RFID anche nelle fiches

Si comincia da Las Vegas, dove i grandi casinò si stanno attrezzando per porre un freno alla contraffazione. I chippetti racconteranno la storia, il valore e il portatore delle fiches

Las Vegas (USA) - Con quasi 30 milioni di visitatori l'anno i casinò americani del Nevada sono letteralmente presi d'assalto e ora, con l'uso degli RFID, i gestori sperano di ridurre le perdite causate da contraffattori e abili truffatori.

Il casinò Wynn Las Vegas del magnate Steve Wynn sarà il primo ad utilizzare esclusivamente nuove fiches hi-tech, contenenti un chip RFID che le identificherà. La nuova casa da gioco, che apre i battenti ad aprile, ha intenzione di agire su due fronti. I tag all'interno delle fiches, infatti, porteranno con sé l'informazione del valore della fiche e un numero identificativo. Inoltre questo numero sarà associato al nome del cliente che ritirerà quelle fiches per giocare.

Con questa modalità, i gestori del casinò otterranno, a loro dire, due effetti. Da un lato i cassieri, che cambiano le fiches in dollari alla fine del gioco, potranno valutare con i loro scanner se il valore nominale delle fiches portate al cambio è lo stesso valore indicato dagli RFID; un'operazione ritenuta utile a ridurre la contraffazione che ogni anno sottrae centinaia di migliaia di dollari ai maggiori casinò. Inoltre potranno essere in grado di verificare se le fiches riportate dal cliente siano state inizialmente ritirate da un altro: questo potrebbe infatti indicare che una transazione sia avvenuta tra due clienti all'interno delle sale da gioco, transazione estranea al gioco stesso e dunque invisa ai gestori dei casinò.
Una veduta della celebre Strip di Las Vegas, la strada dei casinòNon è chiaro quanto al Wynn e agli altri casinò che si doteranno dei nuovi sistemi potrà costare questo giochino. Si sa che la sola dotazione di fiches "truccate" costerà almeno 2 milioni di dollari ma la somma complessiva sarà molto più alta e contemplerà anche i molti scanner antifalsificazione, capaci cioè di verificare l'autenticità delle fiches e che saranno piazzati nei punti strategici all'interno del casinò.

Tra le altre conseguenze previste dell'uso di queste fiches e della loro associazione con i clienti anche la possibilità, per quelli più assidui, di ottenere una serie di benefit, come l'alloggio gratuito o pasti gratuiti, a seconda della spesa sostenuta. L'uso degli RFID, infatti, consentirà un check assai più rapido e preciso, in realtà, su come, quando e quanto gioca ciascun "utente".
14 Commenti alla Notizia RFID anche nelle fiches
Ordina
  • Non é possibile, secondo me, accertare se il cliente che porta delle fiches al cambio é lo stesso che le ha ritirate perche nel corso del gioco le fiches si vincono e si perdono perciò dopo un certo tempo il giocatore tipicamente non avrà più le stesse fiches con cui aveva iniziato il gioco.

    Comunque un casinò è un luogo con una sorveglianza strettissima; ci sarà una mezza dozzina di telecamere nascoste a sorvegliare ciascun tavolo da gioco e in alcuni casi pare che sono stati istalalti dei microfoni nascosti (per udire le parolacce che pronunciano i giocatori quando perdono?)Imbarazzato

    Perciò se andate ad un casinò non aspettatevi di trovare una grande privacy.Ficoso
    non+autenticato
  • bello...finche' la gente non iniziera' a portarsi a casa le fiche e riprogrammarsele, cosi' se poi il cassiera fa affidamento solo al suo display e non le conta veramente... BUM nuova contraffazione, questa volta dell'RFID e non della fiche A bocca aperta
    non+autenticato
  • > bello...finche' la gente non iniziera' a
    > portarsi a casa le fiche e riprogrammarsele,

    Rifare un pezzo di plastica e' molto piu' semplice che rompere un sistema di cifratura... in teoria si puo' tutto ma le persone in grado sono molte meno !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > bello...finche' la gente non iniziera' a
    > > portarsi a casa le fiche e
    > riprogrammarsele,
    >
    > Rifare un pezzo di plastica e' molto piu'
    > semplice che rompere un sistema di
    > cifratura... in teoria si puo' tutto ma le
    > persone in grado sono molte meno !

    quel sistema e' gia' stato bucato e' una battaglia persa ancora prima di incominciare...

    mi spiace per i casino, ma sicuramente il gonzo di turno entra con un finto cellulare e si divertira' a cancellate migliaia di fiches rendendole inutili e false...

    per la gioia dei giocatori incalliti...
  • > quel sistema e' gia' stato bucato e' una
    > battaglia persa ancora prima di
    > incominciare...

