IE si libera della falla IFRAME

Microsoft ha stuccato il baco ritenuto di prima importanza dagli esperti. Il colosso ha anche pianificato una patch per il servizio WINS

Redmond (USA) - Con netto anticipo rispetto alla consueta data di pubblicazione dei bollettini mensili di sicurezza, Microsoft ha rilasciato una patch per Internet Explorer che risolve l'ormai nota vulnerabilità legata all'attributo IFRAME.

Il big di Redmond raccomanda l'immediata applicazione dell'aggiornamento a tutti i PC con Windows su cui gira IE 6.0: fanno eccezione i sistemi su cui sia stato installato il Service Pack 2 per Windows XP, che secondo Microsoft sono già immuni dal problema.

La vulnerabilità, descritta nel bollettino MS04-040, consente ad un aggressore di prendere il pieno controllo di un PC da remoto ed eseguire operazioni quali l'installazione di programmi, la visualizzazione, la modifica o l'eliminazione di dati, e la creazione di nuovi account con pieni privilegi.
"Gli utenti con account configurati in modo da disporre solo di privilegi limitati sono esposti all'attacco in misura inferiore rispetto a quelli che operano con privilegi amministrativi", ha sottolineato Microsoft nel proprio advisory.

La patch è arrivata a circa un mese di distanza dalle prime segnalazioni, in rete, della vulnerabilità. Microsoft afferma di aver accelerato i tempi di rilascio in seguito alle minacce alla sicurezza che di recente hanno fatto leva su questa falla: tra queste il worm Bofra, le ultime varianti di MyDoom, e il recente attacco che ha coinvolto un noto circuito di banner.

Il big di Redmond ha criticato la scelta dello scopritore del problema di divulgare le informazioni sulla vulnerabilità prima che questa venisse corretta.

"Non ci stancheremo mai di dire - ha detto un portavoce di Microsoft - che i nostri tecnici hanno bisogno di almeno 30 giorni di tempo per analizzare il problema, sviluppare una correzione e testare la patch su tutte le versioni vulnerabili del software".

Ieri Microsoft si è anche detta al lavoro per risolvere una vulnerabilità scoperta di recente in Windows Internet Name Service (WINS), un componente di rete installato in molte versioni di Windows: il bug, tuttavia, si troverebbe solo in Windows NT Server 4.0 Small Business Server Edition, Windows 2000 Server e Windows Server 2003. La falla, classificata da Secunia di rischio moderato, può consentire ad un cracker di accedere al server WINS di un'azienda da remoto. Ulteriori dettagli si possono ottenere nell'advisory pubblicato alcuni giorni fa da Secunia.
TAG: microsoft
66 Commenti alla Notizia IE si libera della falla IFRAME
Ordina
  • ecco il mese per correggere una falla...

    ma più di una cosa al mese non sanno fare 'sti tizi?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ecco il mese per correggere una falla...

    e per fortuna che in un mese ce la fanno !!

    (ma ce la fanno?)

    > ma più di una cosa al mese non sanno
    > fare 'sti tizi?

    il resto del mese lo passano a progettare software da bucare.

    Questo è il tipico comportamento di un monopolio

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ecco il mese per correggere una falla...
    >
    > e per fortuna che in un mese ce la fanno !!
    >
    > (ma ce la fanno?)
    >
    > > ma più di una cosa al mese non
    > sanno
    > > fare 'sti tizi?
    >
    > il resto del mese lo passano a progettare
    > software da bucare.
    >
    > Questo è il tipico comportamento di
    > un monopolio
    adesso ci sono delle alternative per chi non lo sapesse
    non+autenticato
  • io non sono uno smanettone, ma credo sia tecnicamente possiblile fare girare iesp6sp2 anche su windows2000.
    Ho visto che mettendo quetsa patch su w2k, vengono installate 2 dll che nella versione sono descritte come di ie6sp2.
    Da qualche parte, su un pc con xpsp2 ci sara' pure i fili di ripristino di ie6sp2 (se si corrompesse l'installazione); ho provato a cercarli, ed ho notato che ad esempio in installazioni applicazioni e' sparita la possibilita' di "riparazione e reinstallo" del browser Microsoft, come se volessero nascondere questa possibilita'.
    Anche sotto c:\programmi\internet esplorer, e' sparita la cartella setup.
    Secondo qualcuno piu' esperto di me, magari partendo dal cd di aggiornamento sp2 di windows xp, e' possibile installare ie6sp2 anche su altri sistemi microsoft che non siano XP ??

