La Norvegia chiude sul P2P

La Corte Suprema del paese condanna uno studente ad un risarcimento record perché il suo sito offriva link pensati per consentire il download di decine di brani audio diffusi senza autorizzazione. Una sentenza che suscita sensazione

La Norvegia chiude sul P2POslo - Una sentenza scuote il peer-to-peer in Norvegia, dove la Corte Suprema ha espresso un orientamento destinato a colpire molte delle attività web degli amanti del file sharing e a dare manforte all'industria dei contenuti, impegnata in una battaglia senza tregua contro lo scambio di file non autorizzati in rete.

Decidendo un caso che in primo grado e in appello ha avuto esiti diversi, i massimi giudici norvegesi hanno stabilito che l'autore di un sito dal nome evocativo, Napster.no, è colpevole di favoreggiamento in quanto attraverso quello spazio web forniva i link che consentivano di scaricare quasi 200 file audio diffusi illegalmente.

Quella norvegese è la prima sentenza di questo tipo in Europa in quanto fin qui non è ancora stato condannato in via definitiva nessuno di coloro che, attraverso siti della più diversa natura, hanno fornito i link a file che non risiedono sui propri server.
Oggi, come noto, sistemi di sharing assai diffusi come BitTorrent o eDonkey "vivono" proprio di link, passandosi i quali gli utenti condividono file di ogni genere. Ed è per questo che sono moltissimi i siti dedicati espressamente alla pubblicazione di link a singoli file. Nel caso di Napster.no, però, i link puntavano a server internazionali dai quali era possibile scaricare direttamente numerosi file. "Cliccando sui link dalle pagine di Napster.no - aveva scritto il giudice di primo grado nella sentenza ora confermata dalla Corte - l'utente può scaricare il file e subito dopo trovarsi ancora sulle pagine di Napster.no".

La Corte Suprema ha ritenuto che Frank Allan Bruvik di Lillehammer si sia reso complice di abuso anche perché sul suo sito erano proposti ulteriori link a siti a loro volta dediti ad indicizzare risorse per il download illegale di materiali protetti.

Tutto questo ha indotto la Corte a confermare il giudizio di primo grado che era stato ribaltato in appello e ha deciso di sanzionare Bruvik con una multa di 14mila euro. Va detto che non è dato sapere quanti hanno effettivamente scaricato file illegalmente sfruttando quei link né apparentemente è stato considerato che il sito è rimasto online pochi mesi, dall'agosto al novembre del 2001.

Dal canto suo il giovane studente norvegese ha più volte ribadito nelle diverse fasi del processo come il sito sia stato realizzato esclusivamente come parte di un progetto scolastico e dunque senza nessun desiderio di favorire l'abuso di massa descritto dagli avvocati delle major. A nulla è servito il fatto che la Corte d'Appello avesse assolto il ragazzo, tanto che i giudici della massima corte hanno dichiarato che le azioni del giovane "erano premeditate e degne di critica".

Per le major il giudizio della Corte riveste un'importanza notevole: contro il giovane Bruvik si sono schierate in tribunale le divisioni locali di colossi come Sony e Universal, secondo cui era necessario creare un precedente. "La decisione della Corte Suprema - ha dichiarato un esponente dell'industria - contribuirà a rendere Internet un mezzo ideale per la distribuzione legale di musica".
TAG: p2p
139 Commenti alla Notizia La Norvegia chiude sul P2P
Ordina
  • decida di scaricare i concerti e i film appena usciti mandandoli in prima serata a canale5 abolendo con una sua legge tutti i diritti d'autore, con la scusa che Mozart scrisse migliaia di capolavori quando il diritto d'autore non esisteva neppure, quindi questo non porterebbe alcun danno per i creatori di musica e film ma anzi ne incentiverebbe la creatività che al giorno d'oggi è troppo bassa perchè i registi pensano solo ai soldi!!!
    Uniremo l' utile al dilettevole e potremo finalmente scaricare tutti tranquilli!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > decida di scaricare i concerti e i film
    > appena usciti mandandoli in prima serata a
    > canale5 abolendo con una sua legge tutti i
    > diritti d'autore, con la scusa che Mozart
    > scrisse migliaia di capolavori quando il
    > diritto d'autore non esisteva neppure

