Nanotecnologie, è ora di fermarle

La richiesta arriva dal Canada, dove un gruppo di studio sostiene che dispositivi sintetici che interagiscono con la biologia delle piante e degli animali stanno già arrivando all'uomo. Con possibili gravi rischi

Nanotecnologie, è ora di fermarleRoma - E' vero, non se ne sa ancora molto, e chi grida "al lupo al lupo" viene spesso considerato un luddista vecchio stile come accaduto al Principe Carlo di Windsor. Eppure un autorevole gruppo di studiosi canadesi ha lanciato un monito internazionale contro la diffusione di certe nanotecnologie nell'ambiente: senza ulteriori studi, viene detto, siamo tutti a rischio.

Stando allo studio Down on the farm dell'ETC (Erosion, Technology and Concentration), disponibile qui in pdf, è necessario che severe normative regolino la diffusione delle nanotecnologie nel mondo, in particolare nel settore agricolo.

Lungi dal voler demonizzare lo sviluppo di nanobot capaci di migliorare la produzione agricola o di accelerare la produzione di tecnologie d'avanguardia, ETC avverte come "in assenza di un dibattito pubblico e di una supervisione regolamentare, governi, imprese di settore e istituzioni scientifiche hanno già pregiudicato i potenziali vantaggi delle nanotecnologie".
Secondo ETC, infatti, tanto la sperimentazione scientifica quanto le prime effettive applicazioni, già ora stanno trasferendo forme di biologia sintetica nell'ambito di quella naturale, con la conseguenza di avvicinarsi moltissimo all'uomo prima che il loro impatto sia pienamente compreso.

ETC, finanziato da istituzioni canadesi, americane, inglesi e svedesi, spiega come entro i prossimi vent'anni la nanotecnologia rivoluzionerà l'agricoltura molto più di quanto abbia fatto la meccanizzazione, una prospettiva che se da un lato apre scenari di grande interesse per le risorse alimentari, dall'altro solleva inquietanti interrogativi sulla convivenza dell'uomo con le nanotecnologie.

L'organizzazione spiega come nessuna norma oggi fermi i nanocosi che, invece, si trovano sempre più spesso in additivi disponibili commercialmente ma neppure denunciati come "ingredienti". In altre parole, spiega ETC, le nanotecnologie si stanno già diffondendo, ben prima che studi approfonditi ne comprendano la portata e che normative di settore ne regolino la diffusione.

Non solo, c'è anche un problema di proprietà intellettuali. ETC ha infatti sottolineato che la fusione di biotecnologie e nanotecnologie dà vita ad una trasformazione radicale che, stante l'attuale regime dei brevetti in paesi chiave come gli Stati Uniti, può finire sotto il controllo di poche, pochissime mani. Con conseguenze ulteriori potenzialmente assai pericolose per l'intero genere umano.
TAG: ricerca
124 Commenti alla Notizia Nanotecnologie, è ora di fermarle
Ordina
  • la medicina sposata alle nanotecnologie, la scienza fatta sulla scala delle molecole.


    State attenti ai tradizionalisti ciechi seduti sul trono dello scetticismo, molte volte parlano per difendere la loro posizione superata dagli studiosi che avanzano.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 25/11/2004 22.46.19
  • - Scritto da: puffetta
    > la medicina sposata alle nanotecnologie, la
    > scienza fatta sulla scala delle molecole.

    di dannoso??
    certamente molto più della medicina normale, che spesso già di suo ne ha fatti di casini.....
    pensa ad una nanomacchina nata male che magari è pure in grado di autoriprodursi.....

    >
    >
    > State attenti ai tradizionalisti ciechi
    > seduti sul trono dello scetticismo, molte
    > volte parlano per difendere la loro
    > posizione superata dagli studiosi che
    > avanzano.

    vero.... tu invece stai attenta a quelli del progresso ad ogni costo, che magari sono gli stessi che hanno commercializzato le prime pillole anticoncezionali... sai, quelle che causavano deformazioni nei feti quando poi decidevi di avere un figlio.....