    non+autenticato
  • ma con quanti browser ci sono che funzionano bene.. devi metterti tu a tappare i buchi che ms non vuole tappare?
    non+autenticato
  • hai ragione, ma se non sono seri loro (con tutti i milioni di windows2000 diffusi in aziende, dovrebbero vergognarsi di non rilasciare un sp2 per ie6 su questo s.o.) non e' detto che non ci si possa arrangiare.
    Magari si riesce a creare una versione customizzata, da mettere su un parco macchine dove per politiche strane non si possono usare altri browser sicuramente migliori (ho letto che addirittura aziende pubbliche inibiscono la navigazione se non si usa iexplorer .........).
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > (ho letto che addirittura aziende
    > pubbliche inibiscono la navigazione se non
    > si usa iexplorer .........).
    Pure la mia azienda ha installato un proxy aziendale che consente l'accesso solo mediante l'autenticazione che utilizza IE.
    E secondo te io dovrei abbassarmi ad usare IE per una bazzecola del genere? Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Pure la mia azienda ha installato un proxy
    > aziendale che consente l'accesso solo
    > mediante l'autenticazione che utilizza IE.

    Sulla mia non si naviga se HAI Internet Explorer. Non è tra le applicazioni validate.Sorride

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma con quanti browser ci sono che funzionano
    > bene.. devi metterti tu a tappare i buchi
    > che ms non vuole tappare?

    sarà, ma a me il motore di rendering di mozilla & C. (gecko) fa proprio cagare...

    assai meglio mosaic (imho)
    non+autenticato
  • Non dico di cambiare SO Fan Linux anche se con un minimo di sforzo si risolverebbero tanti problemi, ma almeno cambiare browser!

    Io uso Mozilla su XP e devo dire che mi trovo molto bene.

    Diciamo basta a questo predominio imposto a suo tempo (con l'integrazione di IE e OE nel sistema operativo) ed immotivato.

    Se poi foste dei web designer (qualcuno che lo è ve lo confermerà) vi accorgereste con quale arroganza IE impone i suoi standard a scapito degli altri browser.

    Risultato: se vuoi qualcosa che vada bene su tutti i browser devi fare lavoro doppio.

    E non venitemi a dire che basta ottimizzare i siti per Explorer perchè:
    1) anche se il 90% (in calo, ndr..) utilizza explorer non è professionale fare un sito visibile solo con questo

    2) l'arroganza non va premiata, anzi, va premiato chi usa alternative.

    ciao


    > Secondo qualcuno piu' esperto di me, magari
    > partendo dal cd di aggiornamento sp2 di
    > windows xp, e' possibile installare ie6sp2
    > anche su altri sistemi microsoft che non
    > siano XP ??
    >

  • - Scritto da: Mijato
    >
    > Diciamo basta a questo predominio imposto a
    > suo tempo (con l'integrazione di IE e OE nel
    > sistema operativo) ed immotivato.
    >

    bene, allora togliamo anche mozilla, thunderbird e konqueror da linux, visto che si installano di default... mentre gli altri sono praticamente invisibili

    anzi direi proprio che linux fa della vera discriminazione riguardo i browser

    e poi potrei pure rinunciare a navigare con IE, ma l'integrazione filesystem + browser, anche se un po' rischiosa per i poco esperti, è una funzionalità alla quale mai vorrei rinunciare...

    Fan Windows
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > bene, allora togliamo anche mozilla,
    > thunderbird e konqueror da linux, visto che
    > si installano di default... mentre gli altri
    > sono praticamente invisibili

    quali altri? scusa tu che browser ci installi su Linux?

