio vedere come fai a guadagnarti da vivere. Forse vuoi proporre di tornare all'agricoltura. Le aziende non servono a nulla, la gente troverà lavoro da altre parti (dove non so).
    Ma come te ne esci, me lo spieghi. Se poi sei il sedicenne idealista con maglietta del che guevara allora ti perdono
    non+autenticato
  • > Fermiamo le aziendi si, poi voglio vedere
    > come fai a guadagnarti da vivere. Forse vuoi
    > proporre di tornare all'agricoltura. Le
    > aziende non servono a nulla, la gente
    > troverà lavoro da altre parti (dove
    > non so).

    Me ne esco poiché le aziende si basano sul profitto.
    Ed i brevetti sono il modo per massimizzare e creare nuove logiche di profitto.

    Le aziende dovranno accontentarsi dell'attuale logica di profitto.
    Perché sulle stesse ragioni ci sono esitenza che non vivono di profitto.
    non+autenticato
  • > Me ne esco poiché le aziende si
    > basano sul profitto.
    > Ed i brevetti sono il modo per massimizzare
    > e creare nuove logiche di profitto.
    >
    > Le aziende dovranno accontentarsi
    > dell'attuale logica di profitto.
    > Perché sulle stesse ragioni ci sono
    > esitenza che non vivono di profitto.
    Che disoneste, meno male che ci sei tu
    a lavorare, gratis presumo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Me ne esco poiché le aziende si
    > > basano sul profitto.
    > > Ed i brevetti sono il modo per
    > massimizzare
    > > e creare nuove logiche di profitto.
    > >
    > > Le aziende dovranno accontentarsi
    > > dell'attuale logica di profitto.
    > > Perché sulle stesse ragioni ci
    > sono
    > > esitenza che non vivono di profitto.
    > Che disoneste, meno male che ci sei tu
    > a lavorare, gratis presumo

    Aspetta, vediamo se risponde alle due domande che ho postato sotto, cioè quanti anni ha e se lavora, perchè a me viene il dubbio che questo sia un ragazzino che non ha mai fatto un minuto di lavoro nella sua vita, che non si mai guadagnato un centesimo di euro e che tutto sino ad ora gli è arrivato dal paparino, così pensa che non sia necessario lavorare per vivere, alias che non sia necessario produrre profitto, certo.... sino a che c'è dietro qualcuno che ti da i soldi senza che fai un ca**o te ne puoi stare nel mondo delle favole, poi però la musica cambia e diventa necessario produrre lo.. "sporco profitto"!!!Occhiolino
    Boh.....Perplesso
  • > qualcuno che ti da i soldi senza che fai un
    > ca**o te ne puoi stare nel mondo delle
    > favole, poi però la musica cambia e
    > diventa necessario produrre lo.. "sporco
    > profitto"!!!Occhiolino

    se vuoi possiamo confrontare gli stipendi....

    A MORTE I BREVETTI E STOP ALLE AZIENDE CHE VIVONO GRAZIE AI PROFITTI DEI BREVETTI
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > se vuoi possiamo confrontare gli stipendi....
    >

    1200 x 14 mensilità

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il mondo non è fatto di sole
    > aziende...
    >
    > Ed infatti, i brevetti, proteggono solo le
    > aziende, anche se un privato chiede un
    > brevetto, ha sempre uno scopo aziendale, nel
    > lungo termine.
    >
    > Il problema è che il diritto alla
    > libertà personale (di produrre un
    > software, libero e gratuito) è in
    > contrasto con l'esistenza del brevetto
    > INDUSTRIALE.
    >
    > IL BREVETTO SUL SOFTWARE VIOLA LA LIBERTA'
    > DELLE PERSONE.
    >
    > LE AZIENDE DOVRANNO RIVEDERE LE LORO LOGICHE
    > DI PROTEZIONE IN FUNZIONE DELL'ESISTENZA
    > DELLE PERSONE.

    Scusa ma non ho capito il tuo intervento, guarda, anch'io sono contro i brevetti software fatti in questo modo, ma sopratutto perchè penso che strangoleranno una già non florida economia europea riguardante la piccola e media impresa, perlando del settore informatico mi riferisco sia all'open che al closed.
    Che poi i grossi gruppi stiano applicando delle politiche che disumanizzano sempre di più il lavoro delle persone e fanno perdere la professionalità (vedi lavoratori precari, contratti ex co.co.co, ora co.pro, ecc, ecc) sono d'accordo, però senza le aziende non c'è niente, non c'è lavoro, non c'è stato in quanto lo stato è (o meglio, dovrebbe essere!!!) un supporto e un governo al cittadino e alle imprese private.
    Non so, forse se ti spieghi meglio.....