    ==================================
    Modificato dall'autore il 25/11/2004 23.58.57

  • - Scritto da: rumenta
    > - Scritto da: puffetta
    > > la medicina sposata alle
    > nanotecnologie, la
    > > scienza fatta sulla scala delle
    > molecole.
    >
    > di dannoso??
    > certamente molto più della medicina
    > normale, che spesso già di suo ne ha
    > fatti di casini.....
    > pensa ad una nanomacchina nata male che
    > magari è pure in grado di
    > autoriprodursi.....

    Fatti meno pippe e documentati un po' di più


    > >
    > > State attenti ai tradizionalisti ciechi
    > > seduti sul trono dello scetticismo,
    > molte
    > > volte parlano per difendere la loro
    > > posizione superata dagli studiosi che
    > > avanzano.
    >
    > vero.... tu invece stai attenta a quelli del
    > progresso ad ogni costo, che magari sono gli
    > stessi che hanno commercializzato le prime
    > pillole anticoncezionali... sai, quelle che
    > causavano deformazioni nei feti quando poi
    > decidevi di avere un figlio.....
    >

    Non sono gli stessi, proprio per questo l'industria farmaceutica deve essere rivoluzionata.
    Invece di prendere farmaci che ti curano un male e te ne fanno venire un altro (businness della malattia!) con la nanotecnologia è possibile indirizzare ad una "singola" cellula veramente danneggiata, la cura.
    Con questo metodo le terapie diventeranno sempre più "fisiologiche" e meno sintetiche.
    Cerca medicina cellulare.
    Se poi non sono riuscita a spiegarmi, dimmelo!

    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 25/11/2004 23.58.57

  • - Scritto da: puffetta
    >
    > - Scritto da: rumenta
    > > - Scritto da: puffetta
    > > > la medicina sposata alle
    > > nanotecnologie, la
    > > > scienza fatta sulla scala delle
    > > molecole.
    > >
    > > di dannoso??
    > > certamente molto più della
    > medicina
    > > normale, che spesso già di suo
    > ne ha
    > > fatti di casini.....
    > > pensa ad una nanomacchina nata male che
    > > magari è pure in grado di
    > > autoriprodursi.....
    >
    > Fatti meno pippe e documentati un po' di
    > più

    bella risposta..... posso prefigurare tre ipotesi (e sono solo le più semplici...):

    1)mancanza di argomenti;
    2)hai guardato solo le figure dell'articolo;
    3)semplice volgarità gratuita....

    >
    >
    > > >
    > > > State attenti ai tradizionalisti
    > ciechi
    > > > seduti sul trono dello scetticismo,
    > > molte
    > > > volte parlano per difendere la loro
    > > > posizione superata dagli studiosi
    > che
    > > > avanzano.
    > >
    > > vero.... tu invece stai attenta a
    > quelli del
    > > progresso ad ogni costo, che magari
    > sono gli
    > > stessi che hanno commercializzato le
    > prime
    > > pillole anticoncezionali... sai, quelle
    > che
    > > causavano deformazioni nei feti quando
    > poi
    > > decidevi di avere un figlio.....
    > >
    >
    > Non sono gli stessi, proprio per questo
    > l'industria farmaceutica deve essere
    > rivoluzionata.

    ma LOL.... non sono gli stessi vero??
    e la notizia dove l'hai trovata??
    sul corrierino dei piccoli??
    non sono nemmeno gli stessi che ci vendono le medicine al quadruplo del prezzo al quale sono vendute negli altri paesi, e neppure gli stessi che regalano partecipazioni a "congressi" ai dottori che prescrivono grandi quantità dei loro farmaci, no no..... quelli lì, brutti e cattivi, sono già spariti tuttiOcchiolino

    > Invece di prendere farmaci che ti curano un
    > male e te ne fanno venire un altro
    > (businness della malattia!) con la
    > nanotecnologia è possibile
    > indirizzare ad una "singola" cellula
    > veramente danneggiata, la cura.

    certo, certo.... continua a sognare, ma non lamentarti se poi ti svegli tutta bagnataA bocca aperta