    > anzi direi proprio che linux fa della vera
    > discriminazione riguardo i browser

    tipo? non intalla "Explorer" di default?A bocca aperta
    sei proprio comico...

    > e poi potrei pure rinunciare a navigare con
    > IE, ma l'integrazione filesystem + browser,
    > anche se un po' rischiosa per i poco
    > esperti, è una funzionalità
    > alla quale mai vorrei rinunciare...

    perché? elencami 3 vantaggi a cui non vuoi rinunciare.

    Fan Apple
    non+autenticato
  • > quali altri? scusa tu che browser ci
    > installi su Linux?
    quello che preferisco io
    > tipo? non intalla "Explorer" di default?A bocca aperta
    > sei proprio comico...
    secondo alcuni non usare Explorer fa molto macho
    > perché? elencami 3 vantaggi a cui non
    > vuoi rinunciare.
    1) perchè a me piace così
    2) perchè a me piace così
    3? perchè a me piace cosi
    aggiungo
    4) rispetto le scelte altrui
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > quali altri? scusa tu che browser ci
    > > installi su Linux?
    >
    > quello che preferisco io

    peccato che avevo appena elencato "tutti" i browser disponibili per Linux,
    quindi a meno che tu non abbia un tuo browser personale la tua è polemica inutile...

    > > tipo? non intalla "Explorer" di default?A bocca aperta
    > > sei proprio comico...
    >
    > secondo alcuni non usare Explorer fa molto
    > macho

    installare un browser che non esiste per Linux (Explorer) fa molto idi0t@

    > > perché? elencami 3 vantaggi a cui non
    > > vuoi rinunciare.
    >
    > 1) perchè a me piace così
    > 2) perchè a me piace così
    > 3? perchè a me piace cosi
    > aggiungo
    > 4) rispetto le scelte altrui

    benissimo allora fai una bella rispetta il pensiero altrui Fan LinuxFan Apple ed evita di intervenire con contributi anti-Linux la prossima volta.

    Il fatto che tu riesca ad articolare qualche frase qua e la non ti da diritto di far perdere tempo alla gente leggendoti.

    Fan Apple
    non+autenticato
  • Premetto che da quasi un anno uso FF (lo trovo + comodo) e che sto provando la Suse e la Mandrake x vedere quale mi va meglio, questo per dire che non ho nessun preconcetto contro il software open source, anzi, ma per anni ho usato Win e IE, e mai dico mai ho avuto problemi legati alle falle di Win o di IE. Basta avere un antivirus aggiornato, un firewall settato come si deve ed evitare di cliccare sempre ok qualunque finestra ti si apra davanti (soprattutto in siti tipo "www.telosucchio.com", ma mica solo in quelli).

    La mia domanda quindi è: sono stato solo molto fortunato, o tutta questa polemica sulle falle dei sw è esagerata? A MS lavorano persone, che possono sbagliarsi ovviamente, come chiunque altro. Però tutto sto casino mi pare voler scaricare su altri le proprie responsabilità. E' un po' come uscire di strada perché si stava andando troppo forte e poi lamentarsi che l'ABS, l'EDF o qualche altro marchingegno non ha funzionato bene...
    non+autenticato
  • Esperienza personale.
    win 2k aggiornato con il SUS, utente power user.
    Il settaggio del proxy era bloccato con la chiave di registro.
    Com'e' ha fatto l'utente navigando a cambiare il proxy??


    In linux per far certe cose o sei root o sei root!!!.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Esperienza personale.
    > win 2k aggiornato con il SUS, utente power
    > user.
    > Il settaggio del proxy era bloccato con la
    > chiave di registro.
    > Com'e' ha fatto l'utente navigando a
    > cambiare il proxy??
    >
    >
    > In linux per far certe cose o sei root o sei
    > root!!!.

