Linux Netwosix 1.2

Disitribuzione gratuita made in Italy

È disponibile per il libero download la versione 1.2 di Linux Netwosix, nome in codice Jinko.

Le caratteristiche principali di questa giovanissima distribuzione italiana sono date dall'adozione del kernel 2.6.9 e del porting tool "nepote", simile a quello utilizzato nei sistemi operativi xBSD; un nuovo setup; pacchetti verificati e aggiornati alle ultime versioni; script di configurazione per migliorare la sicurezza del sistema; ed altro ancora. Le altre caratteristiche sono consulatibili qui.

L'immagine ISO della distribuzione, della dimensione di 224 MB, può essere scaricata da uno dei tanti mirror qui.
"Il sistema è stato ulteriormente migliorato, ora assicura un'alta qualità e sicurezza per la propria rete", si legge in un comunicato. "Linux Netwosix 1.2 risolve tutti i problemi critici riscontrati nelle versioni 1.0 e 1.1 e ora può essere considerata come una delle più affidabili distribuzioni e altamente configurabili nel campo grazie alla sua struttura chiara e leggera. Si prospettano anche tantissimi miglioramenti per il futuro. Pensiamo, infatti, di sviluppare un nuovo ramo del progetto (2.x) e creare un setup grafico, creare script di riconoscimento e configurazione automatica ed altro, in modo da dare la possibilità anche all'utente inesperto di beneficiare dei nostri lavori".
87 Commenti alla Notizia Linux Netwosix 1.2
Ordina

  • - Scritto da: Anonimo
    > www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/f
    >
    > Fan Windows

    Io valuto i fatti (a proposito, parli sempre per slogan o solo quando troll.. ehm posti su PI ?)... Oggi ho aperto la casella di posta e me la son trovata piena di post di qualche virus... ho impiegato 10 minuti per cancellare i messaggi e per impostare qualche regola di filtraggio (e per fortuna con Fastweb a scaricare circa un mega di spazzatura ci metto un paio di secondi...)...
    Immagino che qualche mio conoscente impazzirà qualche giorno per capire come mai il PC funziona male... poi magari si stuferà e riformatterà il tutto... oppure cercerà di capire cosa non va... magari chiedendo a qualche conoscente... magari a me... Così si inizierà la solitra trafila di antivirus... firewall... ad-aware... smanettamenti sul registro... magari poi alla fine il PC funzionerà meglio... magari non del tutto e bisognerà riformattare comunque... ma intanto i giorni passano e i miei filtri dovranno fare il loro lavoro... e come dicevo per fortuna che i messaggi virali non me li devo scaricare con un 56k...

    Come vedi per valutare i fatti è meglio prendere in considerazione certe cose che qualcuno si ostina a trascurare nel valutare il TCO...


    --------
    Chi usa Windows danneggia anche te ! Digli di smettere !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/f
    > >
    > > Fan Windows
    >
    > Io valuto i fatti (a proposito, parli sempre

    Ehm... sono sempre io...


    > per slogan o solo quando troll.. ehm posti
    > su PI ?)... Oggi ho aperto la casella di
    > posta e me la son trovata piena di post di
    > qualche virus... ho impiegato 10 minuti per
    > cancellare i messaggi e per impostare
    > qualche regola di filtraggio (e per fortuna

    Questa sera lo stesso... i filtri hanno fatto il loro lavoro a metà... parte dei messaggi infatti sono stati spostati automaticamente, ma un'altra parte no...

    Ma a parte questo...

    > con Fastweb a scaricare circa un mega di
    > spazzatura ci metto un paio di
    > secondi...)...
    > Immagino che qualche mio conoscente
    > impazzirà qualche giorno per capire
    > come mai il PC funziona male... poi magari
    > si stuferà e riformatterà il
    > tutto... oppure cercerà di capire
    > cosa non va... magari chiedendo a qualche
    > conoscente... magari a me... Così si

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE !!!!

    Telefono caldo questa sera...

    Un bel Sober.I ....

    Per fortuna me la son cavata con poco... le analisi le ho infatti fatte in 'locale' (nella mia casella di posta...)... perchè questa volta se dovevo attraversarmi di nuovo la città non mi portavo dietro un antivirus, ma il CD di installazione della Debian... ma non è detto che non lo farò in futuro...