    RFID non e' UN sistema, e' una tecnologia, con DECINE (o anche centinaia) di implementazioni completamente diverse con protocolli diversi, sicurezze diverse, algoritmi diversi...

    Se ne hanno bucato uno non significa proprio nulla per la tecnologia RFID in generale. Per caso una delle innumerevoli volte che e' stato bucato un sistema di sicurezza sono stati buttati via tutti gli altri sistemi di sicurezza del mondo ?
    non+autenticato
  • ma pensate veramente che il tipo di personaggi che frequentano i casinò (quelli che spendono veramente...)

    prenderanno fiches riconoscibili e personalizzate????

    AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!
    non+autenticato
  • > ma pensate veramente che il tipo di
    > personaggi che frequentano i casinò
    > (quelli che spendono veramente...)
    >
    > prenderanno fiches riconoscibili e
    > personalizzate????

    Una volta si diceva: o mangi questa minestra o salti dalla finestra...
    non+autenticato
  • "Inoltre potranno essere in grado di verificare se le fiches riportate dal cliente siano state inizialmente ritirate da un altro: questo potrebbe infatti indicare che una transazione sia avvenuta tra due clienti all'interno delle sale da gioco, transazione estranea al gioco stesso e dunque invisa ai gestori dei casinò."

    Quindi non si possono regalare delle fiches per far colpo su un'avvenente ragazza, stile James Bond?
  • si dice nell'articolo:

    Inoltre potranno essere in grado di verificare se le fiches riportate dal cliente siano state inizialmente ritirate da un altro

    Perche' uno cambia indietro solo le fiches che ha prima preso ...

    Ma non dovrebbe forse esserci la possibilita' che uno alla fine abbia piu' fiches di quante ne aveva all'inizio.

    Beh .. so che per questo ci sono altri metodi ... che fanno in modo che sia MOLTO raro ...

    Pero' rimane sempre possibile che almeno qualche mano uno la vinca. COn che fiches vengono pagate le vincite? Con dell fiches speciali.

    Io pero' ancora non ho capito come si comportino gli RFDI quando ce ne sono tanti uno vicino all'altro!!
  • > Io pero' ancora non ho capito come si
    > comportino gli RFDI quando ce ne sono tanti
    > uno vicino all'altro!!

    Si chiama anticollisione e ci sono protocolli appositi per gestire la presenza simultanea di piu' tag nel campo di interrogazione del reader.

    In pratica e' un protocollo di accesso multiplo che puo' essere di tipo deterministico, stocastico oppure ibrido tra i due.

    Alcuni sistemi gestiscono la presenza simultanea di diverse centinaia di chip...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Io pero' ancora non ho capito come si
    > > comportino gli RFDI quando ce ne sono
    > tanti
    > > uno vicino all'altro!!
    >
    > Si chiama anticollisione e ci sono
    > protocolli appositi per gestire la presenza
    > simultanea di piu' tag nel campo di
    > interrogazione del reader.
    >
    > In pratica e' un protocollo di accesso
    > multiplo che puo' essere di tipo
    > deterministico, stocastico oppure ibrido tra
    > i due.
    >
    > Alcuni sistemi gestiscono la presenza
    > simultanea di diverse centinaia di chip...

    Eh, qualcosa mi dice che "centinaia" non è un ordine di grandezza adeguato alla realtà dei casino di Las Vegas
    non+autenticato
  • se si incendiassero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Io pero' ancora non ho capito come

    > Eh, qualcosa mi dice che "centinaia" non
    > è un ordine di grandezza adeguato
    > alla realtà dei casino di Las Vegas

    Beh, tieni presente che il raggio di azioni dei lettori, essendo chip (immagino) passivi (attivi dovrebbero avere una batteria ciascuno), il raggio d'azione è di uno, massimo massimo 2 metri.
    Quindi 100 fiches in 3 metri quadri mi sembra un valore forse non esagerato, ma sufficiente per il 99% dei casi.
    Tieni presente che, come per i ripetitori dei cellulari, si può sempre ridurre la portata di ciascun lettore per poter leggere più fiches per metro quadroOcchiolino

    pieggi
    non+autenticato
  • > Beh, tieni presente che il raggio di azioni
    > dei lettori, essendo chip (immagino) passivi
    > (attivi dovrebbero avere una batteria
    > ciascuno), il raggio d'azione è di
    > uno, massimo massimo 2 metri.

    In genere si hanno raggi d'azione (per questo tipo di applicazione) tra 10cm e 150cm.
    La quantita' di chip identificabili "simultaneamente" arriva alle 800-1000 unita'.
    Mi sembra uno scenario fattibile...
    non+autenticato