Mobile, i rivali di MS s'alleano

PalmSource e Symbian, leader di mercato delle piattaforme mobili per PDA e smart phone, si uniscono ad altri big per promuovere l'interoperabilità fra i dispositivi wireless. Bersaglio numero uno: Microsoft

Roma - Due fra i maggiori rivali di Microsoft sul mercato delle piattaforme mobili, PalmSource e Symbian, sono entrati a far parte di un'alleanza di aziende che si è formata di recente allo scopo di promuovere standard aperti per i dispositivi mobili.

All'interno dell'organizzazione Open Mobile Terminal Platform (OMTP), nata lo scorso giugno, PalmSource e Symbian collaboreranno con altri grossi player del settore mobile, tra cui Sony Ericsson, Qualcomm, Texas Instruments, palmOne e Siemens, per la creazione di una piattaforma comune che permetta alla futura generazione di dispositivi mobili di interoperare, scambiare dati e condividere alcune funzionalità chiave. In particolare, l'OMTP intende incoraggiare l'industria a creare interfacce utente che, pur differenziandosi nell'aspetto e nelle funzionalità più avanzate, poggino su elementi e caratteristiche funzionali comuni.

Come sottolineato dall'assenza di Microsoft, il tentativo dell'OMTP appare quello di contrastare uno dei più grandi punti di forza del big di Redmond: la coerenza delle interfacce utente e la compatibilità che contraddistingue i dispositivi basati su Windows, dai PC ai telefoni cellulari per passare attraverso PDA e media player portatili. Appare evidente come l'ingresso nel "club" dei due maggiori sviluppatori di piattaforme software mobili, PalmSource e Symbian, possa fornire all'OMTP la forza e la credibilità necessarie per raggiungere i propri traguardi.
Di recente PalmSource ha rivelato l'intenzione di creare una versione del proprio sistema operativo in grado di girare al di sopra di Linux. L'azienda spiega ora che quest'obiettivo è in armonia con la volontà dell'OMTP di appoggiare l'uso di standard aperti e tecnologie alternative.

Dell'organizzazione fanno già parte, oltre ai produttori già citati, operatori mobili del calibro di NTT DoCoMo, Orange, Telefonica Moviles, TIM, T-Mobile e Vodafone.
73 Commenti alla Notizia Mobile, i rivali di MS s'alleano
Ordina
  • Forse i numeri sono esagerati ma le ditte citate:
    "operatori mobili del calibro di NTT DoCoMo, Orange, Telefonica Moviles, TIM, T-Mobile e Vodafone."

    Controllano quasi interamente il mercato dei Cellulari che non è di molto inferiore al miliardo di apparecchi (non ho numeri certi), su che numeri conta Microsoft? Forse sul numero di pocketPC che montano windows in versione mini? Numeri risibili, anzi irrisori.

    Al massimo può contare sui desktop che montano windows che ha numeri di un fattore 10 o 100 più piccoli dei cell in circolazione.

    Che i cell si tramuteranno automagicalmente in smartphone è da scommetterci il fondoschiena, che guarderanno dall'alto al basso windows CE è sicuro e se comparati con windows desktop è quasi certo il surclassamento.

    Da quel che so io Bill Gates non può contare neppure su dittarelle che vendono Cell che hanno un volume di vendita pari a quello della Microsoft, figurarsi se può competere con i volumi di Vodafone, NTTDoCoMo o altri colossi che fanno numeri di vendita enormi.

    Chi non compara windows XP al sistema operativo venduto con i cell dovrebbe avere presente che con i cell smart si potrà comprare un "MP3" col DRM (AAC e altri formati) o senza e si potrà ascoltarlo con il suo player:

    secondo voi si preferirà vendere musica per WMP che ha un mercato di un centinaio di milioni oppure si opterà per il miliardo di clienti cellularizzati? Risposta scontata...

    Da cui la battaglia in sede EU con Mario Monti per impedire a Microsoft di diffondere il suo player. Da cui la news di ieri che parlava dei profitti in aumento della Major grazie a Internet e prevedo grazie ai Cell nell'immediato futuro (senza SO Microsoft).