    > Con questo metodo le terapie diventeranno
    > sempre più "fisiologiche" e meno
    > sintetiche.
    > Cerca medicina cellulare.
    > Se poi non sono riuscita a spiegarmi,
    > dimmelo!

    ti quoto una parte dell'articolo:
    Secondo ETC, infatti, tanto la sperimentazione scientifica quanto le prime effettive applicazioni, già ora stanno trasferendo forme di biologia sintetica nell'ambito di quella naturale, con la conseguenza di avvicinarsi moltissimo all'uomo prima che il loro impatto sia pienamente compreso.

    secondo te perchè io credo sia necessario preoccuparsi??
    perchè qualcuno pensa già di saltare alle applicazioni senza passare dalla sperimentazione....
    ora ti è più chiaro o pensi ancora che si debba marciare tutti uniti verso l'inevitabile "progresso"??

  • - Scritto da: rumenta
    >

    > bella risposta..... posso prefigurare tre
    > ipotesi (e sono solo le più
    > semplici...):
    >
    > 1)mancanza di argomenti;
    > 2)hai guardato solo le figure dell'articolo;
    > 3)semplice volgarità gratuita....
    >
    al punto 1) ci sei tu
    al punto 2) idem
    al punto 3) quando ci vuole, ci vuole... e poi le pippe sono salutari

    > > Non sono gli stessi, proprio per questo
    > > l'industria farmaceutica deve essere
    > > rivoluzionata.
    >
    > ma LOL.... non sono gli stessi vero??
    > e la notizia dove l'hai trovata??
    > sul corrierino dei piccoli??
    > non sono nemmeno gli stessi che ci vendono
    > le medicine al quadruplo del prezzo al quale
    > sono vendute negli altri paesi, e neppure
    > gli stessi che regalano partecipazioni a
    > "congressi" ai dottori che prescrivono
    > grandi quantità dei loro farmaci, no
    > no..... quelli lì, brutti e cattivi,
    > sono già spariti tuttiOcchiolino
    >

    Se avessi anche tu qualcuno a te vicino al V anno di CTF (chimica delle tecnologie farmaceutiche) forse potresti capire la differenza tra chimica e nanotecnologia
    I giovani scienziati che studiano la nanotecnologia sono soprattutto degli ingegneri e stanno rompendo le palle alle case farmaceutiche.



    > > Invece di prendere farmaci che ti
    > curano un
    > > male e te ne fanno venire un altro
    > > (businness della malattia!) con la
    > > nanotecnologia è possibile
    > > indirizzare ad una "singola" cellula
    > > veramente danneggiata, la cura.
    >
    > certo, certo.... continua a sognare, ma non
    > lamentarti se poi ti svegli tutta bagnataA bocca aperta

    Pensa solo cosa potrebbe fare una telecamerina in sala operatoria! già, dimenticavo: se poi si anima e si rivolta...

    > > Con questo metodo le terapie
    > diventeranno
    > > sempre più "fisiologiche" e meno
    > > sintetiche.
    > > Cerca medicina cellulare.
    > > Se poi non sono riuscita a spiegarmi,
    > > dimmelo!
    >
    > ti quoto una parte dell'articolo:
    > Secondo ETC, infatti, tanto la
    > sperimentazione scientifica quanto le prime
    > effettive applicazioni, già ora
    > stanno trasferendo forme di biologia
    > sintetica nell'ambito di quella naturale,
    > con la conseguenza di avvicinarsi moltissimo
    > all'uomo prima che il loro impatto sia
    > pienamente compreso.

    >

    L'OGM è un'altra cosa ed è già in mano alle case farmaceutiche! Amen


    > secondo te perchè io credo sia
    > necessario preoccuparsi??
    > perchè qualcuno pensa già di
    > saltare alle applicazioni senza passare
    > dalla sperimentazione....
    > ora ti è più chiaro o pensi
    > ancora che si debba marciare tutti uniti
    > verso l'inevitabile "progresso"??


    Lo spero vivamente, pensa se fossimo ancora rimasti a bruciare carbone!