    Sicuramente è come dici tu. Però io ho messo i miei figli come utenti limitati, e per il resto anch'io generalmente uso il pc entrandoci come utente limitato, e tali casini non mi sono mai capitati.
    non+autenticato

  • > Sicuramente è come dici tu.
    > Però io ho messo i miei figli come
    > utenti limitati, e per il resto anch'io
    > generalmente uso il pc entrandoci come
    > utente limitato, e tali casini non mi sono
    > mai capitati.

    tu sei un utente competente e responsabile. il 90% degli utenti windows pero' si logga come amministratore, clicca sempre su ok e sa a malapena cosa sia un antivirus, figuriamoci un firewall.

    ora immagino gia' le solite diatribe sul fatto che windows e' sicuro se lo configuri bene, ecc. ecc. e sono anche d'accordo. buona parte dei problemi di sicurezza sono legati alla competenza di chi usa o amministra un pc. quindi il problema vero di windows qual'e'?

    vi espongo il mio punto di vista:

    credo siamo tutti d'accordo che windows e' un sistema promosso soprattutto come un sistema per i pigri e gli utonti, per chi di informatica non sa nulla e non ne vuole sapere nulla. un sistema che vuole fare tutto al posto tuo e che cerca di farlo a modo suo. un sistema plug and play, il sistema che ti invita a condividere le tue foto su internet, a iscriverti a microsoft network ecc. ecc. niente di moralmente sbagliato ovviamente, ma non e' finita qua.

    windows e' anche un sistema pieno di falle e, sotto certi aspetti, progettato pure male, che richiede aggiornamenti costanti e a volte anche corposi. che richiede l'installazione e l'aggiornamento costante di antivirus e firewall. che richiede una certa competenza e attenzione da parte di chi lo usa ogni qual volta naviga su internet, ecc. ecc. niente di male anche qua ovviamente. nessuno e' perfetto e come ho detto poco piu' sopra se configurato e usato bene windows e' anche sicuro e stabile.

    il problema nasce quando mettiamo assieme queste due cose.

    il problema e' il fatto che m$ ha messo in mano a milioni di utoni un sistema che richiede certe competenze che questi utonti non hanno. e il fatto piu' grave e' che m$ continua a dire che non e' richiesta nessuna competenza per usare windows. windows e' il sistema che tutti possono usare senza pensieri e senza preoccupazioni. a patto che si installino antivirus, firewall, aggiornamenti su aggiornamenti, cambino browser ecc ecc ma questo ovviamente la m$ non lo dice con la stessa forza con cui promuove la sua nuova versione di windows...

