La NASA spara ad una cometa

Un proiettile da 311 milioni di dollari dovrà viaggiare per qualcosa come 268 milioni di miglia prima di raggiungere l'obiettivo, una cometa che potrebbe nascondere i segreti del Sistema Solare

Roma - E' ormai certo che la NASA tenterà un'impresa finora senza precedenti e che sta suscitando grande attenzione. Si tratta infatti di sparare ad una cometa al preciso scopo di colpirne la superficie. Mezzo prescelto: un razzo.

La missione ha il nome emblematico di Deep Impact ("impatto profondo"), un nome da associare ad una pellicola, Deep Impact appunto, incentrata sull'assalto ad una cometa.

In realtà la NASA non ha alcuna intenzione di spendere 311 milioni di dollari del proprio budget per tirare al piattello: la cometa non subirà alcun danno, sostengono gli esperti, si tratterà soltanto di una scalfittura superficiale (un cratere di un centinaio di metri di profondità) che gli scienziati equiparano ad uno qualsiasi dei tanti impatti subiti dalla cometa nella sua diagonale astrale.
"Deep Impact - spiega la NASA - è una missione ambiziosa che vuole riuscire in una cosa incredibile: creare un buco sulla cometa Tempel 1 per vedere di cosa è fatta". Non si tratta di una curiosità banale visto che le comete di questo genere si ritiene esistano fin dall'alba del nostro sistema solare. I componenti della cometa secondo gli scienziati potrebbero quindi essere gli stessi che hanno portato l'acqua e con essa la vita sulla Terra. "Le comete e il nostro pianeta hanno qualcosa in comune? - si chiedono alla NASA - Questa importante missione potrebbe rispondere una volta per tutte".

Il Deep ImpactIl razzo che dovrà riuscire nell'impresa, sarà lanciato tra il 12 e il 28 gennaio da Cape Canaveral. Viaggerà per sei mesi dopodiché due rilevatori a bordo studieranno il nucleo della cometa, orbitante tra Marte e Giove. Il nucleo potrebbe conservare intatti gli elementi che, in superficie, si sono modificati ad ogni passaggio "vicino" al Sole. Uno dei due strumenti, caratterizzato da una calotta di rame, sarà scagliato contro la superficie a 37mila chilometri l'ora il 4 luglio mentre l'altro rimarrà ad una certa distanza. Una ricostruzione video dell'impatto, così come previsto dalla NASA, è disponibile qui.

Da segnalare, infine, che la seconda navetta di rilevazione, una volta completata la sua missione di esplorazione della cometa che durerà un intero mese potrebbe, se ci saranno i fondi, andare "a caccia" di un'altra cometa...
TAG: mondo
53 Commenti alla Notizia La NASA spara ad una cometa
Ordina
  • A questo punto la domanda viene spontanea:
    Se dopo l'impatto la cometa cambiasse rotta, in maniera di entrare in collisione con la terra? Personalmente sembra strano che la NASA abbia deciso di "perforare" la cometa in modo così violento! D'altro canto oggi la tecnologia (soprattutto quella spaziale) ha fatto passi da gigante, tanto da analizzare il suolo marziano attraverso robot intelligenti e altro ancora. E allora perchè non potrebbe fare lo stesso sulla cometa? Comunque le mie sono solo ipotesi; teniamo ben presente che all'interno della NASA lavorano i migilori scienziati (e non solo) in campo mondiale. Perciò mi affido a loro e invito chiunque a farlo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A questo punto la domanda viene spontanea:
    > Se dopo l'impatto la cometa cambiasse rotta,
    > in maniera di entrare in collisione con la
    > terra?

    Le dinamiche spaziali sono ben conosciute, voglio sperare che la spostino dall'altro lato Sorride

    > Personalmente sembra strano che la
    > NASA abbia deciso di "perforare" la cometa
    > in modo così violento! D'altro canto
    > oggi la tecnologia (soprattutto quella
    > spaziale) ha fatto passi da gigante, tanto
    > da analizzare il suolo marziano attraverso
    > robot intelligenti e altro ancora. E allora
    > perchè non potrebbe fare lo stesso
    > sulla cometa?

    Lo so io !!! Sono preparato ! !!!
    La gravita' sulla cometa e' talmente bassa che e' un problema perforare con un trapano: dopo pochi cm la sonda non ha piu' sufficente "peso" da vincere l'attrito e comincia a girare lei Sorride

    Mentre in questa missione interessa analizzare gli stati piu' profondi.

    > Comunque le mie sono solo
    > ipotesi; teniamo ben presente che
    > all'interno della NASA lavorano i migilori
    > scienziati (e non solo) in campo mondiale.
    > Perciò mi affido a loro e invito chiunque a farlo!