  • - Scritto da: puffetta
    >
    > - Scritto da: rumenta
    > >
    >
    > > bella risposta..... posso prefigurare
    > tre
    > > ipotesi (e sono solo le più
    > > semplici...):
    > >
    > > 1)mancanza di argomenti;
    > > 2)hai guardato solo le figure
    > dell'articolo;
    > > 3)semplice volgarità gratuita....
    > >
    > al punto 1) ci sei tu
    > al punto 2) idem

    azzz.... se lo dici tu che sono senza argomenti allora posso considerarmi pronto per il nobelA bocca aperta

    > al punto 3) quando ci vuole, ci vuole... e
    > poi le pippe sono salutari

    già.... si vede quanto sono salutari.... tu te ne sei fatta tante vero??A bocca aperta

    >
    > > > Non sono gli stessi, proprio per
    > questo
    > > > l'industria farmaceutica deve
    > essere
    > > > rivoluzionata.
    > >
    > > ma LOL.... non sono gli stessi vero??
    > > e la notizia dove l'hai trovata??
    > > sul corrierino dei piccoli??
    > > non sono nemmeno gli stessi che ci
    > vendono
    > > le medicine al quadruplo del prezzo al
    > quale
    > > sono vendute negli altri paesi, e
    > neppure
    > > gli stessi che regalano partecipazioni a
    > > "congressi" ai dottori che prescrivono
    > > grandi quantità dei loro
    > farmaci, no
    > > no..... quelli lì, brutti e
    > cattivi,
    > > sono già spariti tuttiOcchiolino
    > >
    >
    > Se avessi anche tu qualcuno a te vicino al V
    > anno di CTF (chimica delle tecnologie
    > farmaceutiche) forse potresti capire la
    > differenza tra chimica e nanotecnologia

    nessuna.
    le nanotecnologie sono e saranno appannaggio di chi ci può investire grandi capitali e indovina un pò.... sono proprio le industrie farmaceuticheA bocca aperta
    le quali ormai si occupano un pò di tutto..... non crederai che la monsanto faccia solo medicine vero???

    > I giovani scienziati che studiano la
    > nanotecnologia sono soprattutto degli
    > ingegneri e stanno rompendo le palle alle
    > case farmaceutiche.

    ma LOL.... la rivoluzione del giovani ingegneri.... se ne sentiva la mancanzaA bocca aperta

    e secondo te ci riusciranno pure.... insisto, continua a sognare....

    > > > Invece di prendere farmaci che ti
    > > curano un
    > > > male e te ne fanno venire un altro
    > > > (businness della malattia!) con la
    > > > nanotecnologia è possibile
    > > > indirizzare ad una "singola"
    > cellula
    > > > veramente danneggiata, la cura.
    > >
    > > certo, certo.... continua a sognare, ma
    > non
    > > lamentarti se poi ti svegli tutta
    > bagnataA bocca aperta
    >
    > Pensa solo cosa potrebbe fare una
    > telecamerina in sala operatoria! già,
    > dimenticavo: se poi si anima e si
    > rivolta...

    già ci sono, le telecamerine, in sala operatoria....

    >
    > > > Con questo metodo le terapie
    > > diventeranno
    > > > sempre più "fisiologiche" e
    > meno
    > > > sintetiche.
    > > > Cerca medicina cellulare.
    > > > Se poi non sono riuscita a
    > spiegarmi,
    > > > dimmelo!
    > >
    > > ti quoto una parte dell'articolo:
    > > Secondo ETC, infatti, tanto la
    > > sperimentazione scientifica quanto le
    > prime
    > > effettive applicazioni, già ora
    > > stanno trasferendo forme di biologia
    > > sintetica nell'ambito di quella
    > naturale,
    > > con la conseguenza di avvicinarsi
    > moltissimo
    > > all'uomo prima che il loro impatto sia
    > > pienamente compreso.

    > >
    >
    > L'OGM è un'altra cosa ed è
    > già in mano alle case farmaceutiche!
    > Amen

    hemmm.... l'articolo parlava di NANOTECNOLOGIE, non di ogm, e il periodo da me citato a quelle si riferiva..... come volevasi dimostrare hai guardato solo le figure.....

