Ma Firefox non è integrato in Windows

di Saverio Manfredini - 10 milioni di copie scaricate in poche settimane. Un'affermazione senza precedenti per un browser che dimostra come Microsoft qualche ragione l'aveva nel difendersi sull'affaire Netscape

Roma - Credo ci sia qualcosa in più da dire sulla vorticosa crescita delle quote di mercato di Firefox, il browser di casa Mozilla. Si tratta di un'affermazione che dimostra un teorema poco frequentato ma assai importante, cioè che la qualità paga.

Non è un fatto da niente se si considera quanto Microsoft negli anni scorsi sia stata messa in croce, e non parlo solo dei malumori dei sostenitori del codice aperto ma anche di avvocati, tribunali e multe, perché ha integrato il suo browser Internet Explorer in Windows.

Quell'integrazione, che Microsoft ha sempre difeso come "innovazione", è stata sventolata dai suoi competitor come la causa principale della vittoria del big di Redmond su un nome che un tempo era talmente legato al mondo dei browser da esserne sinonimo, quello di Netscape.
Senza entrare nei meandri dei processi a cui Microsoft è andata incontro, che hanno finito per riguardare anche molti altri elementi delle strategie dell'azienda, val la pena chiedersi se, a fronte dell'affermazione di Firefox, quanto dichiarato su Netscape a suo tempo avesse fondamento. E se, invece dell'integrazione in Windows, ciò che ha portato al dilagare di Explorer siano state le sue qualità, e tra queste anche il fatto che partiva come browser gratuito, scagliato contro un avversario, Netscape, che nasceva come software a pagamento. Il che presuppone diversi modelli di business che, sul lungo periodo, possono fare la differenza.

"Del senno di poi son piene le fosse", è un detto antico e saggio. Però, dato che ormai la frittata è fatta e, soprattutto, si sono già spesi milioni di bit per parlarne, non credo faccia male qualche rigo in più per capire cosa è accaduto. Se oggi ci viene detto che Firefox, a poche settimane dal lancio, ha superato le 10 milioni di copie scaricate, allora ci troviamo dinanzi alla più importante smentita delle più oltranziste posizioni anti-Microsoft all'epoca del procedimento antitrust americano. Questo non vuol dire che quel procedimento fosse ingiusto, non ci penso nemmeno in questo spazio a tornare ancora una volta sull'argomento, dimostra solo come una delle più importanti tesi accusatorie fosse fallata.

Ma forse il fatto più importante, come accennavo, è un altro, ovvero che la qualità almeno in qualche occasione paga, fatto tutto meno che scontato nell'attuale mercato del software. Non può far che piacere l'emergere di un competitor così agguerrito per quel gigante che è Microsoft, perché questo dovrebbe portare a browser e strumenti web via via sempre migliori. E se ora inizia il secondo tempo della partita tra browser, per goderne appieno può essere utile riscrivere la cronaca del primo tempo e magari anche dare un'occhiata al verbale delle ammonizioni.