    Sono assolutamente daccordo, inoltre non e' da escludere che alla NASA siano interessati alle reazioni del materiale cometario in relazione all'esplosione anche in previsione di un eventuale "deep impact".
    non+autenticato
  • Tutti i dare contro agli americani... ma solo perchè PI ha utilizzato un titolo provocatorio. Se avesse scritto: "presto sonda NASA scalfirà cometa e ne analizzerà il sottosuolo" nessuno averbbe detto niente. Ma usare quel verbo, "spara", a tutti fa associare la guerra, le armi: questo non piace a nessuno, giustamente, e allora tutti a prendersela con la NASA. Il risultato è che la validità scientifica dell'esperimento è passata in secondo piano.

    Anche l'ESA (Agenzia Spaziale Europea, tutti conoscono la NASA, forse a causa di troppi film, ma nessuno conosce le forze che ha l'Europa) ha in cantiere un progetto del genere. A marzo 2004 è stata lanciata Rosetta, una sonda che fra una decina d'anni entrerà in orbita di una cometa ai confini del sistema solare e sgancerà DOLCEMENTE un lander sulla superficie, il quale trivellerà il sottosuolo per poche decine di centimetri. Sicuramente abbiamo più stile noi, altro che Armageddon Sorride

    I miei auguri dall'ESA e alla NASA.

    www.esa.int
    e cercate Rosetta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tutti i dare contro agli americani... ma
    > solo perchè PI ha utilizzato un
    > titolo provocatorio. Se avesse scritto:
    > "presto sonda NASA scalfirà cometa e
    > ne analizzerà il sottosuolo" nessuno
    > averbbe detto niente. Ma usare quel verbo,
    > "spara", a tutti fa associare la guerra, le
    > armi: questo non piace a nessuno,
    > giustamente, e allora tutti a prendersela
    > con la NASA. Il risultato è che la
    > validità scientifica dell'esperimento
    > è passata in secondo piano.
    >
    > Anche l'ESA (Agenzia Spaziale Europea, tutti
    > conoscono la NASA, forse a causa di troppi
    > film, ma nessuno conosce le forze che ha
    > l'Europa) ha in cantiere un progetto del
    > genere. A marzo 2004 è stata lanciata
    > Rosetta, una sonda che fra una decina d'anni
    > entrerà in orbita di una cometa ai
    > confini del sistema solare e sgancerà
    > DOLCEMENTE un lander ...

    che speriamo non scappi a nascondersi anche lui come una lepre se no saremo costretti a chiamarlo Beagle 3:|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tutti i dare contro agli americani... ma
    > solo perchè PI ha utilizzato un
    > titolo provocatorio. Se avesse scritto:
    > "presto sonda NASA scalfirà cometa e
    > ne analizzerà il sottosuolo" nessuno
    > averbbe detto niente. Ma usare quel verbo,
    > "spara", a tutti fa associare la guerra, le
    > armi: questo non piace a nessuno,
    > giustamente, e allora tutti a prendersela
    > con la NASA. Il risultato è che la
    > validità scientifica dell'esperimento
    > è passata in secondo piano.
    >
    > Anche l'ESA (Agenzia Spaziale Europea, tutti
    > conoscono la NASA, forse a causa di troppi
    > film, ma nessuno conosce le forze che ha
    > l'Europa) ha in cantiere un progetto del
    > genere. A marzo 2004 è stata lanciata
    > Rosetta, una sonda che fra una decina d'anni
    > entrerà in orbita di una cometa ai
    > confini del sistema solare e sgancerà
    > DOLCEMENTE un lander sulla superficie, il
    > quale trivellerà il sottosuolo per
    > poche decine di centimetri. Sicuramente
    > abbiamo più stile noi, altro che
    > ArmageddonSorride
    >
    > I miei auguri dall'ESA e alla NASA.
    >
    > www.esa.int
    > e cercate Rosetta

    complimenti
    non+autenticato
  • ... la cometa è la prigione di un temibilissimo criminale spaziale proveniente dal pianeta qwerty 42 ed una volta liberato saran razzi amari per tutti...

    oppure

    ... la cometa è un cavallo di troia, infatti è completamente imbottita di esplosivo (di un tipo sconosciuto a noi "poveri umani") ed è stata programmata per esplodere nelle vicinanze del pianeta bersaglio (popolato dagli acerrimi nemici dei fabbricatori della bomba)
    Akiro
    1906


  • - Scritto da: Akiro
    > ... la cometa è la prigione di un
    > temibilissimo criminale spaziale proveniente
    > dal pianeta qwerty 42 ed una volta liberato
    > saran razzi amari per tutti...
    >
    > oppure
    >
    > ... la cometa è un cavallo di troia,
    > infatti è completamente imbottita di
    > esplosivo (di un tipo sconosciuto a noi
    > "poveri umani") ed è stata
    > programmata per esplodere nelle vicinanze
    > del pianeta bersaglio (popolato dagli
    > acerrimi nemici dei fabbricatori della
    > bomba)


    no io credo che nella cometa ci siano le famose armi chimiche che non sono state trovate in iraq......e mi raccomando non ridete perchè è vero quelli ci credono!!!!
    non+autenticato
  • ovvero quello della rilevazione degli elementi, perche' ho idea che si cerchi di colonizzare altri pianeti perche' questo sta andando alla frutta?