    > > secondo te perchè io credo sia
    > > necessario preoccuparsi??
    > > perchè qualcuno pensa già
    > di
    > > saltare alle applicazioni senza passare
    > > dalla sperimentazione....
    > > ora ti è più chiaro o
    > pensi
    > > ancora che si debba marciare tutti uniti
    > > verso l'inevitabile "progresso"??
    >
    >
    > Lo spero vivamente, pensa se fossimo ancora
    > rimasti a bruciare carbone!
    >

    repetita juvant..... qualcuno pensa già di saltare alle applicazioni senza passare dalla sperimentazione....
    come per il ddt.... vantaggi immediati ma danni permanenti a lungo termine....
    ma già a te non interessa, danneggiata già lo sei....

    ==================================
    Modificato dall'autore il 26/11/2004 8.43.23

  • - Scritto da: rumenta
    > - Scritto da: puffetta
    > >
    > > - Scritto da: rumenta
    > > >


    A rumenta
    sei un caso perso



    > > > bella risposta..... posso
    > prefigurare
    > > tre
    > > > ipotesi (e sono solo le più
    > > > semplici...):
    > > >
    > > > 1)mancanza di argomenti;
    > > > 2)hai guardato solo le figure
    > > dell'articolo;
    > > > 3)semplice volgarità
    > gratuita....
    > > >
    > > al punto 1) ci sei tu
    > > al punto 2) idem
    >
    > azzz.... se lo dici tu che sono senza
    > argomenti allora posso considerarmi pronto
    > per il nobelA bocca aperta
    >
    > > al punto 3) quando ci vuole, ci
    > vuole... e
    > > poi le pippe sono salutari
    >
    > già.... si vede quanto sono
    > salutari.... tu te ne sei fatta tante vero??
    >A bocca aperta
    >
    > >
    > > > > Non sono gli stessi, proprio
    > per
    > > questo
    > > > > l'industria farmaceutica deve
    > > essere
    > > > > rivoluzionata.
    > > >
    > > > ma LOL.... non sono gli stessi
    > vero??
    > > > e la notizia dove l'hai trovata??
    > > > sul corrierino dei piccoli??
    > > > non sono nemmeno gli stessi che ci
    > > vendono
    > > > le medicine al quadruplo del
    > prezzo al
    > > quale
    > > > sono vendute negli altri paesi, e
    > > neppure
    > > > gli stessi che regalano
    > partecipazioni a
    > > > "congressi" ai dottori che
    > prescrivono
    > > > grandi quantità dei loro
    > > farmaci, no
    > > > no..... quelli lì, brutti e
    > > cattivi,
    > > > sono già spariti tuttiOcchiolino
    > > >
    > >
    > > Se avessi anche tu qualcuno a te vicino
    > al V
    > > anno di CTF (chimica delle tecnologie
    > > farmaceutiche) forse potresti capire la
    > > differenza tra chimica e nanotecnologia
    >
    > nessuna.
    > le nanotecnologie sono e saranno appannaggio
    > di chi ci può investire grandi
    > capitali e indovina un pò.... sono
    > proprio le industrie farmaceuticheA bocca aperta
    > le quali ormai si occupano un pò di
    > tutto..... non crederai che la monsanto
    > faccia solo medicine vero???
    >
    > > I giovani scienziati che studiano la
    > > nanotecnologia sono soprattutto degli
    > > ingegneri e stanno rompendo le palle
    > alle
    > > case farmaceutiche.
    >
    > ma LOL.... la rivoluzione del giovani
    > ingegneri.... se ne sentiva la mancanzaA bocca aperta
    >
    > e secondo te ci riusciranno pure....
    > insisto, continua a sognare....
    >
    > > > > Invece di prendere farmaci
    > che ti
    > > > curano un
    > > > > male e te ne fanno venire un
    > altro
    > > > > (businness della malattia!)
    > con la
    > > > > nanotecnologia è
    > possibile
    > > > > indirizzare ad una "singola"
    > > cellula
    > > > > veramente danneggiata, la
    > cura.
    > > >
    > > > certo, certo.... continua a
    > sognare, ma
    > > non
    > > > lamentarti se poi ti svegli tutta
    > > bagnataA bocca aperta
    > >
    > > Pensa solo cosa potrebbe fare una
    > > telecamerina in sala operatoria!
    > già,
    > > dimenticavo: se poi si anima e si
    > > rivolta...
    >
    > già ci sono, le telecamerine, in sala
    > operatoria....
    >
    > >
    > > > > Con questo metodo le terapie
    > > > diventeranno
    > > > > sempre più
    > "fisiologiche" e
    > > meno
    > > > > sintetiche.
    > > > > Cerca medicina cellulare.
    > > > > Se poi non sono riuscita a
    > > spiegarmi,
    > > > > dimmelo!
    > > >
    > > > ti quoto una parte dell'articolo:
    > > > Secondo ETC, infatti, tanto la
    > > > sperimentazione scientifica quanto
    > le
    > > prime
    > > > effettive applicazioni, già
    > ora
    > > > stanno trasferendo forme di
    > biologia
    > > > sintetica nell'ambito di quella
    > > naturale,
    > > > con la conseguenza di avvicinarsi
    > > moltissimo
    > > > all'uomo prima che il loro impatto
    > sia
    > > > pienamente compreso.
    > > >
    > >
    > > L'OGM è un'altra cosa ed è
    > > già in mano alle case
    > farmaceutiche!
    > > Amen
    >
    > hemmm.... l'articolo parlava di
    > NANOTECNOLOGIE, non di ogm, e il periodo da
    > me citato a quelle si riferiva..... come
    > volevasi dimostrare hai guardato solo le
    > figure.....
    >
    > > > secondo te perchè io credo
    > sia
    > > > necessario preoccuparsi??
    > > > perchè qualcuno pensa
    > già
    > > di
    > > > saltare alle applicazioni senza
    > passare
    > > > dalla sperimentazione....
    > > > ora ti è più chiaro o
    > > pensi
    > > > ancora che si debba marciare tutti
    > uniti
    > > > verso l'inevitabile "progresso"??
    > >
    > >
    > > Lo spero vivamente, pensa se fossimo
    > ancora
    > > rimasti a bruciare carbone!
    > >
    >
    > repetita juvant..... qualcuno pensa
    > già di saltare alle applicazioni
    > senza passare dalla sperimentazione....
    > come per il ddt.... vantaggi immediati ma
    > danni permanenti a lungo termine....
    > ma già a te non interessa,
    > danneggiata già lo sei....
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 26/11/2004 8.43.23
    non+autenticato
  • > A rumenta
    > sei un caso perso