  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Forse i numeri sono esagerati ma le ditte
    > citate:
    > "operatori mobili del calibro di NTT DoCoMo,
    > Orange, Telefonica Moviles, TIM, T-Mobile e
    > Vodafone."
    >
    > Controllano quasi interamente il mercato dei
    > Cellulari che non è di molto
    > inferiore al miliardo di apparecchi (non ho
    > numeri certi), su che numeri conta
    > Microsoft? Forse sul numero di pocketPC che
    > montano windows in versione mini? Numeri
    > risibili, anzi irrisori.

    Irrisori o no, Microsoft ha da poco rubato lo scettro di leader nella vendita dei palmari a Palm. Capisco che adesso si dirà che in realtà i palmari non contano (nondum matura est) ma volenti o nolenti tutti coloro che realizzano una piattaforma mobile dovranno fare i conti con un PC e quindi con Microsoft (vedi Apple che ha dovuto per forza estendere il supporto si iPod ai PC, se voleva sfondare come ha fatto).

    Non penserai mica che da domani le device mobile diventeranno oggetti indipendenti che non devono connettersi con null'altro?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > ma volenti o
    > nolenti tutti coloro che realizzano una
    > piattaforma mobile dovranno fare i conti con
    > un PC e quindi con Microsoft

    Ma è vero anche il contrario, la MS dovrà fare i conti con il consorzio dei produttori di cellulari. Chiunque avrà un cellulare vorrà connetterlo al pc e farci qualcosa di utile
    MS ha sufficiente potere da negare l'integrazione al consorzio, imponendo di fatto il suo SO a tutti i loro cellulari?

    IMHO il solo pensiero che questa situazione potrebbe verificarsi è lo specchio del monopolio MS.
    Se (per esempio) la Apple avesse il 30% del mercato la MS dovrebbe favorire l'integrazione di corsa per evitare che gli utenti possano fare col mac cose che col PC non potrebbero fare.
    2678

  • - Scritto da: gerry
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > ma volenti o
    > > nolenti tutti coloro che realizzano una
    > > piattaforma mobile dovranno fare i
    > conti con
    > > un PC e quindi con Microsoft
    >
    > Ma è vero anche il contrario, la MS
    > dovrà fare i conti con il consorzio
    > dei produttori di cellulari. Chiunque
    > avrà un cellulare vorrà
    > connetterlo al pc e farci qualcosa di utile
    > MS ha sufficiente potere da negare
    > l'integrazione al consorzio, imponendo di
    > fatto il suo SO a tutti i loro cellulari?
    >
    > IMHO il solo pensiero che questa situazione
    > potrebbe verificarsi è lo
    > specchio del monopolio MS.
    > Se (per esempio) la Apple avesse il 30% del
    > mercato la MS dovrebbe favorire
    > l'integrazione di corsa per evitare che gli
    > utenti possano fare col mac cose che col PC
    > non potrebbero fare.

    Perché a te risulta che Microsoft abbai mai avuto la possibilità di negare a una periferica di funzionare su Windows? Se tu fai la tua periferica la connetti su porte standard (USB o IRDA o altro) scrivi il driver e, se non c'è la porzione di sistema operativo che gertisce l'interoperabilità con la tua periferica, scrivi l'applicazione che la gestisce.
    Come qualsiasi fotocamera digitale, stampante, webcam, lettore di smartcard, lettore di codice a barre, modem, etc. etc. etc.

    Direi che questo solito berciare al monopolio del cattivone Bill Gates è proprio fuori luogo. Soprattutto parlando di Nokia o Sony.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Perché a te risulta che Microsoft
    > abbai mai avuto la possibilità di
    > negare a una periferica di funzionare su
    > Windows?