    il problema fondamentale di m$ quindi e' questo, e cioe' che mette in mano a gente incompetente una bomba a orolegeria. windows e' un sistema usato al 90% da utonti, solo che per essere sicuro necessita di competenze che questi utonti non hanno. quindi o m$ impara a scrivere un sistema che sia sicuro anche se usato da un utonto oppure che la smetta di volerlo rifilare a tutti con la scusa che puo' essere usato anche da chi di informatica non ne capisce nulla, altrimenti continueremo ad avere botnet pronte a scatenare ddos, mail relay anonimi in mano a chissa' quali spammatori, numeri di carte di credito rubate a iosa, truffe online e via dicendo...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > tu sei un utente competente e responsabile.
    > il 90% degli utenti windows pero' si logga
    > come amministratore, clicca sempre su ok e
    > sa a malapena cosa sia un antivirus,
    > figuriamoci un firewall.
    >
    > ora immagino gia' le solite diatribe sul
    > fatto che windows e' sicuro se lo configuri
    > bene, ecc. ecc. e sono anche d'accordo.
    > buona parte dei problemi di sicurezza sono
    > legati alla competenza di chi usa o
    > amministra un pc. quindi il problema vero di
    > windows qual'e'?
    >
    > vi espongo il mio punto di vista:
    >
    > credo siamo tutti d'accordo che windows e'
    > un sistema promosso soprattutto come un
    > sistema per i pigri e gli utonti, per chi di
    > informatica non sa nulla e non ne vuole
    > sapere nulla. un sistema che vuole fare
    > tutto al posto tuo e che cerca di farlo a
    > modo suo. un sistema plug and play, il
    > sistema che ti invita a condividere le tue
    > foto su internet, a iscriverti a microsoft
    > network ecc. ecc. niente di moralmente
    > sbagliato ovviamente, ma non e' finita qua.
    >
    > windows e' anche un sistema pieno di falle
    > e, sotto certi aspetti, progettato pure
    > male, che richiede aggiornamenti costanti e
    > a volte anche corposi. che richiede
    > l'installazione e l'aggiornamento costante
    > di antivirus e firewall. che richiede una
    > certa competenza e attenzione da parte di
    > chi lo usa ogni qual volta naviga su
    > internet, ecc. ecc. niente di male anche qua
    > ovviamente. nessuno e' perfetto e come ho
    > detto poco piu' sopra se configurato e usato
    > bene windows e' anche sicuro e stabile.
    >
    > il problema nasce quando mettiamo assieme
    > queste due cose.
    >
    > il problema e' il fatto che m$ ha messo in
    > mano a milioni di utoni un sistema che
    > richiede certe competenze che questi utonti
    > non hanno. e il fatto piu' grave e' che m$
    > continua a dire che non e' richiesta nessuna
    > competenza per usare windows. windows e' il
    > sistema che tutti possono usare senza
    > pensieri e senza preoccupazioni. a patto che
    > si installino antivirus, firewall,
    > aggiornamenti su aggiornamenti, cambino
    > browser ecc ecc ma questo ovviamente la m$
    > non lo dice con la stessa forza con cui
    > promuove la sua nuova versione di windows...
    >
    > il problema fondamentale di m$ quindi e'
    > questo, e cioe' che mette in mano a gente
    > incompetente una bomba a orolegeria. windows
    > e' un sistema usato al 90% da utonti, solo
    > che per essere sicuro necessita di
    > competenze che questi utonti non hanno.
    > quindi o m$ impara a scrivere un sistema che
    > sia sicuro anche se usato da un utonto
    > oppure che la smetta di volerlo rifilare a
    > tutti con la scusa che puo' essere usato
    > anche da chi di informatica non ne capisce
    > nulla, altrimenti continueremo ad avere
    > botnet pronte a scatenare ddos, mail relay
    > anonimi in mano a chissa' quali spammatori,
    > numeri di carte di credito rubate a iosa,
    > truffe online e via dicendo...
    >

    Sono d'accordo con te, e questo + che un problema tecnico a me sembra commerciale, cioè la massa non compra una cosa se non gli viene spacciata come panacea a tutti i mali.

    Per spiegarmi meglio ti faccio un'altro esempio. Torno nel settore motoristico perché ci ho lavorato e so abbastanza bene di cosa parlo.
    Auto: negli ultimi 20 anni si è riempita di dispositivi elettronici + o meno sofisticati che, a detta della pubblicità, la fanno sempre + sicura. Ma ciononostante la percentuale di sinistri che le coinvolgono non è diminuita significativamente.
    Moto (non scooter): meno sicura dal punto di vista dinamico dell'auto, negli ultimi 20 anni ha visto aumentare in modo incredibile le proprie prestazioni (e la pubblicità si basa proprio su questo) tanto che, se paragonata all'accelerazione di una moto da poche miglaia di euro, una Ferrari sembra un calessino. Da parecchi anni anche in campo moto le case hanno provato a inserire dispositivi come l'ABS, ma ciò non ha fatto presa, semplicemente perché, come dice un mio amico "Se devo andare a sbattere frontalmente preferisco bloccare la ruota dietro e scivolare".
    La differenza è che la moto al 90% viene guidata da appassionati, che hanno spesso nozioni di meccanica e mentre guidano sanno e pensano a cosa stanno facendo (e in questo mi viene da paragonarli ad alcuni utenti Win ma soprattutto di altri SO, che conoscono l'hardware ed il software ed i limiti che ci sono), mentre l'auto viene guidata da persone che spesso la considerano un semplice mezzo di trasporto e a tutto pensano fuorché a quel che stanno facendo (ecco l'utente medio Win, che usa il pc per giocare, ascoltare gli mp3, navigare su internet, chattare, ecc.ecc.).