    te invece sei un genio...
    4751

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: rumenta
    > > - Scritto da: puffetta
    > > >
    > > > - Scritto da: rumenta
    > > > >
    >
    >
    > A rumenta
    > sei un caso perso

    oh mio Dio.... che ricchezza di argomenti..... quale dialettica superba.... sono sopraffatto.....

    ho solo un favore da chiederti..... mi dici dove mandi in vacanza i neuroni?? deve essere davvero un bel posto, dato che non vogliono più tornareA bocca aperta

  • ->
    > azzz.... se lo dici tu che sono senza
    > argomenti allora posso considerarmi pronto
    > per il nobelA bocca aperta
    >

    Non solo lo dico , lo ribadisco pure.

    A proposito di telecamere:
    certo che in sala operatoria ci sono già le telecamere ma l'ultima scoperta fatta è una micro telecamera che viene ingerita come una pillola, va nell'intestino tenue dove è assai difficile, quasi impossibile, arrivarci con l'endoscopia (cosa molto dolorosa che non arriva fino in fondo).

    Non ti sembra più conveniente arrivare ad una medicina meno invasiva ?
    Non ti sembra che si debba diagnosticare una malattia in maniera più precia senza affidarsi all'interpretazione personale e, si spera professionale, di un chirurgo che ti deve aprire?

    Ecco quello che io penso possa servire la a nanotecnologia, non dimenticando mai che tutto è businnes.