Saverio Manfredini

di S.M. vedi anche:
San Francisco, e Roma china il capo
Legge Urbani: navigare Stanca
Muggiamo perché così cambia tutto
TAG: mondo
376 Commenti alla Notizia Ma Firefox non è integrato in Windows
Ordina
  • Spero che l'illustre autore dell'articolo non pensasse seriamente cio' che ha scritto!
    Mi sento di dissentire fortemente su quanto detto nell'articolo perchè non è possibile confrontare le caratteristiche di un mercato in espansione e appena nato (battaglia IE e Netscape) con un mercato "maturo".
    Tutto cio' che è stato detto nell'articolo relativamente al fatto che la qualità paga sempre non ha alcun fondamento scientifico/economico e consiglio vivamente all'autore di andare a studiarsi un po' di "economia industriale", magari dal Cabral, prima di sparare queste assudità su una testata come PI.
    Infatti quando siamo in presenza di esternalità di rete, come nel caso dei browser internet, il ragionamento cambia leggermente rispetto a quello che vuole farci passare Saverio Manfredini.
    Innanzitutto definisco in modo semplice cosa intendo per esternalità di rete, in modo che anche i profani capiscano il termine.
    Per esternalità di rete intendo quando una tecnologia (esempio classico il fax ma in questo caso i browser) è, diciamo, "piu' appetibile" per i consumatori, perchè hanno una maggiore utilità dall'utilizzo di quella tech, dovuta al fatto che anche altre persone utilizzano la stessa (che senso ha avere il fax se sono l'unico a possederlo?).
    Nel caso di un nuovo mercato in rapida espansione, come era quello dei browser al tempo del caso Netscape, l'importanza delle esternalità di rete è ancora maggiore.
    Questo perchè, visto che devo scegliere cosa utilizzare per la prima volta (quindi senza avere switching cost), scegliero' la tech piu' diffusa, anche se non è tecnologicamente migliore, e questo a sua volta rafforza le scelte dei consumatori successivi, in altre parole questo processo si autoalimenta, perchè ciascuno adotterà la tech piu' diffusa, indipendentemente da quale fosse la migliore (xk' nessuno piu' usa i minidisc della sony nonostante fossero tech.mente migliori???)
    Essendo consci di questo a Redmond hanno pensato bene di propinare a quanta piu' gente possibile IE, in modo tale da raggiungere una massa critica tale da superare le cosiddette "barrirere di assorbimento" del mercato, in modo da cristallizzarlo sulla tech di IE.
    Questo ha di fatto scaraventato fuori dal mercato Netscape, INDIPENDENTEMENTE dalla qualità della tech adottata, visto che la base di utenti a cui puo' accedere lo zio Bill è piu' del 90% degli utilizzatori del PC!
    In sostanza ha abusato della sua posizione dominante in un settore (sistemi operativi) per invadere un altro settore (browser) in rapida espansione.
    Il fatto che ora "molti" utenti passino a Firefox è dovuto al fatto che la banda larga in internet è aumentata, e per banda larga non intendo solo la fibra ottica ma anche semplicemente il fatto che i costi di un download ora sono piu' bassi, e quindi permettono alla gente di scaricarsi un browser con poca fatica e con costi marginali tendenti allo zero.
    Inoltre Firefox ha successo anche perchè introduce novità che in IE non sono presenti (blocca i pop-up senza scaricare patch?, usa i tab?,...solo per dirne alcuni), si basa sulla "filosofia" dell'open source (e questo aumenta, per alcuni, il motivo per cui adottarlo, magari anche indipendentemente dalla qualità intrinseca) ed, inoltre, è quasi pienamente compatibile con i siti creati per IE!
    Questo riduce normemente gli switching cost legati al passaggio da IE a Firefox e allenta la path dependence rispetto alle scelte degli altri consumatori (di cui parlavamo prima), mentre ai tempi di netscape (e fino a poco tempo fa), aprire un sito ottimizzato per IE con un altro browser creava NOTEVOLI problemi di navigazione e visualizzazione, proprio perchè, riuscendo a impadronirsi immeritatamente del mercato agli inizi, Microsoft ha pernsato bene di erigere un po' di barrire all'entrata (strategiche), costituite dall'utilizzo di specifche tech fuori standard (W3C) per evitare la nuova entrata nel mercato dei browser da parte di altri.

    Quindi smettiamola di dire che la situazione di adesso è uguale a quella di anni fa, perchè non è cosi.
    Se Firefox riuscirà (cosa che spero ma alquanto improbabile) ad avvicinarsi anche lontanamente alle quote di mercato di IE sarà semplicemente causato dal fatto che firefox sarà tanto migliore di IE da cancellare (impossibile) i vantaggi che IE ha, e non parlo dei vantaggi qualitativi, ma dei vantaggi delle esternalità di rete (tutti i siti sono ottimizzati per IE??? per esempio), vantaggi che si è immeritatamente guadagnato attraverso poilitiche distributive molto opinabili dal punto di vista delle legislazioni antitrust, sia europee che americane.