    ....
    > Come vedi per valutare i fatti è
    > meglio prendere in considerazione certe cose
    > che qualcuno si ostina a trascurare nel
    > valutare il TCO...


    Dunque... parlavamo di valutare i fatti... e allora ? E per il TCO come la mettiamo ?

    --------
    Chi usa Windows danneggia anche te ! Digli
    di smettere !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/f

    LOL ! Ma tu l'hai letto lo studio di "Yankee group ?".
    Se hai postato il link, non credo proprio A bocca aperta !

    11237

  • - Scritto da: Anonimo
    > www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/f
    >
    > Fan Windows

    Ahahahah
    Tutte le pubblicita' che mette Micro$oft sul suo sito o sui mass media, riferite al fantomatico TCO, riportano dei link e dei siti che se seguiti non portano ad un bel nulla. Spesso c'e' una mail o un numero di telefono per chiedere maggiori info che spesso non funziona o che porta ad un autorisponditore di marketing e propaganda generica.

    E' tutto "palco", dare la parvenza di una ricerca finanziata e veritiera, ma che poi in realta' non esiste!

    L'unica vera ricerca che hanno fatto era "truccata" nel senso che hanno paragonato Linux a Winzozz dove per Linux fu preso un server molto piu' costoso, giusto per livellarne i costi al risultato che loro desideravano ottenere.

    Del TCO reale di Linux, Micro$oft non ne ha la piu' pallida idea.
    Chi lo usa invece si'!
    E credimi per usarlo e preferirlo deve essere davvero interessante.
    Dove lavoro io Winzozz e' relegato alla macchina della segretaria o di quel dipendente (di solito donna) che ha manzioni dove l'informatica e' uno strumento marginale.
    Tutto Mac e Linux, soprattutto i server!

    --
    Mr. Mechano

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > linuxshop.ru/linuxbegin/linuxhumor/data/pics/

    http://net127.com/archives/images/linux-communism....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > >
    > linuxshop.ru/linuxbegin/linuxhumor/data/pics/
    >
    > net127.com/archives/images/linux-communism.jp

    http://geocities.com/commulinux/
    non+autenticato

  • E' una sciocchezza! Magari sono gli eredi del comunismo che lo pensano, ma dimostrano di non comprendere bene ciò di cui parlano: dall'articolo dell'Unita alla pagina
    http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=DOSSIER&...

    '[...] molte realtà imprenditoriali sono costrette a confrontarsi con questa sfida, da Ibm che ha sposato in tutto e per tutto il nuovo sistema a Apple che basa le sue nuove piattaforme su Linux.[...]'

    Non mi risulta che BSD sia derivato da Linux.

    P.S.
    Tralasciando l'errore sopra e la propaganda politica, l'articolo riassume in modo chiaro e conciso quali sono i vantaggi dell'Open Source (e del Free Software). Spero che il dichiarato sostegno all'Open Source non sia solo di facciata per motivi propagandistici.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo

    > '[...] molte realtà imprenditoriali
    > sono costrette a confrontarsi con questa
    > sfida, da Ibm che ha sposato in tutto e per
    > tutto il nuovo sistema a Apple che basa le
    > sue nuove piattaforme su Linux.[...]'

    L'IBM, quella che detiene la circa la metà mondiale dei brevetti sul software?

    > Non mi risulta che BSD sia derivato da Linux.

    Infatti.

    > P.S.
    > Tralasciando l'errore sopra e la propaganda
    > politica, l'articolo riassume in modo chiaro
    > e conciso quali sono i vantaggi dell'Open

    Ma quali vantaggi? Che hai un prodotto di scarsa qualità -e scopiazzato- a gratis? e gli Svantaggi? Perché ci si ostina a non volerne parlare?

    > Source (e del Free Software). Spero che il
    > dichiarato sostegno all'Open Source non sia
    > solo di facciata per motivi propagandistici.

    Secondo te? Non è che ci voglia tanto a capirlo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > L'IBM, quella che detiene la circa la
    > metà mondiale dei brevetti sul
    > software?
    > ...
    > Ma quali vantaggi? Che hai un prodotto di
    > scarsa qualità -e scopiazzato- a
    > gratis? e gli Svantaggi? Perché ci si
    > ostina a non volerne parlare?
    > ...
    > Secondo te? Non è che ci voglia tanto
    > a capirlo.