    ==================================
    Modificato dall'autore il 16/12/2004 13.42.13
  • con le attuali tecnologie sarebbero necessari centinaia di anni solo per raggiungere la stella più vicina (Proxima Centauri, 4,26 anni luce), e non è detto che proxima centauri abbia pianeti abitabili, quindi figurati, cosa vuoi colonizzare?Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > con le attuali tecnologie sarebbero
    > necessari centinaia di anni solo per
    > raggiungere la stella più vicina
    > (Proxima Centauri, 4,26 anni luce), e non
    > è detto che proxima centauri abbia
    > pianeti abitabili, quindi figurati, cosa
    > vuoi colonizzare?Sorride

    per carita', non commentavo la facilita' ne la fattibilita' del discorso ma il fine.
    non riesco a sentirlo come un interesse "genuino"
    non so se mi spiego...
    :)

  • - Scritto da: messalinaxxx
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > con le attuali tecnologie sarebbero
    > > necessari centinaia di anni solo per
    > > raggiungere la stella più vicina
    > > (Proxima Centauri, 4,26 anni luce), e
    > non
    > > è detto che proxima centauri
    > abbia
    > > pianeti abitabili, quindi figurati, cosa
    > > vuoi colonizzare?Sorride
    >
    > per carita', non commentavo la facilita' ne
    > la fattibilita' del discorso ma il fine.
    > non riesco a sentirlo come un interesse
    > "genuino"
    > non so se mi spiego...
    >Sorride


    tanto, a meno di non diventare in un futuro molto remoto così tecnologici da impedire al sole di espandersi abbrustolendo la terra, ci toccherà prima o poi di fare le tende e andarcene dalla terra...


    anche se ho idea che se e quando accadrà, fra molte migliaia di anni, saremo in grado di portarci la terra con noiOcchiolino

  • - Scritto da: avvelenato
    >
    > - Scritto da: messalinaxxx
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > con le attuali tecnologie sarebbero
    > > > necessari centinaia di anni solo
    > per
    > > > raggiungere la stella più
    > vicina
    > > > (Proxima Centauri, 4,26 anni
    > luce), e
    > > non
    > > > è detto che proxima centauri
    > > abbia
    > > > pianeti abitabili, quindi
    > figurati, cosa
    > > > vuoi colonizzare?Sorride
    > >
    > > per carita', non commentavo la
    > facilita' ne
    > > la fattibilita' del discorso ma il fine.
    > > non riesco a sentirlo come un interesse
    > > "genuino"
    > > non so se mi spiego...
    > >Sorride
    >
    >
    > tanto, a meno di non diventare in un futuro
    > molto remoto così tecnologici da
    > impedire al sole di espandersi abbrustolendo
    > la terra, ci toccherà prima o poi di
    > fare le tende e andarcene dalla terra...
    >
    >
    > anche se ho idea che se e quando
    > accadrà, fra molte migliaia di anni,
    > saremo in grado di portarci la terra con noi
    >Occhiolino


    più che alla frutta, direi che siamo al Cynar!
    bye
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > con le attuali tecnologie sarebbero
    > necessari centinaia di anni solo per
    > raggiungere la stella più vicina
    > (Proxima Centauri, 4,26 anni luce), e non
    > è detto che proxima centauri abbia
    > pianeti abitabili, quindi figurati, cosa
    > vuoi colonizzare?Sorride
    Ma non è affatto necessario trovare un pianeta abitabile, basta far credere di averlo trovato e spedire nello spazio la popolazione in sovrannumeroA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > con le attuali tecnologie sarebbero
    > > necessari centinaia di anni solo per
    > > raggiungere la stella più vicina
    > > (Proxima Centauri, 4,26 anni luce), e
    > non
    > > è detto che proxima centauri
    > abbia
    > > pianeti abitabili, quindi figurati, cosa
    > > vuoi colonizzare?Sorride
    > Ma non è affatto necessario trovare
    > un pianeta abitabile, basta far credere di
    > averlo trovato e spedire nello spazio la
    > popolazione in sovrannumeroA bocca aperta

    ahahahaaaaaa
    ROTFL!
    buona questa!
    :D
  • ... gl'American
    che g'hann i razzi
    che vanno lontan
    alla mattina quand leven su
    ciapen un Saturno
    e sel rusen in del...

    Polipolipolipò fa il pollino
    quaqquaqquaqqà l'ochetta
    ecc...

    (canzone popolare milanese)

    PS
    Voto alto, per piacere!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)