  • - Scritto da: ZeNuS

    > Inoltre Firefox ha successo anche
    > perchè introduce novità che in
    > IE non sono presenti (blocca i pop-up senza
    > scaricare patch?, usa i tab?,...solo per

    Ciao ti ringrazio per l'intervento molto interessante, comunque la gestione pop-up non funziona bene, addirittura impedisce di utilizzare alcuni siti ( compatibili con Opera e Safari ) che non siano una semplicissima paginetta web e che usano i pop-up, il colmo è che se disabiliti completamente la gestione dei pop-up, firefox, in perfetto stile M$-"faccio tutto io" continua a bloccarti i pop-up, ripeto: firefox blocca in alcuni casi pop-up anche se gli è stato detto di non occuparsene mai.

    > dirne alcuni), si basa sulla "filosofia"
    > dell'open source (e questo aumenta, per
    > alcuni, il motivo per cui adottarlo, magari
    > anche indipendentemente dalla qualità
    > intrinseca) ed, inoltre, è quasi

    Infatti, per alcuni il fatto che si basi sulla filosofia """open""" a discapito della qualità è l'unico motivo per adottarlo e ritengo che questo zoccolo duro sia molto ma molto ristretto numericamente rispetto agli utilizzatori di PC.

    > IE sarà semplicemente causato dal
    > fatto che firefox sarà tanto migliore
    > di IE da cancellare (impossibile) i vantaggi
    > che IE ha, e non parlo dei vantaggi
    > qualitativi, ma dei vantaggi delle
    > esternalità di rete (tutti i siti
    > sono ottimizzati per IE??? per esempio),

    Hai ragione, grazie mille per l'informazione!

    Ciao!
    Francesco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao ti ringrazio per l'intervento molto
    > interessante, comunque la gestione pop-up
    > non funziona bene, addirittura impedisce di
    > utilizzare alcuni siti ( compatibili con
    > Opera e Safari ) che non siano una
    > semplicissima paginetta web e che usano i
    > pop-up, il colmo è che se disabiliti
    > completamente la gestione dei pop-up,
    > firefox, in perfetto stile M$-"faccio tutto
    > io" continua a bloccarti i pop-up, ripeto:
    > firefox blocca in alcuni casi pop-up anche
    > se gli è stato detto di non
    > occuparsene mai.

    Finora non ho trovato particolari difficoltà nella gestione dei popup, se un sito (es homebanking) ne fa uso basta abilitare quell'indirizzo.

    Ciao
    FB
    non+autenticato
  • Se mi metto a regalare detersivo su larga scala e faccio secchi Dixan, Ace gentile e polverine varie, mi fanno a pezzi per dumping. Se Microsoft abusa della sua posizione di leadership nel mercato dei sistemi operativi ammazza Netscape, no.. E sfido chiunque a dimostrare che Internet Explorer ai tempi fosse migliore di Netscape..
    non+autenticato
  • 10 milioni di copie scaricate sono un niente assoluto rispetto ad internet explorer

    certo e` un segno che il browser funziona e piace, ma per favore... da qui a dire che sta surclassando IE c'e` un oceano

    tutto il discorso quindi e` totalmente insensato in quanto basato su una premessa falsa

    E` evidente che l'autore non ha una minima conoscenza di come funzionano le cose nel mondo reale (non quello degli smanettoni), in cui difficilmente qualcuno cambiera` mai il browser: il computer e` visto come un elettrodomestico e si usa quello che c'ha dentro. La fatica di cambiare e` troppo per chiunque nn sia uno smanettone.

    il problema dell'integrazione non e` l'integrazione di per se` stessa, ma che il prodotto debba essere per forza IE.
    E` molto importante che un PC sia venduto con i software di base, ma dev'esserci una scelta, che al momento gli OEM non hanno e non avranno mai fintanto che i vari anti trust non si decidono ad agire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > 10 milioni di copie scaricate sono un niente
    > assoluto rispetto ad internet explorer
    10 milione di copie sono neanche un mezzo\terzo di quelle realmente scaricate.
    Tieni conto che 10 milioni sono quelle scaricate tramite i loro siti, ma i siti mirror, i siti di persone come me, i siti di TANTE altre persone, non sono conteggiati. E di conseguenza ne sono stati scaricati MOLTI di più.
    Inoltre vorrei farti notare che ben il 12% dei browser (in media) usati si suddivide in firefox\mozilla che a breve, da quanto ho letto, diventeranno la stessa cosa, e quindi, si è poco, ma tenendo conto che le cifre si aggiravano intorno allo zero, e ora sono un ottavo della cifra complessiva, beh, direi che è stato qualcosa di grandioso, anche perché la cifra è arrivata a questi livelli in pochi mesi.