    Ciao

  • > Che poi i grossi gruppi stiano applicando
    > delle politiche che disumanizzano sempre di
    > più il lavoro delle persone e fanno
    > perdere la professionalità (vedi
    > lavoratori precari, contratti ex co.co.co,
    > ora co.pro, ecc, ecc) sono d'accordo,
    > però senza le aziende non c'è
    > niente, non c'è lavoro, non
    > c'è stato in quanto lo stato è
    > (o meglio, dovrebbe essere!!!) un supporto e
    > un governo al cittadino e alle imprese
    > private.

    Non è vero che senza le aziende non c'è lo stato, non c'è nulla.
    Vedo solo che le aziende con la loro fame di denaro, mirano a violare i diritti delle persone.
    Le aziende sono forme di vita che si basano sul profitto.
    Le persone sono forme di vita che non si basano sul profitto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > Non è vero che senza le aziende non
    > c'è lo stato, non c'è nulla.
    > Vedo solo che le aziende con la loro fame di
    > denaro, mirano a violare i diritti delle
    > persone.
    > Le aziende sono forme di vita che si basano
    > sul profitto.
    > Le persone sono forme di vita che non si
    > basano sul profitto.

    Scusa, ma mi fai capire in che mondo stai vivendo? Siamo sullo stesso pianeta?
    Forse intendevi "l'avidità" come termine negativo, il profitto di per se stesso se non è spinto all'eccesso perchè dovrebbe essere negativo? Se tu lavori lo fai per profitto, non è necessario che tu sia un'azienda, anche un dipendente, o cosa fai, alla fine del mese vuoi uno stipendio o lavori per la gloria?

    Ma... prima di continuare questa discussione, ti faccio un paio di domande, perchè mi sta venendo un dubbio, se hai voglia di rispondere ovviamenteSorride, quanti anni hai? Lavori, studi o che cosa?
    Non pretendo che tu mi dica chi sei o di dove sei, o altro, solo che mi risponda SINCERAMENTE a queste due domande.

    Per la parcondicio ti dico che io ho 40 anni e sono circa 20 anni che lavoro... per profitto!
  • ne ho 33 lavoro da quando ne avevo 17 e sempre e solo in ambito dello sviluppo software.
    e ora lavoro per una multinazionale da 6 anni.

    e mo'? che pensa la tue mente schematica.

    Non esiste solo il profitto nella vita.

    a morte i brevetti.

    STOP ALLE AZIENDE
    non+autenticato
  • Per favore, non usciamocene con queste frasi ridicole. Vedete troppi cartoni animati
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per favore, non usciamocene con queste frasi
    > ridicole. Vedete troppi cartoni animati

    sono ridicole per te.
    Se non riesci a percepire il processo di globalizzazione non fartene un problema.
    non+autenticato
  • non è il concetto è la frase in se che è ridicola.
    "Salviamo l'umanità dal terribile nemico informatico". Ma perchè i bambini si immischiano di queste cose. Esprimi la tua opinione in modo maturo. Con uscite così sembri un ragazzino di 11 anni.
    non+autenticato
  • volete sapere perchè?
    L'unico modo per tener nascosta una idea informatica è oggi nasconderla nel codice. In questo modo le persone in teoria non possono prendere il codice, studiarlo per capire come il tizio abbia fatto e riscrivere il codice (questa cosa mi sembra chiara: se reimplemento l'algoritmo anche se fa la stessa cosa ma il codice è diverso non infrango nulla). L'open source al contrario mette il codice in bella mostra. Chiunque può prendere il codice, studiarlo e riscriverlo, in barba all'impegno che ci aveva messo il primo tizio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > volete sapere perchè?
    > L'unico modo per tener nascosta una idea
    > informatica è oggi nasconderla nel
    > codice.

    balle. Se vedo quel che fa un programma, prima o poi riesco a riprodurlo seza neanche vedere il binario

    > L'open source
    > al contrario mette il codice in bella
    > mostra. Chiunque può prendere il
    > codice, studiarlo e riscriverlo, in barba
    > all'impegno che ci aveva messo il primo
    > tizio.

    al crontrario, questo è un beneficio dell'open source: non nascondere nulla, soprattutto l'IDEA.