    Ecco, quel che fa MS è un po' questo, spacciare la tecnologia come una risoluzione a tutto, ma questo, ripeto è un problema + commerciale che tecnico. Probabilmente se metti Linux in mano ad un "utonto", questo riuscirebbe a combinare casini anche con quello (tanto entrerebbe sempre come amministratore, ecc.ecc.).

    non+autenticato
  • > Probabilmente se metti Linux in mano ad un "utonto", questo
    > riuscirebbe a combinare casini anche con quello (tanto
    > entrerebbe sempre come amministratore, ecc.ecc.).

    se uno ci tenta abbastanza a lungo il danno lo fa sempreSorride

    comunque concordo appieno col tuo discorso ma mi preme correggere una tua imprecisione (senza offesa). di solito le distro linux ti fanno creare gia' durante la fase di installazione un utente normale e ti dicono di usare quello, quindi il nostro utonto che si accinge a usare linux comincera' a usare un account con poteri limitati (pur potento configurarsi il suo sistema previo inserimento della password di amministratore) e quindi sara in una condizione in cui fare (potenzialmente) meno danni. con windows invece tutti gli account che crei in fase di installazione sono amministrativi, e non ti viene neanche spiegata questa cosa, ne' ti viene consigliato di creare utenti non privilegiati. non solo. molti software (office compreso) funzionano male o non funzionano proprio se li lanci come utente non amministrativo, per cui sei in un certo qual modo spinto a loggarti come amministratore.

    diciamo che windows, in un certo qual senso, ti educa male, mentre linux da questo punto di vista e' meglio.

    tanto per aggiungere un altro esempio, il sistema della apple (os x) si pone in modo intelligente a meta' strada. ti crea un utente amministrativo che pero' non e' il classico root di unix, ma e' un utente normale che ha la possibilita' di accedere a funzioni amministrative previa autenticazione tramite password (usando sudo). il che fondamentalmente significa che su osx l'utente amministrativo e' (sempre potenzialmente) meno pericoloso dell'utente amministrativo di windows.

    poi ripeto, se uno ci prova abbastanza a lungo puo' far danni ovunque, ma tornando al discorso del mettere in mano un sistema operativo a un utonto c'e' modo e modo di fare qualcosa, e quello della m$, almeno da questo punto di vista, secondo me e' il peggiore e il piu' pericoloso.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Probabilmente se metti Linux in mano ad
    > un "utonto", questo
    > > riuscirebbe a combinare casini anche
    > con quello (tanto
    > > entrerebbe sempre come amministratore,
    > ecc.ecc.).
    >
    > se uno ci tenta abbastanza a lungo il danno
    > lo fa sempreSorride
    >
    > comunque concordo appieno col tuo discorso
    > ma mi preme correggere una tua imprecisione
    > (senza offesa).

    E xché mai dovrei offendermi?

    di solito le distro linux ti
    > fanno creare gia' durante la fase di
    > installazione un utente normale e ti dicono
    > di usare quello,

    Vero

    quindi il nostro utonto che
    > si accinge a usare linux comincera' a usare
    > un account con poteri limitati (pur potento
    > configurarsi il suo sistema previo
    > inserimento della password di
    > amministratore) e quindi sara in una
    > condizione in cui fare (potenzialmente) meno
    > danni. con windows invece tutti gli account
    > che crei in fase di installazione sono
    > amministrativi, e non ti viene neanche
    > spiegata questa cosa, ne' ti viene
    > consigliato di creare utenti non
    > privilegiati.

    Verissimo. Chiunque venga messo di fronte ad una installazione di una distro viene avvisato.

    non solo. molti software
    > (office compreso) funzionano male o non
    > funzionano proprio se li lanci come utente
    > non amministrativo, per cui sei in un certo
    > qual modo spinto a loggarti come
    > amministratore.