    Mica è solo questione di periferiche.
    Non basta che Win veda il palmare come un HD USB, bisogna che outlook scambi posta e contatti con l'applicazione del palmare, che sappia aprire le note, che supporti un'interazione vera non che sappia semplicemente vedere la periferica.
    2678

  • - Scritto da: gerry
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Perché a te risulta che Microsoft
    > > abbai mai avuto la possibilità di
    > > negare a una periferica di funzionare su
    > > Windows?
    >
    > Mica è solo questione di periferiche.
    > Non basta che Win veda il palmare come un HD
    > USB, bisogna che outlook scambi posta e
    > contatti con l'applicazione del palmare, che
    > sappia aprire le note, che supporti
    > un'interazione vera non che sappia
    > semplicemente vedere la periferica.

    Lo sai, vero, che Outlook accetta gli add-in? E che c'è tutta la documentazione in MSDN per scriverli? Cosa credi che sia il supporto Outlook a Windows CE?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Irrisori o no, Microsoft ha da poco rubato
    > lo scettro di leader nella vendita dei
    > palmari a Palm.

    E' un mercato delle briciole, una battaglia tra poveri.

    > Capisco che adesso si
    > dirà che in realtà i palmari
    > non contano (nondum matura est) ma volenti o
    > nolenti tutti coloro che realizzano una
    > piattaforma mobile dovranno fare i conti con
    > un PC e quindi con Microsoft (vedi Apple che
    > ha dovuto per forza estendere il supporto si
    > iPod ai PC, se voleva sfondare come ha
    > fatto).

    Ma esci dall'ufficio e trova un ragazzo o una ragazza per strada, chiedigli se ha un PC e se sa pagare un MP3 e poi chiedigli se sa scaricare una suoneria.

    > Non penserai mica che da domani le device
    > mobile diventeranno oggetti indipendenti che
    > non devono connettersi con null'altro?

    I cellulari sono già oggetti indipendenti. I numeri parlano chiaro almeno in Italia e in tutto il promo e secondo mondo.

    Credo che ci siano un cell ogni persona, cellulari che possono o potranno scaricare musica, memorizzarla nella memory e ascoltarla con le cuffie. Questo è l'uso prevalente numericamente. Chi ha anche un PC fa poco testo come sappiamo bene e non sa trafficare tra il cell e il PC che non permette nessun acquisto se non tramite carta di credito.

    Vuoi mettere un tasto premuto sul Cell e hai l'MP3? Cell che tutti hanno?

  • - Scritto da: Sandro kensan
    >
    > Credo che ci siano un cell ogni persona,
    > cellulari che possono o potranno scaricare
    > musica, memorizzarla nella memory e
    > ascoltarla con le cuffie. Questo è
    > l'uso prevalente numericamente.

    Ma allora non stiamo parlando di smartphone (MS o Symbian). E quindi non stiamo parlando di scaricare sopra del software o degli MP3 (scaricare 1 MB su GPRS costa oggi circa 5?).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Sandro kensan
    > >
    > > Credo che ci siano un cell ogni persona,
    > > cellulari che possono o potranno
    > scaricare
    > > musica, memorizzarla nella memory e
    > > ascoltarla con le cuffie. Questo
    > è
    > > l'uso prevalente numericamente.
    >
    > Ma allora non stiamo parlando di smartphone
    > (MS o Symbian). E quindi non stiamo parlando
    > di scaricare sopra del software o degli MP3
    > (scaricare 1 MB su GPRS costa oggi circa
    > 5?).

    Scaricare 1MB su GPRS costa pochissimo per le Telecom mobili, poi ci sono i tempi che con l'EDGE sono brevi, con il 3G sono brevissimi. Secondo te i cellulari normali che vedi in tasca a ogni ragazzo a ogni ragazza a ogni signore e a ogni signora, perfino addosso alle vecchiette, secondo te saranno sostituiti da PC o da pocketPC oppure saranno sostituiti da Smartphone?

    Risposta evidente, nessuno tra i ragazzi pensa di passare dalla Samsung/Motorola/Nokia a sconosciuti che abbiano il SO di Microsoft. La maggior parte dei ragazzi ha una cultura incredibile sui modelli di Cell e molti di loro il PC lo usano svogliatamente a scuola. In pratica il Cell è legato alle ragazze e non il PC...