    L'italiano quello si', che per te ci vuole molto a capirlo... Sorride

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Fan Windows

    La cina è qui, signor Burton......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Fan Windows

    Boh, intanto in un portatile di Al Quaeda c'era Windows 2000...

    non+autenticato
  • "[...] Pensiamo, infatti, di sviluppare un
    nuovo ramo del progetto (2.x) e creare un setup grafico, creare script di riconoscimento e configurazione automatica ed altro, in modo da dare la possibilità anche all'utente inesperto di beneficiare dei nostri lavori".[...]

    Ergo, allo stato attuale cos'è? Una specie di relitto preistorico in formato binario ?Deluso ?Perplesso

    Lavorate... lavorate... e mi raccomando... sempre aggratis !

    hasta la victoria !!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "[...] Pensiamo, infatti, di sviluppare un
    > nuovo ramo del progetto (2.x) e creare un
    > setup grafico, creare script di
    > riconoscimento e configurazione automatica
    > ed altro, in modo da dare la
    > possibilità anche all'utente
    > inesperto di beneficiare dei nostri
    > lavori".[...]
    >
    > Ergo, allo stato attuale cos'è? Una
    > specie di relitto preistorico in formato
    > binario ?Deluso ?Perplesso
    >
    > Lavorate... lavorate... e mi raccomando...
    > sempre aggratis !
    >
    > hasta la victoria !!!

    Non mi pare stiano lavorando...stanno solo utilizzando come meglio credono il tempo. Al contrario di altra gente, come te, che se non è pagata non va nemmeno a cag4re.

    Il motto che scrivi alla fine, si addice perfettamente al tuo modo di vedere le cose, cioè un regime comunista; dove solo un grosso soggetto centrale detiene il potere di vita e di morte su tutti gli altri, tenta di limitare al massimo le libertà individuale, tenta di denigrare, ridicolizzare e stroncare le libere iniziative e se non ci riesce, di creare leggi che le stronchino, per accentrare tutti i proventi. Un modo di sviluppo totalmente verticale e gerarchico, dove se non sei amico di quello che ti sta sopra, non potrai mai "crescere socialmente".

    Complimeti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > > hasta la victoria !!!
    >
    > Non mi pare stiano lavorando...stanno solo
    > utilizzando come meglio credono il tempo. Al
    > contrario di altra gente, come te, che se
    > non è pagata non va nemmeno a cag4re.
    >
    > Il motto che scrivi alla fine, si addice
    > perfettamente al tuo modo di vedere le cose,
    > cioè un regime comunista; dove solo
    > un grosso soggetto centrale detiene il
    > potere di vita e di morte su tutti gli
    > altri, tenta di limitare al massimo le
    > libertà individuale, tenta di
    > denigrare, ridicolizzare e stroncare le
    > libere iniziative e se non ci riesce, di
    > creare leggi che le stronchino, per
    > accentrare tutti i proventi. Un modo di
    > sviluppo totalmente verticale e gerarchico,
    > dove se non sei amico di quello che ti sta
    > sopra, non potrai mai "crescere
    > socialmente".
    >
    > Complimeti.

    ehi, hai appena fatto la descrizione di una dittatura nazista... il comunismo in teoria annulla le gerarchie e mette tutti sullo stesso piano... peccato che alla fine qualcuno si troverà in qualche piano superiore (vedi Fidel)

    evidentemente non hai compreso l'ironia dell'autore del thread
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > >
    > > > hasta la victoria !!!
    > >
    > > Non mi pare stiano lavorando...stanno
    > solo
    > > utilizzando come meglio credono il
    > tempo. Al
    > > contrario di altra gente, come te, che
    > se
    > > non è pagata non va nemmeno a
    > cag4re.
    > >
    > > Il motto che scrivi alla fine, si addice
    > > perfettamente al tuo modo di vedere le
    > cose,
    > > cioè un regime comunista; dove
    > solo
    > > un grosso soggetto centrale detiene il
    > > potere di vita e di morte su tutti gli
    > > altri, tenta di limitare al massimo le
    > > libertà individuale, tenta di
    > > denigrare, ridicolizzare e stroncare le
    > > libere iniziative e se non ci riesce, di
    > > creare leggi che le stronchino, per
    > > accentrare tutti i proventi. Un modo di
    > > sviluppo totalmente verticale e
    > gerarchico,
    > > dove se non sei amico di quello che ti
    > sta
    > > sopra, non potrai mai "crescere
    > > socialmente".
    > >
    > > Complimeti.
    >
    > ehi, hai appena fatto la descrizione di una
    > dittatura nazista... il comunismo in teoria
    > annulla le gerarchie e mette tutti sullo
    > stesso piano... peccato che alla fine
    > qualcuno si troverà in qualche piano
    > superiore (vedi Fidel)
    >
    > evidentemente non hai compreso l'ironia
    > dell'autore del thread


    Ehm...non mi pare proprio.
    Il comunismo in teoria mette il POPOLO tutto sullo stesso piano, ma chi governa sta su piani ben più alti.