    Cmq rimani pure delle tue idee perchè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire!

  • - Scritto da: puffetta
    >
    > ->
    > > azzz.... se lo dici tu che sono senza
    > > argomenti allora posso considerarmi
    > pronto
    > > per il nobelA bocca aperta
    > >
    >
    > Non solo lo dico , lo ribadisco pure. ù

    grazie, sono sopraffatto...Occhiolino

    >
    > A proposito di telecamere:
    > certo che in sala operatoria ci sono
    > già le telecamere ma l'ultima
    > scoperta fatta è una micro
    > telecamera che viene ingerita come una
    > pillola, va nell'intestino tenue dove
    > è assai difficile, quasi
    > impossibile, arrivarci con l'endoscopia
    > (cosa molto dolorosa che non arriva fino in
    > fondo).
    >
    > Non ti sembra più conveniente
    > arrivare ad una medicina meno invasiva ?
    > Non ti sembra che si debba diagnosticare
    > una malattia in maniera più precia
    > senza affidarsi all'interpretazione
    > personale e, si spera professionale, di un
    > chirurgo che ti deve aprire?
    >
    > Ecco quello che io penso possa servire la a
    > nanotecnologia, non dimenticando mai che
    > tutto è businnes.
    >
    > Cmq rimani pure delle tue idee
    > perchè non c'è peggior sordo
    > di chi non vuol sentire!

    allora per te non c'è speranzaA bocca aperta

    lo ripeto per l'ultima volta, poi basta che me lo hai trifolato:

    io NON sono contrario alle nanotecnologie, sono contrario alla loro introduzione nell'ambiente SENZA ADEGUATA SPERIMENTAZIONE, proprio come l'articolo dice stia accadendo.

    ciao, e non fartene troppe.....Ficoso
  • ... non è malvagio come esempio di sviluppi futuri
    non+autenticato
  • E' un bel libro di narrativa, molto avvincente, ma tale è.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' un bel libro di narrativa, molto
    > avvincente, ma tale è.

    anche "Ventimila leghe sotto i mari" e "Dalla terra alla luna" lo eranoA bocca aperta
  • anche Microgenesi non è malvagio.....
  • - Scritto da: Anonimo
    > Allo stato puro.

    Ma cosa c' entra?
    Tu sei un'espertoin nanotecnologie?
    Ma come... se gli scienziati dellemultinazionali diconoche le nanotech. sonobuone e giuste e' progresso, se invece altri scienziati,dopo unostudio, pubblicato e documentato, affermano che bisogna essere prudenti e' MEDIEVALISMO...????
    Ragazzi si parladi studi scientifici,senon siete daccordo DIMOSTRATE CHE SBAGLIANO con delle controprove, altrimenti TACETE.
    Alla faccia dell'obbiettivita'.....
  • Col nuovo nanodecoder impiantato direttamente sulla corteccia cerebrale si potrà piratare tutto senza essere beccati, a meno che le major non riescano a ottenere la possibilità di effettuare biopsie, trapanazioni craniche ed EEG durante le perquisizioniArrabbiato
    non+autenticato
  • Il sistema di brevetti e` stato inventato da poco quindi non abbiamo mai sperimentato il suo potenziale.

    Ma potete immaginare le conseguenze se, ipoteticamente, qualcuno avesse potuto brevettare, che so, l'agricoltura.
    Non crediate sia ridicolo: un'idea come "l'agricoltura" oggi sarebbe brevettabilissima! Ci sono brevetti ben piu` assurdi (la ruota? o le scrollbar ecc... il mondo informatico e` pieno).

    E` solo un esempio per sottolineare il concetto chiave che con i brevetti, presto o tardi *accadra`* che una singola corporation abbia il controllo esclusivo di un'invenzione di importanza *capitale* per l'umanita`.

    In una societa` sana questo non sarebbe possibile, la gente si approprierebbe in modo "naturale" dell'invenzione.
    Il problema e` che qua il potere delle corporation e` GIA` troppo forte, controllano di fatto le forze necessarie per farsi obbedire (legge e forze armate, in ultima analisi).
    Pertanto la prossima "agricoltura" non sara` copiabile e saremo tutti sudditi di chi la "possiede".

