Wi-Fi anche in campeggio

In 85 parchi dello stato della California sarà possibile connettersi alla rete a banda larga e provare il brivido di percorrere zone disabitate senza sganciarsi da Internet

Los Angeles (USA) - C'è chi ancora non ha l'accesso ad Internet e chi a malapena riesce a connettersi su un vecchio doppino a 56 K ma presto ci sarà anche chi non dovrà rinunciare alla banda larga durante le proprie escursioni in aree semi-selvagge. Almeno non dovrà farlo chi vorrà visitare la California.

Sta infatti sollevando una certa attenzione l'accordo stretto dallo stato governato da Arnold Schwarzenegger e la SBC Communications. Quest'ultima, un grosso operatore locale, si occuperà infatti di estendere la connettività broad band del wi-fi agli 85 parchi naturali della California.

In quello stato, come in quasi tutti gli Stati Uniti, i parchi vengono letteralmente presi d'assalto dai cittadini delle grandi città specialmente in primavera ed estate. Anche per questo l'accordo prevede che hot spot nelle aree centrali dei parchi siano resi attivi già entro il prossimo maggio.
Anche se gli utenti potranno passeggiare tra sequoie e conifere con il proprio laptop connesso alla rete, per gestire la posta elettronica o per recarsi su siti che non siano quelli dello stato della California, dovranno pagare. SBC, infatti, offrirà a campeggiatori ed escursionisti una flat di 8 dollari per 24 ore di accesso senza limiti.

Va detto che SBC per ora ha in animo di rendere operativi i suoi hot spot da villeggiatura soltanto nelle aree più frequentate dei parchi, vale a dire le zone dove solitamente si trovano centri di informazione, gift shop, ristori e via dicendo.
16 Commenti alla Notizia Wi-Fi anche in campeggio
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)