    La TIM da 400MB per 20 euro, fanno 5MB per 25 centesimi con il GPRS/EDGE e credo pure col 3G. La Vodafone poco tempo fa offriva 500MB per 20 euro, ora non più.

  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Scaricare 1MB su GPRS costa pochissimo per
    > le Telecom mobili, poi ci sono i tempi che
    > con l'EDGE sono brevi, con il 3G sono
    > brevissimi. Secondo te i cellulari normali
    > che vedi in tasca a ogni ragazzo a ogni
    > ragazza a ogni signore e a ogni signora,
    > perfino addosso alle vecchiette, secondo te
    > saranno sostituiti da PC o da pocketPC
    > oppure saranno sostituiti da Smartphone?
    >

    Da smartphone, sicuramente. Quello che però non vedo a breve è un affrancamento dello smartphone dal PC. Sarà ancora per molto tempo uno strumento che dovrà interoperare con il PC per lo scarico di contenuti o applicazioni (eccetto forse per la posta senza allegati o per agenda e contatti). Pena l'utilizzo dello smartphone come semplice telefono.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Da smartphone, sicuramente. Quello che
    > però non vedo a breve è un
    > affrancamento dello smartphone dal PC.
    > Sarà ancora per molto tempo uno
    > strumento che dovrà interoperare con
    > il PC per lo scarico di contenuti o
    > applicazioni (eccetto forse per la posta
    > senza allegati o per agenda e contatti).
    > Pena l'utilizzo dello smartphone come
    > semplice telefono.

    I ragazzi usano solo il Cell sia Smart che non, non lo collegano a nessun PC, scaricano suonerie, scaricano sfondi, si scambiano SMS, si inviano foto (per i cell con la videocamera e 3G, quelli da 99 euro), tutto senza PC che è quasi sempre estraneo al loro mondo.

    Un MP3 lo si può scaricare come una suoneria e usare da smartphone senza passare per il PC, questo è Il mercato e non quello di chi compra MP3 tramite PC con carta di credito che i ragazzi non hanno tra l'altro.

    Tanto per dare un segno di concretezza e non parlare a vanvera o per teorie più o meno campate in aria, parliamo del mercato più all'avanguardia nel setore Cell, quindi del Giappone, il sol levante.

    Non ho notizie fresche ma Internet e la larga banda di tipo fissa sono al palo o comunque poco diffuse, le ragazze kawaii (alla moda, fig*e) usano il cell per fare tutto, una mia pen-pal Yasuko-san si è comprata il cell i-Mode per navigare e per usufruire dei moltissimi servizi gratis e a pagamento che la NTT DoCoMo offre ai 120 milioni di giapponesi, tutte le sue amiche ce l'avevano.

    Il Giappone ha aperto una strada concreta da tempo, loro sono all'avanguardia, noi seguiremo a breve, l'America tarderà come al solito.

    Sorry ma il cell è Kawaii mentre il PC è out.
  • > uno dei più grandi punti di forza del big di Redmond: la
    > coerenza delle interfacce utente

    Ok, vediamo...

    Windows                    vs            PocketPC

    Icona (X)* chiude i prog            Icona (X)* minimizza i prog
    Taskbar                                     Pannello di controllo**    
    Start -> Menu                             Start->"esplora risorse"
    Menu e toolbar in alto               menu e toolbar in basso***
    Icone Desktop                           Schermata Today (No icone..)


    * quella in alto a sinistra in qualunque finestra
    ** Nel PocketPC per passare da una finestra a un altra o chiudere devinitivamente un prog bisogna andare nel pannello di controllo (ovviamente esistono applicazioni di terze parti per evitare questo sbattimento..)
    *** Intendo i vari menu tipo "File", "Modifica" e i relativi "Bottoni"

    Capisco anche la diversità tra dispositivi, però ... direi che tutta questa coerenza non c'è!