    Effettivamente berlusconci ha reso legali un bel po di nefandezze, una più, una meno, che differenza vuoi che faccia. Forza Sivlio facce sognà!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Forza
    > Sivlio facce sognà!!!

    scusa ma questa la potevi risparmiare.....da quando c'è lui ho solo incubi,preferirei che non mi facesse sognare.almeno quando dormo vorrei stare senza il pensiero che ci sia un tale libero di mettermelo nel c..o senza che io possa fare nulla come succede tutti i giorni dal 2001 quando questo mafioso fu eletto..
  • Condannano a vendere un rene un utente che lascia sul suo sito un paio di link, ma lasciano a piè libero i terroristi definendoli "combattenti".

    Bah! Sono tutti dei venduti! Stupefacente la giustizia in europa...
    non+autenticato
  • invece della tazza hanno messo una "pigna" MA LOL
    non+autenticato
  • giustissimo .Se beccano uno che vende i jeans armani o versace taroccati...lo fanno nero..di multe...
    un cd musicale piratato e' identico a un jeans tarocatto
    non+autenticato

  • Non esiste uno spazio apposito al momento, quindi lo riporto su questo thread;
    la situazione cambia ma rimane comunque grave co nquesto effetto:

    viene tolto il famoso termine profitto tanto contestato, pero' viene introdotto un nuovo tipo di reato:
    l'upload anche parziale di file protetti senza autorizzazione e' definitivamente reato penale a prescindere da upload e qualsiasi altra cosa, punibile con fino a 2000 e rotti euro di multa (ricordate, essendo penale potrebbe seguire la causa civile per il rimborso danni),, la fregatura piu' grossa e' infatti che il reato e' penale quindi grave e non contenstabile dato la semplicita' della formulazione (e' punita genericamente qualsiasi forma di diffusione anche parziale a prescindere da qualsiasi altra variabile),.

    Non c'e' che dire, una fregatura sostituita da un'altra altrettanto pericolosa e passiamo veramente dalla padella alla brace.

    ma in fondo che potevamo aspettarci da questi politici venduti?
    E volete scommettere che si vanteranno di aver rispettato le promesse?
    non+autenticato

  • Dimenticavo, nessun quantitativo specificato quindi a discrezione del giudice.

    combattiamo un'altra battaglia o passiamo subito al criptato?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Dimenticavo, nessun quantitativo specificato
    > quindi a discrezione del giudice.
    >
    > combattiamo un'altra battaglia o passiamo
    > subito al criptato?

    Mah, io sto oliando il mio AK47, di stare a criptare non c'ho vogliaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non esiste uno spazio apposito al momento, quindi lo
    > riporto su questo thread;
    > la situazione cambia ma rimane comunque
    > grave co nquesto effetto: viene tolto il famoso termine
    > profitto tanto contestato, pero' viene introdotto un nuovo
    > tipo di reato: l'upload anche parziale di file protetti
    > senza autorizzazione e' definitivamente reato penale
    > a prescindere da upload e qualsiasi altra cosa, punibile
    > con fino a 2000 e rotti euro di multa (ricordate,
    > essendo penale potrebbe seguire la causa civile per il
    > rimborso danni), la fregatura piu' grossa e' infatti che il
    > reato e' penale quindi grave e non contenstabile dato
    > la semplicita' della formulazione (e' punita
    > genericamente qualsiasi forma di diffusione anche
    > parziale a prescindere da qualsiasi altra variabile),.
    > Non c'e' che dire, una fregatura sostituita da un'altra
    > altrettanto pericolosa e passiamo veramente dalla
    > padella alla brace.
    > Ma in fondo che potevamo aspettarci da questi politici
    > venduti?
    > E volete scommettere che si vanteranno di aver
    > rispettato le promesse?
    OVVIO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)