    Questo no, dài. Ormai tanti software funzionano bene, tutt'al+ gli dài i permessi di scrittura sulla directory dove sono installati (e questa xò è una complicazione x molte persone) e tutto va ok...

    > diciamo che windows, in un certo qual senso,
    > ti educa male, mentre linux da questo punto
    > di vista e' meglio.

    Giustissimo

    > tanto per aggiungere un altro esempio, il
    > sistema della apple (os x) si pone in modo
    > intelligente a meta' strada. ti crea un
    > utente amministrativo che pero' non e' il
    > classico root di unix, ma e' un utente
    > normale che ha la possibilita' di accedere a
    > funzioni amministrative previa
    > autenticazione tramite password (usando
    > sudo). il che fondamentalmente significa che
    > su osx l'utente amministrativo e' (sempre
    > potenzialmente) meno pericoloso dell'utente
    > amministrativo di windows.

    Vero, ma tu pensa che molte persone girano con il codice del bancomat scritto in un bigliettino che tengono nel portafogli, e quindi ti pare possibile che vogliano ricordarsi una password? La ritengono una complicazione inutile...

    > poi ripeto, se uno ci prova abbastanza a
    > lungo puo' far danni ovunque, ma tornando al
    > discorso del mettere in mano un sistema
    > operativo a un utonto c'e' modo e modo di
    > fare qualcosa, e quello della m$, almeno da
    > questo punto di vista, secondo me e' il
    > peggiore e il piu' pericoloso.

    verissimo. Ciao.
    non+autenticato


  • > > ma mi preme correggere una tua
    > imprecisione
    > > (senza offesa).
    >
    > E xché mai dovrei offendermi?
    >

    bohSorride l'ho detto perche' non volevo sembrare troppo saccente.

    > non solo. molti software
    > > (office compreso) funzionano male o non
    > > funzionano proprio se li lanci come
    > utente
    > > non amministrativo, per cui sei in un
    >
    > Questo no, dài. Ormai tanti software
    > funzionano bene, tutt'al+ gli dài i

    molti si, pero' ad esempio office 2003 se usato con un utente non amministrativo da problemi, a meno di non mettere tale utente nel gruppo degli amministratori, lanciare office e poi togliere l'utente dal gruppo amministrativo. oppure come dici tu andando a modificare i permessi di alcune directory. ma quante persone sanno fare queste cose?

    > > su osx l'utente amministrativo e'
    > (sempre
    > > potenzialmente) meno pericoloso
    > dell'utente
    > > amministrativo di windows.
    >
    > Vero, ma tu pensa che molte persone girano
    > con il codice del bancomat scritto in un
    > bigliettino che tengono nel portafogli, e
    > quindi ti pare possibile che vogliano
    > ricordarsi una password? La ritengono una
    > complicazione inutile...

    vero, e infatti parlavo di situazioni potenziali. pero' dare un account amministrativo senza password a chi installa windows solo perche' non ha voglia di ricordarsi la password mi pare che porti piu' problemi che altro. non credo che le banche toglieranno il pin dal bancomat perche' la gente non ha voglia di impararlo a memoria, quindi non vedo perche' togliere il sistema di osx o di linux per questo motivo. indubbiamente la tecnologia da sola nono basta, ci vuole anche l'educazione dell'utente, ma togliere la tecnologia solo perche' l'utente e' ignorante e pigro non mi sembra abbia molto senso.

    Ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per spiegarmi meglio ti faccio un'altro
    > esempio. Torno nel settore motoristico
    > perché ci ho lavorato e so abbastanza
    > bene di cosa parlo.
    > Auto: negli ultimi 20 anni si è
    > riempita di dispositivi elettronici + o meno
    > sofisticati che, a detta della
    > pubblicità, la fanno sempre + sicura.
    > Ma ciononostante la percentuale di sinistri
    > che le coinvolgono non è diminuita
    > significativamente.

