Cisco tappa alcuni buchi DoS

L'azienda corregge alcune vulnerabilitÓ del proprio sistema operativo che avrebbero potuto consentire ad un cracker di lanciare attacchi DoS contro alcuni servizi di telefonia IP

Roma - Cisco ha pubblicato alcuni aggiornamenti di sicurezza che correggono alcune vulnerabilitÓ contenute in diversi software per la telefonia IP.

Le falle interessano in particolare alcune versioni del proprio sistema operativo IOS (Internetwork Operating System) configurate per i servizi Cisco IOS Telephony Service (ITS), Cisco CallManager Express (CME) e Survivable Remote Site Telephony (SRST).

Il colosso americano ha spiegato che un aggressore potrebbe sfruttare i bug per bloccare a tempo indeterminato i dispositivi, come i router VoIP, su cui girano i software vulnerabili.
Cisco ha aggiornato tutte le versioni dei propri software (12.1YD, 12.2T, 12.3 and 12.3T) che contenevano le falle e, in questo advisory, ha fornito ai propri clienti le informazioni necessarie per prevenire eventuali attacchi.
TAG: sicurezza