    Saranno le nanomacchine? Forse, o forse sara` qualcos'altro, nn so.

    Il caso ogm e` molto pauroso e dovrebbe gia` far riflettere sul futuro. Ma ancora di piu` dovrebbe far riflettere il caso Iraq: nell'ultima conquista americana non si sono neanche disturbati ad usare la tecnologia, hanno semplicemente messo una legge che vieta ai contadini di riutilizzare le loro sementi dai precedenti raccolti, aka i contadini sono costretti ad acquistarle ogni anno dalle solite 4 corporation. Se questi non sono ladri legalizzati allora ditemi voi cosa sono.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il sistema di brevetti e` stato inventato da
    > poco quindi non abbiamo mai sperimentato il
    > suo potenziale.
    >

    guarda che i brevetti esistono dalla fine del 1500 DC.

    evidentemente l'usare troppo linux ti distrae parecchioA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Il sistema di brevetti e` stato
    > inventato da
    > > poco quindi non abbiamo mai
    > sperimentato il
    > > suo potenziale.
    > >
    >
    > guarda che i brevetti esistono dalla fine
    > del 1500 DC.
    >
    > evidentemente l'usare troppo linux ti
    > distrae parecchioA bocca aperta

    si .. grazie alla distorsione che ha generato un sottoprodotto della privatizzazione della censura governativa in Inghilterra ..

    che culo il mondo anglosassone ..
    non+autenticato
  • Il problema, non è il brevetto in se ma la durata del brevetto.
    Se brevetti durassero 10 anni invecie che 25 come accade oggi, si garantirebbe lo sviluppo, che ci piaccaia o meno ad oggi la ricerca la pagano le multinazionali e quindi vogliono tutelarsi, solo che con tempi così lungi si tutelano troppo.
    Io in liena di principio sono contro i brevetti software, ma se i brevetto software valesser 5 anni, per via che il mercato informatico è più dinamico degli altri, probabilmente si riuscirebbe ad ottenere un compromesso. in fondo fra un mese siamo nel 2005, e se ci fossero delle cose poste sotto brevetto dentro win2000 (ad esempio l'integrazioen tra browseer e sistema operativo), si potrebbe tranquillamente inizare a utilizzarli, ms avrebbe avuto il suo tornaconto e noi oggi potermmo dire , bravi zio bill hai invetato qualcosa di utilie ti abbiamo pagato l'idea per 5 anni, ma da oggi lo facciamo anche noi.
    personalemnte ritenmgo che integrare os e browser sia una ca**ta, e che senza brevetti si vivrebbe meglio, ma forse, e ripeto forse la durata potrebbe essere un ragioneveole compromesso.
    Vuoi brevttare un nuovo pesticida agricolo, ok sappi che da quando lo brevetti, hai 10 raccolti disponibili, per ripagarti le spese di ricerca e guadgnarci, dopo di che tutti lo possono produrre.
    che ve ne pare?
    non+autenticato
  • Infatti approvo in pieno la tua idea. Però pernsa al buon Prodi, che è stato per non so qunti anni capo della comunità europea e nn ha mai fatto nulla in prosposito.
    Chissà perchè....... W i no global quando si accattano voti eh... però per il resto....

  • - Scritto da: Lucrezia
    > Infatti approvo in pieno la tua idea.
    > Però pernsa al buon Prodi, che
    > è stato per non so qunti anni capo
    > della comunità europea e nn ha mai
    > fatto nulla in prosposito.
    > Chissà perchè....... W i no
    > global quando si accattano voti eh...
    > però per il resto....
    Sono l'utore del post a cui hai fatto replay. Visto che anche tu 6 Raggiana come me e conosci bene la ns situazione politica, avari ben capito che l'ala centrista è la solita area socialista mangiasoldi, l'importante è governare non importa come e con chi. il buon vecchio prodi, da buon democristano ne è un esempio, visto chi c' dall'altra parte, alla fine è sempre il solito discorso, turiamoci il naso e votiamoTriste
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)