    P.s. Sono cmq un soddisfatto utilizzatore di questi dispositivi che con i SW giusti sono OK.
    P.s.s.speriamo che questo consorzio generi un effettivo "antagonista" ai vari os Windows per dispositivi Mobili.. ce n'è bisogno!
    non+autenticato
  • Poveracci, non sanno più che pesci prendere, la strategia Microsoft li ha massacrati.
    Adesso cosa faranno ???
    Andranno a piangere dall'antitrust ???

    Fate pena....
    non+autenticato

  • Mi duole ammetterlo, ma ho avuto un Palm
    per anni ed era un ottimo pda, ma questo
    natale mi hanno regalato un Pocket PC
    Dell e bisogna dire che effettivamente avere
    in pratica un pc in tasca è un altra cosa.

    Secondo me Sony e Palm fanno bene a
    lottare, ma l'utente medio sarebbe un fesso
    a complicarsi la vita quando con un Pocket PC
    puo' praticamente avere l'ufficio h24, specie
    se come me ha pure un cellulare bluetooth
    nella tasca vicina e può andare su web con
    ms pocket explorer quando gli serve un
    informazione su google.
    non+autenticato
  • sono d'accordo
    anch'io dopo due Palm mi sono "stufato" e passo al PocketPC.
    certo l'ambiente Palm è molto vivo, ci sono molti programmi, piattaforme di sviluppo anche molto complesse, simulatori di palmare etc
    però se lo usi per lavoro, il pocketPC è troppo più comodo
    (PS anch'io prendo un Dell, ho già avuto altri prodotti dell e mi sono sempre trovato bene)
    non+autenticato
  • heheh Dell? se hai qualche euro in più da spendere è OK. Costicchiano ma pare che non si rompano mai Sorride
    non+autenticato
  • Purtroppo hai ragione Triste Ho preso un Treo600 (Palm OS5) e praticamente te lo danno con le stesse applicazioni del mio vecchio e *glorioso* Palm Vx... in 5 anni non hanno aggiunto nulla. Per leggere doc ti "regalano" documents to go. Per i PDF c'è acrobat e per gli mp3 ti "regalano" ptunes... dico ti regalano xk sono programmi commerciali. Poi non posso accedere alla smart card da PC USB... è assurdo... anche un lettore mp3 da 15 euro lo fa e un telefono da 600 euro no?

    Se Palm non passa a Linux può dire addio a tutto xk è vero che ha un enorme parco di SW ma la maggior parte di questo SW è a pagamento c'è poco GPL... e visto che ora tutti i device sono WiFi io vorrei vedere che il codice non contiene trojan che mandino in giro per la rete i miei dati personali.

    Per cui o si danno una svegliata o tra 2 anni (il tempo che tutti i vecchi clienti abbiano questa brutta esperienza) chiudono.

    Antonio (agx chiocciola linux punto it)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "regalano" ptunes... dico ti regalano xk

    Icskappa? DelusoA bocca storta
    Funz
    13032

  • - Scritto da: Anonimo

    > se come me ha pure un cellulare bluetooth
    > nella tasca vicina e può andare su
    > web con
    > ms pocket explorer quando gli serve un
    > informazione su google.

    mh non so che altre funzioni abbia il PocketPC ma per andare su google lo posso fare anche senza PocketPC mi basta il cellulare (s.e. P800) con symbian e opera Occhiolino

    Per quanto riguarda il palmare in se credo che molti abbiano preso pocketpc principalmente perche' molti modelli sono piu' economici dei palm. In ogni caso credo che in futuro avere microsoft ovunque possa portare piu' svantaggi che benefici.

    Per fortuna per quanto riguarda i cellulari secondo me ha poche speranze di imporsi finche' sony ericsson e nokia continuano ad usare symbian e in questo senso la notizia di un'alleanza tra symbian e palm e' sicuramente positiva.

    ciao
    non+autenticato
  • > con un Pocket PC
    > puo' praticamente avere l'ufficio h24,
    > specie
    > se come me ha pure un cellulare bluetooth
    > nella tasca vicina e può andare su
    > web con
    > ms pocket explorer quando gli serve un
    > informazione su google.