    > certo e` un segno che il browser funziona e
    > piace, ma per favore... da qui a dire che
    > sta surclassando IE c'e` un oceano
    E' una previsione non una cosa che sta accadendo ora.
    Una previsione dovuta ad alcuni fattori:
    - Microsoft non aggiorna internet explorer da una vita ed è parecchio arretrato sul fronte supporto a pieno dell'html, css, DOM di primo e secondo livello e altre cose
    - Firefox è infinitamente più sicuro, ed è facilmente espandibile tramite estensioni, le quali sono tante e variegate

    > E` evidente che l'autore
    autore -> mozilla foundation

    > non ha una minima
    > conoscenza di come funzionano le cose nel
    > mondo reale (non quello degli smanettoni)
    credo che la mozilla foundation ha una conoscenza reale comunque superiore d'assai alla tua.

    > in cui difficilmente qualcuno cambiera` mai
    > il browser: il computer e` visto come un
    > elettrodomestico e si usa quello che c'ha
    > dentro. La fatica di cambiare e` troppo per
    > chiunque nn sia uno smanettone.
    Personalmente, lo consiglio, anche a chi non è uno smanettone e lo installano, dato che è estremamente semplice e dato che in alto a destra, cliccando sul ? compare una voce con scritto "Per gli utenti di Internet Explorer" che spiega cosa cambia o meno e quindi questo "elettrodomestico" viene usato senza problemi

    > il problema dell'integrazione non e`
    > l'integrazione di per se` stessa, ma che il
    > prodotto debba essere per forza IE.
    > E` molto importante che un PC sia venduto
    > con i software di base, ma dev'esserci una
    > scelta, che al momento gli OEM non hanno e
    > non avranno mai fintanto che i vari anti
    > trust non si decidono ad agire.
    Errore...microsoft ha patteggiato con AOL (detentrice di netscape) tanti anni fa per risolvere la questione, probabilmente se la AOL avesse rifiutato le corti dell'anti-trust avrebberò dato una pesante mazzata alla microsoft.
    non+autenticato
  • Fan Apple Non posso usare Firefox al Lavoro, poichè il server dell'azienda è un server Microsoft che non permette autenticazioni per browsers diversi da Internet Explorer... Chissà quanti altri sono nelle mie stesse condizioni.
    Altro che tesi accusatorie fallate !!!
    Internet Explorer si è affermato perchè è stato imposto, e chi non conosce il PC o lo usa passivamente, solo per lavorare (la maggioranza degli utenti), manco sa che esistono altri browsers, perchè ha solo una vaga idea di cos'è internet e per navigare, sa che si deve solo cliccare dulla e.
    non+autenticato
  • > Fan Apple Non posso usare Firefox al Lavoro,
    > poichè il server dell'azienda
    > è un server Microsoft che non
    > permette autenticazioni per browsers diversi
    > da Internet Explorer... Chissà quanti
    > altri sono nelle mie stesse condizioni.
    > Altro che tesi accusatorie fallate !!!

    Verissimo!
    Comunque, credo che Firefox ti permetta di cambiare la stringa "di autenticazione" inviata al server (se stiamo parlando della stessa cosa, cioè della stringa che il browser invia per indicare che tipo di browser è - lo User Agent, insomma).
    Se stiamo parlando di cose diverse perchè non ho capito quello che intendevi, perdonami e ignora quello che ho detto.
  • Sì per la modifica dello User Agent esiste un'estensione apposita che si può installare:
    http://texturizer.net/firefox/extensions/#useragen...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sì per la modifica dello User Agent
    > esiste un'estensione apposita che si
    > può installare:
    > texturizer.net/firefox/extensions/#useragents
    Io farei installare un bel SLES Suse....
    non+autenticato


  • Una volta windows costava 300 mila lire ... oggi costa 700 euro (1.400.000 di lire) parlo delle versioni retail ... ho come l'impressione che Microsoft non lavori per la gloria ... e che explorer non sia tanto gratisSorride

    saluti
    CJkl
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 51 discussioni)