    C'e' stato un effetto collaterale non previsto:
    ho l'ABS quindi posso frenare in meno spazio e dunque
    accorcio la distanza da quello che mi sta davanti.

    Risultato distanze piu' corte e stesso numero di incidenti.
    L'innovazione ABS uccisa dal nuovo stile di guida
    Triste(

    non+autenticato

  • > il problema fondamentale di m$ quindi e'
    > questo, e cioe' che mette in mano a gente
    > incompetente una bomba a orolegeria. windows
    > e' un sistema usato al 90% da utonti, solo
    > che per essere sicuro necessita di
    > competenze che questi utonti non hanno.
    > quindi o m$ impara a scrivere un sistema che
    > sia sicuro anche se usato da un utonto
    > oppure che la smetta di volerlo rifilare a
    > tutti con la scusa che puo' essere usato
    > anche da chi di informatica non ne capisce
    > nulla...

    ...è riuscita più di tutti nell titanico sforzo di avere un SO che può essere utilizzato da tutti...

    Poi viene il MAC/OS che ci si avvicina, mentre Linux è lontano anni luce e probabilmente non sarà mai adatto agli utenti desktop (gli UTONTI come li chiamate voi) per questioni strutturali del sistema....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Prozac2000
    >
    > per questioni strutturali del sistema....

    Cosa intendi dire?
    Che Linux, per come è strutturato il suo kernel, non potrà mai avere un desktop semplice?
    non+autenticato
  • "i nostri tecnici hanno bisogno di almeno 30 giorni di tempo".

    una vera ammissione di incompetenza madornale
    non+autenticato


  • > una vera ammissione di incompetenza madornale

    Alla Microsoft lavorano i migliori programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e poi quando parli della Microsoft lavati i denti!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Prozac2000
    >
    >
    > > una vera ammissione di incompetenza
    > madornale
    >
    > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo!

    Certo! Lo sai tu vero prozac? Madonna, ma come si fa ad essere talmente sudditi... E' sconcertante. Hai parenti o amici programmatori della Microsoft? O lo dici solo perchè M$ è forte e ti fa sentire più forte?

    > Ricordatelo sempre e
    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    Più che altro faccio qualche scongiuro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Prozac2000

    > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e
    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    Come ironia non è maleSorride
    FDG
    10909

  • - Scritto da: Prozac2000
    > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e
    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    Avresti potuto dire qualcosa di più sensato, tipo :"I programmatori di Redmond, essendo un numero relativamente ristretto, hanno bisogno di tempo per trovare il bug tra i milioni di righe di codice, correggerlo, testare le modifiche per evitare almeno le incompatibilità più gravi"
    Hai preferito fare il troll, non lamentari se poi ti pigliano per il Q-lo
  • ma ste stronzate le trovi su chicercatrova2000 ?

    :D
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma ste stronzate le trovi su
    > chicercatrova2000 ?

    Magari... il problema è che le scrive...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Prozac2000
    >
    >
    > > una vera ammissione di incompetenza
    > madornale
    >
    > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e
    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    mah, allora sono un pochino distratti, per rendere di windows il sitema più insicuro ed instabile
    non+autenticato
  • Caro prozac, questi grandi programmatori sono un po' tanto lentini, altro che mese, sai da quanto c'è questa falla?

    Cmq sei davvero simpatico, si..
    non+autenticato
  • > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e

    se e' davvero cosi' allora siamo proprio messi male.

    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    in effetti e' un po' come i batteri della carie, si tratta di residui dannosi da eliminare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Prozac2000
    >
    >
    > > una vera ammissione di incompetenza
    > madornale
    >
    > Alla Microsoft lavorano i migliori
    > programmatori al mondo! Ricordatelo sempre e
    > poi quando parli della Microsoft lavati i
    > denti!

    e tu quando parli male dell'"open sorcio pinguinazzolo cantinaro linaro" va a lavare i denti falsi di tuo nonno
    :D
    non+autenticato
  • liberera' noi da IE?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)