    L'ufficio 24 ore su 24?!? Come direbbero gli americani,
    GET A LIFE!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Mi duole ammetterlo, ma ho avuto un Palm
    > per anni ed era un ottimo pda, ma questo
    > natale mi hanno regalato un Pocket PC
    > Dell e bisogna dire che effettivamente avere
    > in pratica un pc in tasca è un altra
    > cosa.
    >
    > Secondo me Sony e Palm fanno bene a
    > lottare, ma l'utente medio sarebbe un fesso
    > a complicarsi la vita quando con un Pocket
    > PC
    > puo' praticamente avere l'ufficio h24,
    > specie
    > se come me ha pure un cellulare bluetooth
    > nella tasca vicina e può andare su
    > web con
    > ms pocket explorer quando gli serve un
    > informazione su google.
    Mi duole dirtelo ma il mio Sharp Zaurus e' anni luce avanti il tuo Dell e gira col mitico Linuzzo..
    Ovvero oltre all' usuale corredo dei palmari e alla copmpleta interoperabilita' con gli ambienti desktop (sia winzozz che linux) ci girano anche molte applicazioni di utilita' che chiunque puo' liberamente installare.
    io (ad esempio) ci controllo anche in VPN la console di diversi server...
    M$ (come al solito) e' la solita gabbia per utonti e la liberta' di usare le applicazioni come e quando voglio e' impagabile! Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • > Mi duole dirtelo ma il mio Sharp Zaurus e'
    > anni luce avanti il tuo Dell e gira col
    > mitico Linuzzo..
    > Ovvero oltre all' usuale corredo dei palmari
    > e alla copmpleta interoperabilita' con gli
    > ambienti desktop (sia winzozz che linux) ci
    > girano anche molte applicazioni di utilita'
    > che chiunque puo' liberamente installare.
    > io (ad esempio) ci controllo anche in VPN la
    > console di diversi server...
    > M$ (come al solito) e' la solita gabbia per
    > utonti e la liberta' di usare le
    > applicazioni come e quando voglio e'
    > impagabile!Con la lingua fuoriCon la lingua fuoriCon la lingua fuori