    Vedi impementazioni REALI del comunismo (USSR, cina, etc..), dove NON MI PARE PROPRIO che siano tutti sullo stesso piano.

    L'ultima applicazione del comunismo è la strategia Microsoft: tutti DEVONO usare e vendere SOLO il nostro sistema operativo e i nostri prodotti, tutti gli altri vanno ELIMINATI.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > L'ultima applicazione del comunismo è
    > la strategia Microsoft: tutti DEVONO usare e
    > vendere SOLO il nostro sistema operativo e i
    > nostri prodotti, tutti gli altri vanno
    > ELIMINATI.

    nel comunismo non esiste nemmeno la proprietà come principio giuridico

    ma te stai troppo davanti a linux per poter sviluppare le tue capacità di pensiero
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > L'ultima applicazione del comunismo
    > è
    > > la strategia Microsoft: tutti DEVONO
    > usare e
    > > vendere SOLO il nostro sistema
    > operativo e i
    > > nostri prodotti, tutti gli altri vanno
    > > ELIMINATI.
    >
    > nel comunismo non esiste nemmeno la
    > proprietà come principio giuridico
    >
    > ma te stai troppo davanti a linux per poter
    > sviluppare le tue capacità di
    > pensiero


    Dal punto di vista di che governa no, certo. Ma tu sei troppo abituato a NON AVERE LA PROPRIETA' sul tuo windows (visto che lo usi in licenza) da capire cosa significa proprietà.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > L'ultima applicazione del comunismo
    > > è
    > > > la strategia Microsoft: tutti
    > DEVONO
    > > usare e
    > > > vendere SOLO il nostro sistema
    > > operativo e i
    > > > nostri prodotti, tutti gli altri
    > vanno
    > > > ELIMINATI.
    > >
    > > nel comunismo non esiste nemmeno la
    > > proprietà come principio
    > giuridico
    > >
    > > ma te stai troppo davanti a linux per
    > poter
    > > sviluppare le tue capacità di
    > > pensiero
    >
    >
    > Dal punto di vista di che governa no, certo.
    > Ma tu sei troppo abituato a NON AVERE LA
    > PROPRIETA' sul tuo windows (visto che lo usi
    > in licenza) da capire cosa significa
    > proprietà.

    Nel comunismo (quello originario formulato da marx, non gli obrori che si vedono attualmente in giro) viene superata qualsiasi forma governativa che non sia autorappresentante... quindi consiglio di parlare dei Lego che è meglioA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > >
    > > > > L'ultima applicazione del
    > comunismo
    > > > è
    > > > > la strategia Microsoft: tutti
    > > DEVONO
    > > > usare e
    > > > > vendere SOLO il nostro sistema
    > > > operativo e i
    > > > > nostri prodotti, tutti gli
    > altri
    > > vanno
    > > > > ELIMINATI.
    > > >
    > > > nel comunismo non esiste nemmeno la
    > > > proprietà come principio
    > > giuridico
    > > >
    > > > ma te stai troppo davanti a linux
    > per
    > > poter
    > > > sviluppare le tue capacità
    > di
    > > > pensiero
    > >
    > >
    > > Dal punto di vista di che governa no,
    > certo.
    > > Ma tu sei troppo abituato a NON AVERE LA
    > > PROPRIETA' sul tuo windows (visto che
    > lo usi
    > > in licenza) da capire cosa significa
    > > proprietà.
    >
    > Nel comunismo (quello originario formulato
    > da marx, non gli obrori che si vedono
    > attualmente in giro) viene superata
    > qualsiasi forma governativa che non sia
    > autorappresentante... quindi consiglio di
    > parlare dei Lego che è meglioA bocca aperta