    Hai sbagliato bersaglio amico: il brevetto monopolizza l'idea e impedisce lo sviluppo di qualsivoglia DERIVATO _LIBERO._





    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > volete sapere perchè?
    > L'unico modo per tener nascosta una idea
    > informatica è oggi nasconderla nel
    > codice. In questo modo le persone in teoria
    > non possono prendere il codice, studiarlo
    > per capire come il tizio abbia fatto e
    > riscrivere il codice (questa cosa mi sembra
    > chiara: se reimplemento l'algoritmo anche se
    > fa la stessa cosa ma il codice è
    > diverso non infrango nulla). L'open source
    > al contrario mette il codice in bella
    > mostra. Chiunque può prendere il
    > codice, studiarlo e riscriverlo, in barba
    > all'impegno che ci aveva messo il primo
    > tizio.

    A questo punto si fa prima a scrivere software closed...
    non+autenticato
  • Non è una provocazione

    Il fatto è che tante personalità autorevoli e migliaia di utenti volenterosi (oltre a qualche governo non di primo piano) protestano giustamente contro quella che è chiaramente una normativa che distruggerebbe molti dei progetti open source esistenti ( e non solo quelli... )

    Il problema di base è che queste persone "protestano" mentre le major del software "fanno", e con "fanno" intendo fortissime pressioni sui governi che contano e sui politici che contano, i quali capiscono poco o nulla delle implicazioni tecniche di certe leggi

    Il mercato insegna, chi ha più le mani in pasta vince, e per avere le mani in pasta servono i quattrini, e tutti questi quattrini il mondo "open" non ce li ha. E' triste ma è così...
  • Il voto alle elezioni dovrebbe già essere uno strumento valido per agire. Ricodo http://softwarelibero.it/progetti/brevettisw/voto-... per chi avesse dimenticato.

    - Scritto da: localhost
    > Non è una provocazione
    >
    > Il fatto è che tante
    > personalità autorevoli e migliaia di
    > utenti volenterosi (oltre a qualche governo
    > non di primo piano) protestano giustamente
    > contro quella che è chiaramente una
    > normativa che distruggerebbe molti dei
    > progetti open source esistenti ( e non solo
    > quelli... )
    >
    > Il problema di base è che queste
    > persone "protestano" mentre le major del
    > software "fanno", e con "fanno" intendo
    > fortissime pressioni sui governi che contano
    > e sui politici che contano, i quali
    > capiscono poco o nulla delle implicazioni
    > tecniche di certe leggi
    >
    > Il mercato insegna, chi ha più le
    > mani in pasta vince, e per avere le mani in
    > pasta servono i quattrini, e tutti questi
    > quattrini il mondo "open" non ce li ha. E'
    > triste ma è così...
  • > Il problema di base è che queste
    > persone "protestano" mentre le major del
    > software "fanno"

    eh lo so, qui il problema è che noi dopo 10 ore di lavoro abbiamo poca voglia di andare in giro dai politici... mentre le major hanno persone stipendiate appositamente.
    Ehi ma qualcuno sa dove si può reperire un elenco delle email degli eurodeputati italiani?

    > fortissime pressioni sui governi che contano
    > e sui politici che contano, i quali
    > capiscono poco o nulla delle implicazioni
    > tecniche di certe leggi

    ah ma non solo loro... anche un paio di persone che fanno post qui non capiscono nulla purtroppo

    > Il mercato insegna, chi ha più le
    > mani in pasta vince, e per avere le mani in
    > pasta servono i quattrini, e tutti questi
    > quattrini il mondo "open" non ce li ha. E'
    > triste ma è così...

    a me quello che rende triste, anzi rabbioso, è che ad essere danneggiato non è solo il mondo "open" ma anche le PMI del "closed", di cui faccio parte, e nessuna PMI italiana comprende la cosa (neanche dove lavoro io purtroppo) C'è da dire anche che aziende che fanno closed source in Europa e che lo vendono in quantità sono veramente poche.

  • Ne avranno di mazzette da richiedere, i politici, perche' quando gli elettori medi vedranno lievitare i prezzi del software e sparire le alternative free e chiederanno di chi e' la colpa, i nomi salteranno fuori e gratis. Io personalmente non voto per i partiti i cui esponenti fanno leggi che mi rovinano la vita, non so voi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)