    E' vero, ma quanti utenti di palmare lo usano come personal mobile mini e quanti come cellulare avanzato?
    Non a caso la convergenza dei due mondi e il nuovo concetto di palmare come smartphone ha fatto fare passi da giganti alle vendite in questo settore.
    Per chi lo usa come smartphone avere delle applicazioni base compatibili con office, qualche lettore di file multimdeia audiovideo è già il max di quello che possono fare con un personal... con la differenza che usando la "gabbia per utonti" di M$ hanno un ambiente omogeneo ok, ci sono delle differenze, ma meno che tra un menù ed un altro di diverse case di cellulari, o meno che symbian e linux per esempio.
    Occhio, non parlo di cosa si possa fare, ci si potrebbe accordare su una interfaccia open e farla tutti girare su linux, o usare tutti la stessa interfaccia java con un minimo di adattamenti tra le varie dimensioni di schermo, ma la realtà del mercato è che ogni marca ha il suo menu, il suo sistemino, anche i migliori,quelli che vengono dal mondo dei palmari, hanno fatto poco e niente rispetto a quello che ha fatto microsoft negli ultimi anni, quindi torniamo al punto di partenza:
    o l'utonto, che sono i più, prende uno smartphone/palmare M$, o si trova a dovere scegliere tra un mucchio di interfacce, sistemi, piattaforme applicative proprietarie, diverse, dispersive sia per gli sviluppatori (tanto amatoriali quanto professionali) sia per gli utilizzatori, dove il bundle sw è abbastanza penoso a meno di non sbattersi a cercare qualcosa di meglio (free?).
    In questo campo linux sarebbe una ottima pedina, fornirebbe una piattaforma performante ed evoluta per gli applicativi e le interfacce, lascerebbe libertà sia agli assemblatori di macchine che agli utenti smanettoni, fornirebbe un discreto numero di applicazioni abbastanza compatibili con i pervasivi pcwin... ma quello che è mancato in passato alle varie piattaforme che oggi temono di essere mangiate da M$ è proprio la volontà di mettersi daccordo su qualcosa, di rendersi sostituibili ad ogni livello, non poter vincolare il cliente per spremerlo fino all'ultima goccia con incompatibilità e balzelli messi ad arte.
    Questa paura continuerà ad essere più grande di quella che hanno di M$ fino a che non sarà troppo tardi oppure no?
    Un saggio una volta ha detto, meglio un monopolio che un oligopolio, nel monopolio il monopolista decide cosa far pagare all'utente, questo paga e non ha nessuna incompatibilità (spesso questo nn è il caso di m$Con la lingua fuori), in oligopolio è altrettanto facile per i grandi mettersi daccordo su quanto fare pagare all'utente, ma in compenso questo avrà una soluzione compatibile con un terzo o meno delle macchine in circolazione...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Mi duole dirtelo ma il mio Sharp Zaurus
    > e'
    > > anni luce avanti il tuo Dell e gira col
    > > mitico Linuzzo..
    > > Ovvero oltre all' usuale corredo dei
    > palmari
    > > e alla copmpleta interoperabilita' con
    > gli
    > > ambienti desktop (sia winzozz che
    > linux) ci
    > > girano anche molte applicazioni di
    > utilita'
    > > che chiunque puo' liberamente
    > installare.
    > > io (ad esempio) ci controllo anche in
    > VPN la
    > > console di diversi server...
    > > M$ (come al solito) e' la solita gabbia
    > per
    > > utonti e la liberta' di usare le
    > > applicazioni come e quando voglio e'
    > > impagabile!Con la lingua fuoriCon la lingua fuoriCon la lingua fuori
    >
    > E' vero, ma quanti utenti di palmare lo
    > usano come personal mobile mini e quanti
    > come cellulare avanzato?
    > Non a caso la convergenza dei due mondi e il
    > nuovo concetto di palmare come smartphone ha
    > fatto fare passi da giganti alle vendite in
    > questo settore.
    > Per chi lo usa come smartphone avere delle
    > applicazioni base compatibili con office,
    > qualche lettore di file multimdeia
    > audiovideo è già il max di
    > quello che possono fare con un personal...
    > con la differenza che usando la "gabbia per
    > utonti" di M$ hanno un ambiente omogeneo ok,
    > ci sono delle differenze, ma meno che tra un
    > menù ed un altro di diverse case di
    > cellulari, o meno che symbian e linux per
    > esempio.
    > Occhio, non parlo di cosa si possa fare, ci
    > si potrebbe accordare su una interfaccia
    > open e farla tutti girare su linux, o usare
    > tutti la stessa interfaccia java con un
    > minimo di adattamenti tra le varie
    > dimensioni di schermo, ma la realtà
    > del mercato è che ogni marca ha il
    > suo menu, il suo sistemino, anche i
    > migliori,quelli che vengono dal mondo dei
    > palmari, hanno fatto poco e niente rispetto
    > a quello che ha fatto microsoft negli ultimi
    > anni, quindi torniamo al punto di partenza:
    > o l'utonto, che sono i più, prende
    > uno smartphone/palmare M$, o si trova a
    > dovere scegliere tra un mucchio di
    > interfacce, sistemi, piattaforme applicative
    > proprietarie, diverse, dispersive sia per
    > gli sviluppatori (tanto amatoriali quanto
    > professionali) sia per gli utilizzatori,
    > dove il bundle sw è abbastanza penoso
    > a meno di non sbattersi a cercare qualcosa
    > di meglio (free?).

    Insisto il mio Zurus e' piu' potente, piu' standard (browser e tutto il resto) e piu' interoperabile con le stesse piattaforme MS di quanto non lo sia il pocket PC!
    Quali problemi dovrebbe avere il mitico "utonto"?
    Ancora non si e' capito!