    Per te è decisamente meglio. Lo so che fa male vedere la tua azienda del cuore (perchè tu ami MS in fondo) comportarsi come un qualsiasi dittatore comunista si comporta verso il popolo della sua nazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > Dal punto di vista di che governa no, certo.
    > Ma tu sei troppo abituato a NON AVERE LA
    > PROPRIETA' sul tuo windows (visto che lo usi
    > in licenza) da capire cosa significa
    > proprietà.

    perchè, tu credi di avere la proprietà su GNU/Linux ???
    povero italiano medio...

    windows è in licenza d'uso e lo sanno pure i gatti... e la proprietà intellettuale è di microsoft e questo è giustissimo

    se dovessi "comprare" la proprietà windows dovrei pagare a MS tutti gli investimenti e i rischi imprenditoriali dalla versione 1.0 fino a XP, inoltre dovrei garantire lo stipendio dei 48 mila impiegati Microsoft in tutto il mondo.... ma quanto mi costerebbe sto windows secondo te?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > >
    > > Dal punto di vista di che governa no,
    > certo.
    > > Ma tu sei troppo abituato a NON AVERE LA
    > > PROPRIETA' sul tuo windows (visto che
    > lo usi
    > > in licenza) da capire cosa significa
    > > proprietà.
    >
    > perchè, tu credi di avere la
    > proprietà su GNU/Linux ???
    > povero italiano medio...

    Percjè? Spiega.
    Ho scaricato il kernel e con linusfromscracht mi sono fatto la mia distro.
    Perchè non sarebbe mia?

    >
    > windows è in licenza d'uso e lo sanno
    > pure i gatti... e la proprietà
    > intellettuale è di microsoft e questo
    > è giustissimo

    E' giustissimo per te non avere la proprietà su ciò che compri (o hai rubato forse?)

    >
    > se dovessi "comprare" la proprietà
    > windows dovrei pagare a MS tutti gli
    > investimenti e i rischi imprenditoriali
    > dalla versione 1.0 fino a XP, inoltre dovrei
    > garantire lo stipendio dei 48 mila impiegati
    > Microsoft in tutto il mondo.... ma quanto mi
    > costerebbe sto windows secondo te?

    Certo...funziona così anche per i libri vero?
    Tu non compri un libro, ma il diritto di leggerlo.
    Per le automobili, il diritto di usarle, etc....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > Percjè? Spiega.
    > Ho scaricato il kernel e con
    > linusfromscracht mi sono fatto la mia
    > distro.
    > Perchè non sarebbe mia?

    intanto il nome Linux è un marchio depositato da Linus Torvalds, inoltre il kernel è concesso in licenza GPL, la quale è molto poco restrittiva, ma è pur sempre una licenza e non un atto di proprietà

    >
    > E' giustissimo per te non avere la
    > proprietà su ciò che compri (o
    > hai rubato forse?)

    avere la proprietà della licenza mi basta e mi avanza, non potrei infatti pretendere che un prodotto che ha richiesto decenni di studi mi sia venduto a 100 euro e mi sia data pure la possibilità di distribuirlo gratuitamente in tutto il mondo

    in linux questo succede ma solo per il kernel (lunga storia), il resto dell'open source va ogni giorno ridimensionandosi (vedi linspire, red hat, ecc..)

    >
    > >
    > > se dovessi "comprare" la
    > proprietà
    > > windows dovrei pagare a MS tutti gli
    > > investimenti e i rischi imprenditoriali
    > > dalla versione 1.0 fino a XP, inoltre
    > dovrei
    > > garantire lo stipendio dei 48 mila
    > impiegati
    > > Microsoft in tutto il mondo.... ma
    > quanto mi
    > > costerebbe sto windows secondo te?
    >
    > Certo...funziona così anche per i
    > libri vero?
    > Tu non compri un libro, ma il diritto di
    > leggerlo.

    esattamente, se giri la copertina leggerai ** © tutti i diritti riservati ** ... e pensare che il libro costa anche meno del software...
    un software infatti comporta anche i costi di assistenza, patch e aggiornamento che il libro non ha

    > Per le automobili, il diritto di usarle,
    > etc....

    le automobili sono pieni di brevetti fino al collo...
    prova a fare una macchina simile alla fiat punto con motore fire e vedrai come Luca Cordero ti darà la caccia fino al buco del cesso...A bocca aperta
    non+autenticato