    > In questo campo linux sarebbe una ottima
    > pedina, fornirebbe una piattaforma
    > performante ed evoluta per gli applicativi e
    > le interfacce, lascerebbe libertà sia
    > agli assemblatori di macchine che agli
    > utenti smanettoni, fornirebbe un discreto
    > numero di applicazioni abbastanza
    > compatibili con i pervasivi pcwin... ma
    > quello che è mancato in passato alle
    > varie piattaforme che oggi temono di essere
    > mangiate da M$ è proprio la
    > volontà di mettersi daccordo su
    > qualcosa, di rendersi sostituibili ad ogni
    > livello, non poter vincolare il cliente per
    > spremerlo fino all'ultima goccia con
    > incompatibilità e balzelli messi ad
    > arte.

    Francamente la parte di applicazioni "standard" oggi disponibili sulle piattaforme palmari che usano linux a partire dai palmari (Zaurus e Co.) finendo sui telefonini ( E2800+) sono assolutamente uniformi e standardizzate!
    con la stessa interfaccia e le stesse utility ma con in piu' la possibilita' di aggiungere altro a proprio piacimento!
    Vorrei capire dove sta il problema!

    > Questa paura continuerà ad essere
    > più grande di quella che hanno di M$
    > fino a che non sarà troppo tardi
    > oppure no?
    > Un saggio una volta ha detto, meglio un
    > monopolio che un oligopolio, nel monopolio
    > il monopolista decide cosa far pagare
    > all'utente, questo paga e non ha nessuna
    > incompatibilità (spesso questo nn
    > è il caso di m$Con la lingua fuori), in oligopolio
    > è altrettanto facile per i grandi
    > mettersi daccordo su quanto fare pagare
    > all'utente, ma in compenso questo
    > avrà una soluzione compatibile con un
    > terzo o meno delle macchine in
    > circolazione...

    Veramente ti posso fare un elenco lunghissimo di incompatibilita' tra le varie piattaforme windows e non solo tra i palmari e le piattaforme desktop ma anche tra piattaforme desktop e desktop oltre che tra palmare ( o smatphone .. dato che ormai diventeranno la stessa cosa) e desktop!
    Mi pare che le tue convinzioni siano poco suffragate dai fattiA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Occhio, non parlo di cosa si possa fare, ci
    > si potrebbe accordare su una interfaccia
    > open e farla tutti girare su linux,

    Per come la vedo io non basterebbe.
    Per l'utente comune non esiste un browser esiste internet explorer, non esiste un foglio di calcolo esiste excel, non esiste un word processor esiste word, non eiste un uclient di mail esiste outlook.
    L'unico modo di fargli un'interfaccia che capiscono sarebbe mettergli firefox con l'icona di IE, thunderbird con l'icona di outlook e openoffice con le icone di excel e word.
    Ormai sono talmente abituati con gli stessi programmi che non vogliono persino vedere icone diverse, se gliele cambi on capiscono più cosa devono fare.
    2678
  • Palm aveva la leadership nel 1998, non davvero oggi.
    A leggere i numeri di vendita di palmari e smartphone, pare proprio che PocketPC e WindowsMobile siano i piu' venduti e i piu' chiesti.
    Ormai Palm e' un prodotto di nicchia, come divento' OS2 Sorride

    non+autenticato
  • Non so se hai letto bene ma abbiamo anche Symbian se non è leader essa oppure la NTT DoCoMo o la Vodafone, insomma io il settore degli smartphone su Windows non lo vedo così fiorente e da ex possessore di un Motorola mpx200 me ne terrò alla larga ancora per un po'.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Palm aveva la leadership nel 1998, non
    > davvero oggi.
    > A leggere i numeri di vendita di palmari e
    > smartphone, pare proprio che PocketPC e
    > WindowsMobile siano i piu' venduti e i piu'
    > chiesti.
    > Ormai Palm e' un prodotto di nicchia, come
    > divento' OS2Sorride
    >

    Disinformato, eh ??

    Le piattaforme più usate, nei cellulari/smartphone, sono proprio Symbian ( nelle versioni 6/7/7UIQ ), con la NETTA MAGGIORANZA grazie a Nokia, Siemens;Sendo, ect ) e PalmOS ( anche se non brillante, sempre superiore a Windows).

    Impara la differenza fra il marketing e il mercato, caro .....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)